Valgrana, 12-13.01.1944

(Cuneo - Piemonte)

Valgrana, 12-13.01.1944

Valgrana, 12-13.01.1944
Descrizione

Località Valgrana, Valgrana, Cuneo, Piemonte

Data 12 gennaio 1944 - 13 gennaio 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 3

Numero vittime uomini anziani 2

Descrizione: Chiude i rastrellamenti nelle valli delle Alpi cuneesi svoltisi tra fine 1943 e inizio 1944. Si svolge in due giorni (12 e 13 gennaio 1944): i partigiani delle due bande “Italia Libera” (poi GL) resistono bene: poche perdite umane e il ferimento di Duccio Galimberti che, poi, passerà al comando delle formazioni GL piemontesi nel CMRP a Torino.

Modalità di uccisione: cannoneggiamento volontario,incendio,uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: incendio di abitazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Michele Calandri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-14 20:25:38

Vittime

Elenco vittime

Armando Lorenzo, nato Valgrana 11/09/1877, residente Valgrana, contadino;
Borsotto Giovanni, nato Valgrana 28/03/1896, residente Valgrana, contadino;
Chiapale Giovanni, nato Valgrana 12/10/1876, residente Valgrana, contadino;
Oieni Francesco, nato Pettineo (Me) 01/10/1908, residente Pettineo, autista;
Cervetto Giacomo, nato Valgrana 10/03/1923.

Elenco vittime civili 5

Armando Lorenzo,
Borsotto Giovanni,
Chiapale Giovanni,
Oieni Francesco,
Cervetto Giacomo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Valgrana, via Galimberti

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Valgrana, via Galimberti

    Descrizione: lapide in ricordo di Borsotto Giovanni in via Galimberti n°30 a Valgrana, promossa da privato

  • lapide a Valgrana, municipio

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Valgrana, municipio

    Descrizione: lapide sul municipio di Valgrana, promossa da ente pubblico.

Bibliografia


Guido Argenta, Nicola Rolla, Le due guerre 1940-1943, 1943-1945. Censimento “cippi e lapidi” in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza in provincia di Cuneo, Cuneo, 1985, p. 539;
Giorgio Bocca, Partigiani della montagna, Bertello, Borgo S. Dalmazzo, 1945, pp.34-35;
D. Livio Bianco, Guerra partigiana, Einaudi, Torino, 1955, pp. 39-41;
Michele Calandri (a cura di), Vite spezzate. I 15510 morti nella guerra 1940-45. Un censimento in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo, Cuneo, 2007 (seconda edizione);
Mario Giovana, Storia di una formazione partigiana, Einaudi, Torino, 1964, pp. 50-51;

Sitografia


Ermanno Olmi-Corrado Stajano, Nascita di una formazione partigiana, RAI, 1973; documentario
Teo de Luigi, Duccio Galimberti. Il tempo dei testimoni, Comune di Cuneo-Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo, 2007, documentario.
Kinokinino, Associazione culturale Valgrana, Un giorno d’inverno, documentario.

Fonti archivistiche

Fonti

Registro Atti di Morte Valgrana