Balangero, s.d.

(Torino - Piemonte)

Balangero, s.d.

Balangero, s.d.
Descrizione

Località Balangero, Balangero, Torino, Piemonte

Data 1 gennaio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 9

Numero vittime uomini 9

Numero vittime uomini adulti 9

Descrizione: All’inizio della primavera del 1944 a Balangero, località nelle valli di Lanzo, alcuni partigiani comandati da Nando Burlando e da Aldo Giardino assaltano un presidio di SS italiane. Durante lo scontro perde la vita un ufficiale e, secondo fonti garibaldine, quarantadue uomini vengono catturati e portati a Corio. In risposta a quest’azione il generale Peter A. Hansen al comando delle Brigate SS italiane ordina al capitano Tullio Traverso, acquartierato a Pinerolo con il suo Battaglione, di raggiungere la zona e di mettere a disposizione una Compagnia. Il 1° aprile inizia la rappresaglia che porta alla fucilazione di nove civili e all'incendio di due abitazioni. I reparti di SS italiane al comando di Traverso e del tenente Allodi, irrompono in paese la mattina presto: tutti gli uomini presenti sono rastrellati e divisi in due gruppi: celibi e ammogliati. Il primo gruppo, circa una ventina, è quello destinato alla fucilazione. Per diverse ragioni vengono risparmiate undici persone. La fucilazione avviene in un prato erboso adiacente alla piazza. Tullio Traverso è processato nel 1951. La difesa sostiene che la sua presenza ha contenuto la rappresaglia poiché nelle intenzioni dell’alleato tedesco vi era la volontà di fucilare quaranta civili e di dar fuoco all’intero paese. La pena all'ergastolo viene commutata in trent’anni di reclusione: sconterà solo 12 anni e 4 mesi.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: incendio di abitazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Tullio Traverso: Processato nel 1951 e condannato all’ergastolo. La pena all'ergastolo viene commutata in trent’anni di reclusione: sconterà solo 12 anni e 4 mesi.

Annotazioni: I MORTI SONO TUTTI CIVILI. IL RICONOSCIMENTO PARTIGIANO E' POSTUMO

Scheda compilata da Barbara Berruti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-17 16:28:34

Vittime

Elenco vittime

Bonino,Giacomo,nato il 25/11/1916,a Balangero,TO,PARTIGIANO,4 DIV GARIBALDI
Dal pont,Giuseppe,nato il 18/02/1926,a Sedico,BL,PARTIGIANO,2 DIV GARIBALDI
Data,Giorgio,nato il 06/01/1926,a Balangero,TO,PARTIGIANO,4 DIV GARIBALDI
Fontanella,Sergio,nato il 20/07/1919,a Balangero,TO,PARTIGIANO,2 DIV GARIBALDI
Fornelli tome,Battista,nato il 07/05/1920,a Monastero di lanzo,TO,PARTIGIANO,4 DIV GARIBALDI
Marchetti,Giovanni,nato il 25/04/1926,a Balangero,TO,PARTIGIANO,4 DIV GARIBALDI
Marchetti sciala,Giacomo,nato il 26/10/1901,a Balangero,TO,PARTIGIANO,2 DIV GARIBALDI
Raineri,Livio,nato il 07/07/1920,a Balangero,TO,PARTIGIANO,2 DIV GARIBALDI
Verzino,Giovanni,nato il 28/04/1921,a Balangero,TO,PARTIGIANO,2 DIV GARIBALDI
SONO TUTTI CIVILI. IL RICONOSCIMENTO PARTIGIANO E\' POSTUMO

Elenco vittime civili 9

Bonino,Giacomo,
Dal pont,Giuseppe,
Data,Giorgio,
Fontanella,Sergio,
Fornelli tome,Battista,
Marchetti,Giovanni,
Marchetti sciala,Giacomo
Raineri,Livio
Verzino,Giovanni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS italiane reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Tullio Traverso

    Nome Tullio

    Cognome Traverso

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note procedimento Processato nel 1951 e condannato all’ergastolo. La pena all\'ergastolo viene commutata in trent’anni di reclusione: sconterà solo 12 anni e 4 mesi.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto SS italiane reparto non precisato

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Balangero

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Balangero

    Descrizione: Lapide sul luogo della strage. Sulla Lapide risultano 10 nomi, ma uno non e\' vittima della strage del 1 aprile

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Celebrazioni periodiche per ricordare la strage

Bibliografia


Domenico Borla, Più che eroi, martiri. I tragici fatti del primo aprile '44 a Balangero rievocati attraverso le udienze del processo a carico del responsabile, Tip. S.P.R. di Carlo Fanton, Torino, s.d.
Riccardo Marchis (a cura di), C. Chevallard, Diario 1942-1945. Cronache del tempo di guerra, Blu Edizioni, Torino, 2005, p. 230
Giovanni Dolino, Partigiani in Val di Lanzo, F. Angeli, Milano, 1989, p. 32
I martiri del 1944 commemorati a Balangero, in “Il Risveglio”, n. 15, 14/04/1972
Per i morti per i vivi. Balangero (valli di lanzo) 8 aprile 1951, s.n., s.l., 1951
Ros di Vilès, ...Sì che non gli eroi! Per una stele che Balangero in Val di Lanzo (Torino) vuole eretta a memoria dei figli immolati da scellerata barbarie, L'impronta, Torino, 1945
Giuseppe Tuninetti, Clero, guerra e Resistenza nella diocesi di Torino (1940-1945). Nelle relazioni dei parroci del 1945, Piemme, Casale Monferrato, 1996, p. 191

Sitografia


Aistoreto, banca dati del partigianato piemontese, http://intranet.istoreto.it/partigianato/default.asp

Fonti archivistiche

Fonti

AST, Fondo riservato Procura presso il Tribunale di Torino, Fascicoli delle archiviazioni, 1944