Vilano, Cantiano, 25.03.1944

(Pesaro e Urbino - Marche)

Vilano, Cantiano, 25.03.1944

Vilano, Cantiano, 25.03.1944
Descrizione

Località Vilano, Cantiano, Pesaro e Urbino, Marche

Data 25 marzo 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: Dal gennaio 1944 le azioni dei partigiani della V Brigata Garibaldi, operativi nella zona di Cantiano, divennero sempre più frequenti, soprattutto nella direzione di Cagli e di Piobbico. Con l’obbiettivo di colpire tali formazioni, il 25 marzo 1944 consistenti forze nazifasciste condussero un’operazione di rastrellamento contro i distaccamenti Fastiggi e Pisacane che si trovavano sul monte Catria, operando simultaneamente da tre direzioni: una colonna proveniva dal ponte di Polea, una da Pontedazzo e la terza da Pontericcioli. Nello scontro, noto come “battaglia di Vilano”, i due distaccamenti, che avevano ricevuto la sera precedente notizia dell’imminente rastrellamento, attesero l’attacco, appostandosi per tempo nei punti strategici, in trincee scavate nel terreno. Furono in grado di impedire l’accerchiamento e dopo diverse ore di combattimenti, le forze nazifasciste abbandonarono l’impresa. Si trattò di uno dei maggiori successi dal punto di vista militare dei partigiani nel Pesarese.
Tuttavia in tale contesto si verificò l’episodio che portò alla morte di Francesco Battilocchio, un contadino del luogo, che venne colpito da colpi d’arma da fuoco sparati all’impazzata, mentre era intento nell’accudire il bestiame nei pressi della sua abitazione.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Chiara Donati
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-25 11:11:46

Vittime

Elenco vittime

Battilocchio Francesco, n. a Cantiano, paternità Ubaldo, qualifica Caduto per rappresaglia, riconosciutagli il 15/07/1947 a Pesaro, contadino.

Elenco vittime civili 1

Battilocchio Francesco

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Grenadier-Regiment 994./278. Infanterie Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Jagdkommando non precisato

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Luftwaffe

Carabinieri della GNR

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Cantiano, cimitero

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Cantiano, cimitero

    Descrizione: In ricordo di Tommaso Cordelli sono state poste due lapidi, una presso il cimitero, la cui epigrafe dice: “Tommaso Cordelli, combattente per la libertà e per quella fede cui è bello anche morire umile eroe di una guerra ai più sconosciuta immolò la sua g

  • lapide a Cantiano, Chiaserma

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Cantiano, Chiaserma

    Descrizione: In ricordo di Tommaso Cordelli sono state poste due lapidi, una nella frazione di Chiaserna: “Al patriota Tommaso Cordelli eroe della libertà italiana”.

  • lapide a Cantiano, Viliano

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Cantiano, Viliano

    Anno di realizzazione: 1984

    Descrizione: A Vilano di Cantiano è stata posta una lapide in ricordo della battaglia del 25 marzo 1984 che dice: «25 marzo 1944. Battaglia di Vilano. Pochi partigiano combatterono, dall’alba al tramonto, contro agguerriti reparti nazifascisti, per la conquista della

  • luogo della memoria a Cantiano, Viliano

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Cantiano, Viliano

    Descrizione: A Tommaso Cordelli è stata dedicata una via di Cantiano.

  • onorificenza alla città a Cantiano, Viliano

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Cantiano, Viliano

    Anno di realizzazione: 1964

    Descrizione: Alla città di Cantiano è stata concessa la Medaglia di bronzo al valor civile il 19 febbraio 1964 con la seguente motivazione: “Sempre mantenendo intatta la sua fede negli ideali di Libertà e di Patria, sopportava, durante l’ultimo conflitto bellico, grav

Bibliografia


Comitato provinciale dell'ANPI Pesaro (a cura di), Secondo risorgimento: Albo d'oro dei caduti nella lotta di liberazione della provincia di Pesaro e Urbino, 1943-1944, Societa Tipografica modenese, Modena s.d.
Ruggero Giacomini, Ribelli e partigiani. La Resistenza nelle Marche 1943-1944, Affinità elettive, Ancona 2008.
Silvia Cuppini, Giacomo De Marzi, Paola Desideri, La memoria storica tra parola e immagine. I monumenti celebrativi nella provincia di Pesaro e Urbino dal Risorgimento alla liberazione, catalogo a cura di Marcello Tenti, QuattroVenti, Urbino 1995.
Ivan Tognarini (a cura di), L'Appennino del '44: eccidi e protagonisti sulla Linea Gotica, Le balze, Montepulciano 2005.
La 5° Brigata Garibaldi "Pesaro", Centro stampa Provincia di Pesaro e Urbino, Pesaro stampa 1980.
Lotta partigiana e antifascismo nel comune di Cantiano, Comune di Cantiano, ANPI Pesaro e Urbino, Cantiano-Pesaro 1998.
Francesco Lupatelli, Cronache partigiane. Luglio 1943 – luglio 1944, Cagli 2000.
G. Mari, La Resistenza in Provincia di Pesaro e la partecipazione degli Jugoslavi, Comune - Amministrazione provinciale, Pesaro 1964.
Umberto Marini, La resistenza nel Candigliano, Metauro, Fossombrone 2000.

Sitografia


www.storiamarche900.it/main?p=storia_territorio_vilanopalcano
www.storiamarche900.it/main?p=storia_territorio_cantiano

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Centrale dello Stato, Fondo Ricompart - Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani, Marche, schedario e pratica:
n. 100 (Tommaso Cordelli);
n. 5294 (Francesco Battilocchio).
Bundersarchiv-Militararchiv, Friburgo, RH 24-73/8°