CERESOLE, 22.07.1944

(Cuneo - Piemonte)

CERESOLE, 22.07.1944

CERESOLE, 22.07.1944
Descrizione

Località Ceresole, Ceresole Alba, Cuneo, Piemonte

Data 22 luglio 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 9

Numero vittime uomini 9

Numero vittime uomini adulti 9

Descrizione: Nei giorni del luglio 1944, l’attività partigiana della “banda” di Marco Lamberti e altre, tutte della futura XII Divisione autonoma Bra, è particolarmente intensa fino ad occupare Sommariva Perno (CN) e ad appropriarsi di automezzi del comando tedesco. Il 22 luglio, proveniente da Scalenghe, giunge a Ceresole d’Alba (CN) una colonna della Luftwaffe comandata dal tenente colonnello Dierich con uomini della Muti e della brigata nera mobile: rastrellano la campagna attorno al paese e catturano alcuni giovani disarmati e renitenti alla leva che dormono permanentemente nei boschi. Li portano in paese ove catturano altri uomini più anziani e impiccano ai balconi delle loro case i prigionieri, dando alle fiamme le abitazioni dopo averle saccheggiate. Impongono l’esposizione degli impiccati fino al giorno dopo e portano altri a Sommariva Bosco (CN) ove verranno giustiziati.

Modalità di uccisione: impiccagione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Cfr. episodio di Sommariva nella stessa data

Scheda compilata da MICHELE CALANDRI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-05 20:31:44

Vittime

Elenco vittime

Burzio Gianfermo, nato Ceresole d’Alba (CN) 01/08/1924, residente Ceresole, operaio, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisione autonoma Bra, 45ª brigata;
Dassano Michele, nato Ceresole d’Alba (CN) 12/03/1922, residente Ceresole, contadino, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisione autonoma Bra, 45ª brigata;
Degni Ruggero, nato Barletta (BA) 04/11/1921, residente Torino, meccanico, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisine autonoma Bra, 45ª brigata;
Ferrero Gregorio, nato Ceresole d’Alba (CN) 15/09/1924, residente Ceresole, contadino, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisione autonoma Bra, 45ª brigata;
Marocco Tommaso, nato Ceresole d’Alba (CN) 27/07/1925, residente Ceresole, contadino, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisione autonoma Bra, 45ª brigata;
Molina Vincenzo, nato Ceresole d’Alba (CN) 10/10/1920, residente Ceresole, contadino, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisione autonoma Bra, 45ª brigata;
Novarino Giovanni, nato Ceresole d’Alba (CN) 26/10/1898, residente Ceresole, contadino, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisione autonoma Bra, 45ª brigata;
Pettinati Florindo, nato Melazzo (AL) 12/03/1902, residente Torino, magazziniere, impiccato Ceresole d’Alba (CN) 22/07/1944, XII Divisione autonoma Bra, 45ª brigata;
Trinchero Giovanni, nato Ceresole d’Alba (CN) 21/10/1916, residente Ceresole, contadino, impiccato Ceresole 22/07/1944, XII Divisiosne autonoma Bra, 45ª brigata;

Elenco vittime partigiani 9

Burzio Gianfermo,
Dassano Michele,
Degni Ruggero,
Ferrero Gregorio,
Marocco Tommaso,
Molina Vincenzo,
Novarino Giovanni,
Pettinati Florindo,
Trinchero Giovanni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Luftwaffe reparto non precisato


Appartenenza: Luftwaffe

Brigata Nera mobile non precisata

Tipo di reparto: Brigata Nera

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Sconosciuto Dierich

    Nome Sconosciuto

    Cognome Dierich

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile reparto della Luftwaffe proveniente da Scalenghe (TO) al comando del tenente colonnello Dierich che adotterà l’impiccagione in tutti i rastrellamenti in cui opera

    Nome del reparto Luftwaffe reparto non precisato

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Ceresole, cimitero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Ceresole, cimitero

    Descrizione: Sacrario presso il cimitero di Ceresole d’Alba, promotore ente pubblico;

  • lapide a Ceresole, via Martiri

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Ceresole, via Martiri

    Descrizione: lapide in ricordo di Burzio, Molina, Novarino a Ceresole in via Martiri9, promossa da ente pubblico;

  • monumento a Ceresole, piazza Don Cordero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Ceresole, piazza Don Cordero

    Descrizione: monumento in piazza don Cordero Municipio, promotore ente pubblico;

  • lapide a Ceresole, via Martiri

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Ceresole, via Martiri

    Descrizione: lapide in ricordo di Dassano,,Degno,Ferrero,Marocco,Pettinati,Trinchero a Ceresole, via Martiri 85.

Bibliografia


Guido Argenta, Nicola Rolla, Le due guerre 1940-1943, 1943-1945. Censimento “cippi e lapidi” in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza in provincia di Cuneo, Cuneo, 1985, pp.162-163.
Michele Calandri (a cura di), Vite spezzate. I 15510 morti nella guerra 1940-45. Un censimento in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo, Cuneo, 2007 (seconda edizione);
Carlo Gentile, Le forze tedesche di occupazione e il fronte delle Alpi occidentali, in “Il presente e la storia”, n° 46, dicembre 1994, pp.69-74;
Icilio Ronchi della Rocca, Ricordi di un partigiano,I.R.D.R. Torino, 1965, pp.109-120.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Registro Atti di Morte di Ceresole d’Alba