Cascina Trucco, Cossato, 16.05.1944

(Biella - Piemonte)

Cascina Trucco, Cossato, 16.05.1944

Cascina Trucco, Cossato, 16.05.1944
Descrizione

Località Cascina Trucco, Cossato, Biella, Piemonte

Data 16 maggio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: La notte del 15 maggio i due partigiani si ricoverano presso la cascina Trucco per dormire. Informati della loro presenza, i militi fascisti del presidio di Cossato li sorprendono e catturano intorno alle h. 4 del 16 maggio. I due partigiani arrestati sono condotti a Cossato, dove sono sottoposti a interrogatori, al termine dei quali sono ricondotti su un motocarro al luogo dell’arresto, ormai incapaci di deambulare per le percosse ricevute. Intorno alle 23 sono fucilati e alle 9 del mattino successivo i cadaveri sono trasportati al cimitero.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Enrico Pagano
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-26 10:01:51

Vittime

Elenco vittime

Conti Ivan, “Ivan”, di Flavio e Antonina Aglietti, nato a Cossato il 01.11.1924, ivi residente, operaio, V divisione Garibaldi “Maffei”, 2^ brigata “Ermanno Angiono Pensiero”
Mainelli Elso, “Elso”, di Carlo, nato a Bianzè (Vc) il 06.12.1924, residente a Cossato, operaio, V divisione Garibaldi “Maffei”, 2^ brigata “Ermanno Angiono Pensiero”

Elenco vittime partigiani 2

Conti Ivan,
Mainelli Elso

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


115. battaglione “Montebello”

Tipo di reparto: Esercito

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Battista Raniolo

    Nome Battista

    Cognome Raniolo

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile Battista e Paolo Raniolo, per aver partecipato il 9 marzo del 1945 al massacro di Salussola, furono fucilati dai partigiani proprio a Salussola nei giorni della liberazione; anche Emanuele Raniolo subì sorte analoga per la stessa causa a Vallemosso.

  • Emilio Capodacqua

    Nome Emilio

    Cognome Capodacqua

    Note responsabile Maresciallo

  • Paolo Raniolo

    Nome Paolo

    Cognome Raniolo

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile Battista e Paolo Raniolo, per aver partecipato il 9 marzo del 1945 al massacro di Salussola, furono fucilati dai partigiani proprio a Salussola nei giorni della liberazione; anche Emanuele Raniolo subì sorte analoga per la stessa causa a Vallemosso.

  • Sconosciuto Videtta

    Nome Sconosciuto

    Cognome Videtta

    Note responsabile Tenente

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Cossato, cimitero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Cossato, cimitero

    Descrizione: Monumento funebre al cimitero di Cossato

  • monumento a Cossato, Piazza Angiono

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Cossato, Piazza Angiono

    Descrizione: Monumento in Piazza Ermanno Angiono dedicato ai caduti cossatesi

  • cippo a Cossato, Via C. Cervo

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Cossato, Via C. Cervo

    Descrizione: Cippi con ritratto fotografico, date di nascita e di morte di ciascuno dei due situati a Cossato Via Castelletto Cervo

Bibliografia


La Squilla alpina, anno I, n. 5 del 14.10.1945, “Quelli del presidio fascista di Cossato e le loro prodezze di carnefici del popolo”

Sitografia


https://picasaweb.google.com/gualaluciano/BIELLESERIBELLE#5437074945976486114

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Centrale dello Stato, MI, DGPS, AR, 1943-45, Attività ribelli, b. 16, f. Vercelli

Insmli, fondo Corpo volontari della libertà, serie Documentazione e materiale storico-statistico, sottoserie Biografie sui caduti partigiani, fascicolo M. caduti partigiani, biografie incomplete

Isrsc Bi-Vc, banca dati del partigianato piemontese