Cavalcavia dell’Autostrada, Settimo Torinese, 08.08.1944

(Torino - Piemonte)

Cavalcavia dell’Autostrada, Settimo Torinese, 08.08.1944

Cavalcavia dell’Autostrada, Settimo Torinese, 08.08.1944
Descrizione

Località Cavalcavia dell’Autostrada, Settimo Torinese, Torino, Piemonte

Data 8 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 6

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini ragazzi 1

Numero vittime uomini adulti 5

Descrizione: L’8 agosto 1944 i tedeschi impiccano per rappresaglia sei uomini sotto il ponte di Settimo Torinese: si tratta di partigiani, catturati e incarcerati in seguito all’attacco al presidio di Chivasso, avvenuto il 27 luglio. A lungo si è creduto che l'impiccagione fosse avvenuta per rappresaglia proprio a quell'attacco a cui avevano partecipato, in realtà non è così. I loro corpi sono lasciati penzolare tutto il giorno fino alle ore 18. Poi i tedeschi dispongono che vengano seppelliti in una fossa comune nel cimitero comunale di Settimo, senza nessuna indicazione sulla loro identità. Una sommaria descrizione dei corpi e dell’età dei partigiani viene fatta dall’ufficiale di stato civile di Settimo quando redige il verbale che ne constata il decesso e al momento della sepoltura fa tagliare un lembo degli abiti che i giustiziati indossano per favorire nel futuro il riconoscimento. Questo tuttavia è avvenuto parecchio tempo dopo la fine del conflitto (nel 1947), grazie alle ricerche messe in moto dalla pubblicazione della foto dell’esecuzione rinvenuta nella tasca di un ufficiale tedesco e pubblicata nell’estate del 1946 sul giornale «Resistenza: Notiziario Gielle» di Torino. Nonostante questo il riconoscimento non è certo, poiché a tre anni di distanza dalla sepoltura le indicazioni sommarie e gli abiti tagliati non sono stati sufficienti.

Modalità di uccisione: impiccagione

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Nei fascicoli della procura sono erroneamente indicate come luoghi e date Chivasso 27.07.1944. Quella è la data di cattura dei partigiani che furono fucilati l’8 agosto.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Sulla lapide ci sono i nomi di Spirito Lelio Dama, nato nel 1924 a Candelo, operaio; Luciano Bertolino, nato nel 1925 a Cuorgnè, meccanico; Bruno Barone, nato a San Giorio nel 1925 e residente a Bussoleno, operaio. Solo Luciano Bertolino sembra essere realmente tra gli impiccati.

Scheda compilata da Barbara Berruti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-03-28 15:32:00

Vittime

Elenco vittime

AGOSTI Piero, nato il 1.08.1926 a Cuorgné, partigiano, VI div GL
BALAGNA LAURETTA Dante, partigiano
BERTOLINO Luciano, nato il 10.04.1925 a Cuorgné, partigiano, VI div GL
CRESTO Pietro, nato il 20.12. 1925 a Pont Canavese, partigiano, VI Div GL
MAGLIETTO Stefano, nato il 18.04.1928 a Castelnuovo Nigra, partigiano, VI div GL
QUARELLO Paolo Giulio, nato il 18.06.1926 a Castello di Annone (AT), partigiano, VI div GL
RUSPINO Enzo, nato l’8.07.1921 a Torino, partigiani, VI div GL
(i nomi sono 7 perché tra questi non è stato possibile identificare con esattezza i 6 impiccati)

Elenco vittime partigiani 6

AGOSTI Piero
BALAGNA LAURETTA Dante
BERTOLINO Luciano
CRESTO Pietro
MAGLIETTO Stefano
QUARELLO Paolo Giulio
RUSPINO Enzo
(i nomi sono 7 perché tra questi non è stato possibile identificare con esattezza i 6 impiccati)

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Alois Schmidt

    Nome Alois

    Cognome Schmidt

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Settimo Torinese

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Settimo Torinese

    Anno di realizzazione: 1994

    Descrizione: Monumento realizzato nel 1994 e voluto dall’Anpi di Settimo torinese. Lapide sul monumento.

Bibliografia


Claudio Anselmo, Simone Grosso, La fatica della libertà : Brandizzo dalla dichiarazione di guerra alla liberazione, Torino, Blu Edizioni, 2005, p. 98.

Sitografia


http://www.pietredellamemoria.it/pietre/monumento-di-settimo-torinese-ai-partigiani-caduti-l8-agosto-1944/

Fonti archivistiche

Fonti

Aistoreto, banca dati del partigianato piemontese, http://intranet.istoreto.it/partigianato/default.asp
Procura militare di Verona, registro 195
Fonte CPI 19/11
Aistoreto, fondo Novascone Elio e Ezio, fasc. \"Caduti Partigiani. Fotografie. Ricordini.\" Doc. Ricordo funebre di Luciano Bertolino http://www.metarchivi.it/dett_documento.asp?id=3176&tipo=FASCICOLI_DOCUMENTI
Aistoreto, fondo Ruspino Giovanni.