Bric delle Vigne, Alice Castello, 19.11.1944

(Vercelli - Piemonte)

Bric delle Vigne, Alice Castello, 19.11.1944

Bric delle Vigne, Alice Castello, 19.11.1944
Descrizione

Località Bric delle Vigne, Alice Castello, Vercelli, Piemonte

Data 19 novembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Padre e figlia arrestati perché sospettati di favorire partigiani. La figlia viene imprigionata e poi rilasciata dopo qualche giorno, mentre il padre viene interrogato e ucciso da una scarica di mitra, alle ore 16.00 del 19.11.1944. Secondo la versione della GNR l'uomo era un loro informatore e dopo l'arresto si era offerto di condurli ad un ebreo tedesco passato coi patrioti e durante il tragitto il civile era rimasto vittima di uno scontro a fuoco coi partigiani. La casa dei due civili è stata saccheggiata dai militi della GNR

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Processo celebrato dall'AGO presso la Sezione Speciale della Corte d'Assise di Vercelli
n°: 877
Imputati:MAFFONI ALDO Serg. G.N.R. e ignoti militari tedeschi
Titolo del reato: Rapina, omicidio e aiuto al nemico
Parte lesa: BARELLO ONORINO
Ente denunziante: Leg. Terr. CC.RR. di Torino
Tribunale di riferimento: Uff. P.M. Vercelli, 1/3/46
Data restituzione atti:
Note: Definito. Non luogo provvedere 21/11/94.

Scheda compilata da Enrico Pagano e Bruno Maida
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-08-17 16:59:17

Vittime

Elenco vittime

Barrello Onorino, nato il 17.02.1902, ucciso.

Elenco vittime civili 1

Barrello Onorino

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Aldo Maffoni

    Nome Aldo

    Cognome Maffoni

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Il vice brigadiere del battaglione \"Pontida\" Aldo Maffoni (poi processato e condannato a trent\'anni, vide ridotta la pena dalla Cassazione a ventidue anni e tornò in libertà già nel 1961) ebbe stretti rapporti di collaborazione con le Ss di Villa Schneider; a suo carico anche il fascicolo n. 876 Imputati: MAFFONI ALDO Capo Squadra della G.N.R. e ignoti militari della G.N.R. Titolo del reato: Lesioni e aiuto al nemico art. 51 c.p.m.g. Parte lesa: BUSCA ARMANDO BUSCA COSTANTINO Ente denunziante: Leg. Terr. CC.RR. di Torino Tribunale di riferimento: Uff. P.M. Vercelli, 25/2/46. Data restituzione atti: Note: Definito. Non luogo provvedere 21/11/94.

    Note procedimento Processo celebrato dall\'AGO presso la Sezione Speciale della Corte d\'Assise di Vercelli n°: 877 Imputati:MAFFONI ALDO Serg. G.N.R. e ignoti militari tedeschi Titolo del reato: Rapina, omicidio e aiuto al nemico Parte lesa: BARELLO ONORINO Ente denunziante: Leg. Terr. CC.RR. di Torino Tribunale di riferimento: Uff. P.M. Vercelli, 1/3/46 Data restituzione atti: Note: Definito. Non luogo provvedere 21/11/94.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto Reparto GNR non precisato

Memorie
Bibliografia


Villa Schneider tra verità storica e "mito".Una ricerca sulla sede delle Ss a Biella, in "l'impegno", a. XXIII, n. 1, giugno 2003

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, N 1/11, b. 2131
Commissione Parlamentare d’Inchiesta f.22/100 RG. 877
Archivio di Stato di Vercelli, fondo CAS