CARCEGNA MIASINO 14.02.1945

(Novara - Piemonte)

CARCEGNA MIASINO 14.02.1945

CARCEGNA MIASINO 14.02.1945
Descrizione

Località Carcegna, Miasino, Novara, Piemonte

Data 14 febbraio 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Aldo Oliva, nome di battaglia “Ridolini”, è un partigiano della brigata “Franco Abrami” che opera soprattutto nella zona del Mottarone. Per sottrarsi alla cattura dei fascisti, si rifugia a Carcegna, una frazione del paese di Miasino. La sera del
14 febbraio 1945 viene scoperto da militi fascisti e ucciso con una raffica di mitra davanti alla chiesa.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento
--> Per saperne di più sulle tipologie

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Esiste una poesia di Dante Strona dedicata ad Aldo Olica, Correva il tuo nome

Scheda compilata da BRUNO MAIDA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-17 10:31:01

Vittime

Elenco vittime

Aldo Oliva, partigiano

Elenco vittime partigiani 1

Aldo Oliva

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a Carcegna

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Carcegna

    Descrizione: Via Aldo Oliva a Carcegna

Bibliografia


Ricciotti Lazzero, Il sacco d'Italia. Razzie e stragi tedesche nella Repubblica di Salò, Mondadori, Milano, 1994

Sitografia


http://novara.anpi.it/storia/febbraio.html

Fonti archivistiche

Fonti