VELLANO PESCIA 22.07.1944

(Pistoia - Toscana)

VELLANO PESCIA 22.07.1944

VELLANO PESCIA 22.07.1944
Descrizione

Località Vellano, Pescia, Pistoia, Toscana

Data 22 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Numero vittime donne 3

Numero vittime donne anziane 3

Descrizione: A partire dal luglio del 1944 l’occupazione tedesca dell’area pesciatina e della Valdinievole si fece sempre più pesante. I rastrellamenti erano quasi all’ordine del giorno in risposta all’attivismo partigiano che colpiva fascisti locali e creava problemi logistici ai tedeschi.
Il 21 luglio alcuni soldati del Terzo Reich in pattugliamento a Vellano entrarono in contatto con dei partigiani e nello scontro perse la vita un militare germanico. Il giorno dopo un reparto tedesco, rientrante nelle truppe che operavano un ampio rastrellamento, arrivò nell’abitato di Vellano. La scuola venne incendiata e nel pomeriggio furono minate e poi distrutte alcune case. Nelle esplosioni trovarono la morte tre anziane donne rimaste in casa.
due uomini, che lavoravano per la Todt, erano stati utilizzati come trasportatori delle mine. A fine giornata furono portati presso la scuola dove era stato ucciso il tedesco e lì fucilati.

Modalità di uccisione: fucilazione,minamento

Violenze connesse: incendio di abitazione,minamenti e esplosioni

Tipo di massacro: rappresaglia

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Forte è stata ed è tuttora la polemica sulla data di commemorazione tra chi ritiene più importante il 22 luglio (solitamente ambienti di centrodestra ma non solo) e chi il 17 agosto (pare l’area politica di sinistra) quando morì anche un partigiano.

Scheda compilata da Marco Conti, Gianluca Fulvetti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-12 23:03:46

Vittime

Elenco vittime

Kerdavic Maria, pesciatina nata il 18/06/1885. Di probabile fede ebraica.
Macchini Benvenuto, pesciatino di anni 30.
Maltagliati Ada, pesciatina di anni 60.
Naranti Rosaria, pesciatina di anni 67.
Vanni Gastone, pesciatino di anni 29.

Elenco vittime civili 5

Kerdavic Maria.
Macchini Benvenuto.
Maltagliati Ada.
Naranti Rosaria.
Vanni Gastone.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: La commemorazione è stata spostata al 17 agosto in concomitanza con un\'altra strage. La commemorazione del 22 luglio ha avuto luogo solo per tre anni a partire dal 2009 in concomitanza con un’amministrazione comunale di centrodestra.

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Anno di realizzazione: 1980

    Descrizione: Città di Pescia, Medaglia di Bronzo al Valore Militare, 30/03/1980.

  • lapide a Pescia, Vellano

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Pescia, Vellano

    Descrizione: Lapide presente sul luogo dei fucilati dove vengono riportati tutti i caduti della zona sotto l’occupazione tedesca.

Bibliografia


mministrazione comunale di Pescia, Nel decimo anniversario della liberazione 8 settembre 1944 – 8 settembre 1954, Benedetti, Pescia, 1954, 38 pp.
Dino Birindelli, Pescia. Cronaca 1943-1944, Benedetti, Pescia, 1984, 328 pp.
Giuseppe Calamari, In memoria delle vittime pesciatine della scellerata barbarie nazi-fascista, Benedetti, Pescia, 1945, 16 pp.
Vasco Ferretti, Vernichten. Eccidio del Padule di Fucecchio: 23 agosto 1944. Analisi storica della strage attraverso gli atti del processo di Venezia, Pacini Fazzi, Lucca, 1988, pp. 178-179.
Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, pp. 197.
Riccardo Maffei, Pescia: occupazione e repressione tedesca, in Gianluca Fulvetti, Francesca Pelini (a cura di), La politica del massacro, l’ancora del Mediterraneo, Napoli, 2006, pp. 162-163.
Renato Risaliti, Antifascismo e Resistenza nel Pistoiese, Tellini, Pistoia, 1976.

Sitografia


DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.
www.istitutostoricoresistenza.it
www.regione.toscana.it/storiaememoriedel900
www.resistenzatoscana.it
www.toscananovecento.it

Fonti archivistiche

Fonti

CPI 21/2; 49/15
CSIT, AUSSME, N 1/11, b. 2132