Ceva, 25-27.08.1944

(Cuneo - Piemonte)

Ceva, 25-27.08.1944

Ceva, 25-27.08.1944
Descrizione

Località Ceva, Ceva, Cuneo, Piemonte

Data 25 agosto 1944 - 27 agosto 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: In seguito allo sbarco in Provenza, anche le strade di grande comunicazione con la Liguria (Ceva-Savona e Ceva-Imperia attraverso la Valle Tanaro) diventano di enorme importanza strategica. L’espansione partigiana nelle Langhe e lungo le Alpi Liguri e il contemporaneo arrivo di nuove forze nazi-fasciste (34ª Divisione tedesca, Divisione S. Marco dislocata proprio tra provincia di Cuneo e quella di Savona, Cacciatori degli Appennini e Brigate Nere Mobili) fanno segnare scontri continui e diffusi sul territorio, con disturbi e imboscate portate agli occupanti. Nell’ultima decade di agosto 1944, truppe tedesche e della RSI, portano attacchi giornalieri alle formazioni dell’area interessata, di cui la più nota riguarda i comuni delle Alte Langhe sulla destra Tanaro, in particolare Castellino Tanaro tra il 23 e il 27 agosto, comune che viene saccheggiato e incendiato (70% delle case di abitazione e fabbricati rurali; 80% delle scorte vive e morte) dalle truppe tedesche e alcuni civili fucilati assieme ai partigiani.

Modalità di uccisione: fucilazione,uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Michele Calandri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-16 08:52:35

Vittime

Elenco vittime

Fazio Pierino, nato Savona 26/01/1912, residente Ceva (CN), falegname, fucilato dai fascisti a Ceva 25/08/1944, IV Divisione Autonoma, 15ª brigata “Val Casotto”;
Voarino Candido, nato Ceva (CN) 17/05/1923, residente Ceva, contadino, ucciso Ceva 27/08/1944, IV Divisione Autonoma, Comando

Elenco vittime civili 1

Fazio Pierino

Elenco vittime partigiani 1

Voarino Candido

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


34. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Ceva, municipio

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Ceva, municipio

    Descrizione: lapide sul Municipio di Ceva, posta da ente pubblico;

  • monumento a Ceva, cimitero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Ceva, cimitero

    Descrizione: sacrario nel cimitero di Ceva, costruito da ente pubblico;

Bibliografia


Guido Argenta, Nicola Rolla, Le due guerre 1940-1943, 1943-1945. Censimento “cippi e lapidi” in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza in provincia di Cuneo, Cuneo, 1985, pp.46-54, 146-147, 173, 288, 342;
Michele Calandri (a cura di), Vite spezzate. I 15510 morti nella guerra 1940-45. Un censimento in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo, Cuneo, 2007 (seconda edizione);
Carlo Gentile,Le forze tedesche di occupazione e il fronte delle Alpi occidentali, in “Il presente e la storia”, n°46, dicembre 1994, p. 104;
Marco Grandi, La relazione sull’attività del Gruppo Divisioni Autonome “Mauri”, editrice Ipotesi, Rapallo, 1979, pp.68-70.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Registro Atti di Morte di Ceva