CASCINA OTTAVIANI BRESCIA 16.09.1944

(Brescia - Lombardia)

CASCINA OTTAVIANI BRESCIA 16.09.1944

CASCINA OTTAVIANI BRESCIA 16.09.1944
Descrizione

Località Caserma Ottaviani, Brescia, Brescia, Brescia, Lombardia

Data 16 settembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 6

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini adulti 6

Descrizione: Sei partigiani appartenenti alle Fiamme Verdi, precedentemente catturati e rinchiusi nelle carceri di Brescia, vengono prelevati e fucilati il 16 settembre 1944 alla Caserma Ottaviani.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da LUIGI BORGOMANERI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-05-03 15:08:22

Vittime

Elenco vittime

1. Gian Battista (Titta) Secchi nasce a Bologna nel 1915 trasferendosi con la famiglia a Brescia dove frequenta il collegio “Arici”. Militare a Mantova dopo l’Armistizio si unisce alle formazioni partigiane, divenendo nel 1944 comandante del distaccamento S2della brigata “G. Perlasca” delle Fiamme Verdi. Catturato dai tedeschi il 26 agosto e tradotto nelle carceri di Brescia, è fucilato nella caserma Ottaviani senza processo il 16 settembre 1944 con altre cinque Fiamme verdi. Gli è assegnata la Croce al valor militare alla memoria e una brigata delle Fiamme Verdi prende il suo nome.
2. Pietro Albertini nasce a Gussago (Bs) nel 1926; milita come partigiano nella brigata “Perlasca”. Catturato il 28 agosto 1944 in Valle Sabbia è fucilato, senza processo, il 16 settembre nella caserma Ottaviani.
3. Emilio Bellardini nato a Collio (Bs) nel 1926, di professione minatore, si unisce alle Fiamme Verdi confluendo poi nella brigata “Margheriti”. Catturato il 27 agosto 1944 in prossimità di Collio in Val Trompia,è incarcerato e torturato a Canton Mombello a Brescia, è fucilato senza processo il 16 settembre nella Caserma Ottaviani. Gli viene assegnata la Medaglia di bronzo al valor militare alla memoria.
4. Paolo Maglia nato a Cumignano sul Naviglio (Cr) nel 1922 si arruola in aeronautica; dopo l’8 settembre a Brescia si entra a far parte delle Fiamme Verdi che operano in Valle Sabbia, assumendo il comando del distaccamento S 5. Catturato con Pietro Albertini il 21 agosto 1944 e tradotto in carcere a Brescia; è fucilato senza processo il 16 settembre nel maneggio della caserma Ottaviani.
5. Luigi Ragazzo nato a Borgorizzo (Pd) nel 1921 risiede a Roè Volciano (Bs). Minatore milita nella brigata “Perlasca”. Catturato nei pressi della Corna Blacca e incarcerato a Brescia, il 16 settembre 1944 è fucilato senza processo nella caserma Ottaviani. Ottiene la Medaglia di bronzo al valor militare alla memoria.
6. Santo La Corte nato a Cianciana (Ag) nel 1917 e residente a Calcinato (Bs) dopo l’Armistizio milita nelle formazioni partigiane operanti a Croce di Marone, unendosi poi alle Fiamme Verdi. Ferito il 19 luglio 1944 a Pisogne è tradotto alle carceri di Darfo e poi in quelle di Brescia. Condannato alla pena capitale dal tribunale militare tedesco è fucilato il 16 settembre 1944 alla Caserma Ottaviani. Ottiene la Medaglia d’argento al valor militare alla memoria.

Elenco vittime partigiani 6

Albertini Pietro,
Bellardini Emilio,
La Corte Santo,
Maglia Paolo,
Ragazzo Luigi,
Secchi Gian Battista (Titta)

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a caserma di artiglieria Ottaviani in via Tartaglia, Brescia

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: caserma di artiglieria Ottaviani in via Tartaglia, Brescia

    Descrizione: Lapide nella caserma.

  • onorificenza alla persona a Gian Battista (Titta) Secchi

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Ubicazione: Gian Battista (Titta) Secchi

    Descrizione: Croce al valor militare alla memoria a Gian Battista (Titta) Secchi

  • onorificenza alla persona a Luigi Ragazzo

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Ubicazione: Luigi Ragazzo

    Descrizione: Medaglia di bronzo al valor militare alla memoria a Luigi Ragazzo

  • onorificenza alla persona a Emilio Bellardini

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Ubicazione: Emilio Bellardini

    Descrizione: Medaglia di bronzo al valor militare alla memoria a Emilio Bellardini

  • onorificenza alla persona a Santo La Corte

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Ubicazione: Santo La Corte

    Descrizione: Medaglia d’argento al valor militare alla memoria a Santo La Corte

Bibliografia


Le vie della Libertà. Un percorso della memoria (Brescia 1938-1945), Brescia 2005, pp. 126-128;
Rolando Anni, Dizionario della Resistenza bresciana, vol. 1 A-M, Brescia 2008, pp. 45, 50-51, 218, 225;
Guerino Dalola, Diario della Resistenza bresciana persone, date, luoghi, Rudiano (Bs), 2007

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti