CIMITERO DI BILIEMME VERCELLI 26.06.1944

(Vercelli - Piemonte)

CIMITERO DI BILIEMME VERCELLI 26.06.1944

CIMITERO DI BILIEMME VERCELLI 26.06.1944
Descrizione

Località Cimitero di Biliemme, Vercelli, Vercelli, Piemonte

Data 26 giugno 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Aggregatisi alle formazioni partigiane canavesane, le vittime sono avvicinate da alcuni fascisti che si fingono partigiani per estorcere informazioni. I due sono arrestati, trasportati a Vercelli e fucilati dietro il cimitero il 26 giugno 1944

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Enrico Pagano
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-12 08:12:49

Vittime

Elenco vittime

Angelino Carlo, di Eugenio, nato e residente a Cigliano, classe 1925,
Germano Antonio, “Mister”, di Pietro e Maria Grignolo, nato il 27.01.1918 a Cigliano, ivi residente, II Divisione Garibaldi

Elenco vittime partigiani 2

Angelino Carlo,
Germano Antonio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Cigliano, cimitero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Cigliano, cimitero

    Descrizione: Monumento ai caduti nella lotta di Liberazione, cimitero di Cigliano

Bibliografia


Pietre resistenti. Cippi, monumenti e lapidi a ricordo dei caduti della Resistenza nel Vercellese, Anpi provinciale di Vercelli, ed Leone Griffa, Pollone, 2014

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Centrale dello Stato, Mi, DGPS, AR 1943-45, Attività ribelli, b. 16, f. Vercelli. Attività ribelli, I sezione
Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia, banca dati del partigianato piemontese
Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia, fondo Ete Stucchi