SAVIGLIANO 13.09.1944

(Cuneo - Piemonte)

SAVIGLIANO 13.09.1944

SAVIGLIANO 13.09.1944
Descrizione

Località Savigliano, Savigliano, Cuneo, Piemonte

Data 13 settembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Alla fine di luglio 1944 si costituisce la “I Brigata Nera Mobile” al comando del segretario del PFR Alessandro Pavolini, di cui un nucleo ha sede a Savigliano (CN). Nel mese di agosto opera nel Saluzzese per contrastare l’opera partigiana che tende a ritardare la trebbiatura o a requisirne il grano. Il giorno 18 agosto, la “B.N.” giunge a Staffarda, nel comune di Revello e a Cardè, ove cattura renitenti alla leva che in parte lavorano alla trebbiatura. Perquisizioni e violenze inaudite contro i giovani, alcuni dei quali fucilati subito, altri a Savigliano e altrove, altri deportati.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: L'episodio fa parte dell'operazione di rappresaglia condotta in Valle Po alla fine di agosto del 1944

Scheda compilata da MICHELE CALANDRI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-01 10:10:54

Vittime

Elenco vittime

Chiarofonte Costanzo, nato Cavour (TO) 30/03/1924, residente Cavour, sarto, fucilato Savigliano (CN) 13/09/1944, I Divisione Garibaldi “Lanfranco”, 4ª brigata “Cuneo”;
Barberis Giuseppe, nato Savigliano (CN) 01/11/1921, residente Savigliano, carradore, fucilato Savigliano 13/09/1944, XI Divisione Garibaldi, 181ª brigata “Morbiducci”;

Elenco vittime partigiani 2

Chiarofonte Costanzo,
Barberis Giuseppe

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


1. Brigata Nera “Ather Capelli” di Torino

Tipo di reparto: Brigata Nera

Memorie
Bibliografia


Guido Argenta, Nicola Rolla, Le due guerre 1940-1943, 1943-1945. Censimento “cippi e lapidi” in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza in provincia di Cuneo, Cuneo, 1985, pp.131, 364,436;
Aldo Allocco (testimonianze raccolte da), Staffarda, date da non dimenticare, Arti Grafiche Ambert, Verolengo (TO), 2000, pp.30;
Giuseppe Barbero, 1943-’45. Ventimesi. La guerra partigiana di liberazione in valle Po,Istituto superiore di cultura alpina, L’Artistica Savigliano, 2007, pp.224-5;
Michele Calandri (a cura di), Vite spezzate. I 15510 morti nella guerra 1940-45. Un censimento in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo, Cuneo, 2007 (seconda edizione);

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Registro Atti di Morte di Cardè, Savigliano,