Porta Romana, Ascoli Piceno, 01.05.1944

(Ascoli Piceno - Marche)

Porta Romana, Ascoli Piceno, 01.05.1944

Porta Romana, Ascoli Piceno, 01.05.1944
Descrizione

Località Porta Romana, Ascoli Piceno, Ascoli Piceno, Marche

Data 1 maggio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: I partigiani Rabitti e Marini operavano con la banda Decio Filipponi, al comando di Rani d’Ancal. La sera del 27 aprile parteciparono a un’azione nel piccolo centro di Falerone, dove una volta bloccati tutti gli accessi, furono rese inutilizzabili le automobili civili che erano state requisite dai tedeschi, ma che non erano ancora state portate via perché mancavano delle gomme. Furono inoltre organizzati dei posti di blocco sulle strade vicine al paese, per affermare il controllo del territorio. Tuttavia l’inesperienza e l’ingenuità fu fatale per i due membri del gruppo: Marini e Rabitti il 30 aprile fermarono una macchina sospetta nei pressi di Penna San Giovanni. I due occupanti dichiararono loro che stavano per raggiungere il proprietario dell’autovettura a Piane di Falerone, pertanto i partigiani salirono e decisero di verificarlo di persona. In realtà il proprietario era uno dei due uomini, che alla fine li condusse dalla milizia fascista che quel giorno era riunita a Piane per proteggere un raduno di bestiame per i tedeschi. I partigiani furono catturati, trasferiti ad Ascoli Piceno e fucilati il mattino successivo. Il comandante d’Ancal tentò invano uno scambio con due ostaggi, che alla fine vennero uccisi.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Chiara Donati
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-01 08:48:30

Vittime

Elenco vittime

Marini Marcello, n. a Ancona il 07/12/1925, paternità Gualtiero, qualifica Partigiano caduto, Gruppo Decio Filipponi (20/09/1943 -01/05/1944), grado Ispettore btg – Sotto tenente, riconosciutagli il 26/03/1946 ad Ancona.
Rabitti Mario, n. a Modena il 3/11/1925, paternità Giovanni, qualifica Partigiano caduto, Banda Decio Filipponi, grado Commissario Distaccamento – Sotto tenente, riconosciutagli il 7/05/1946 ad Ancona.

Elenco vittime partigiani 2

Marini Marcello,
Rabitti Mario

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


GNR di Ascoli Piceno

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Pasquale Torregrossa

    Nome Pasquale

    Cognome Torregrossa

    Note responsabile Tenente colonnello Pasquale Torregrossa, 110° Legione GNR di Ascoli Piceno

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto GNR di Ascoli Piceno

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a Ascoli Piceno

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Ascoli Piceno

    Descrizione: A Marini Marcello è stata dedicata una via ad Ascoli Piceno.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: A Rabitti Mario e a Marini Marcello è stata concessa la medaglia d’argento al valor militare alla memoria.

Bibliografia


Angelo Guacci, Breve storia della Resistenza ascolana, Roma 1974.
Ruggero Giacomini, Ribelli e partigiani. La Resistenza nelle Marche 1943-1944, Affinità elettive, Ancona 2008.
Massimo Salvadori, La Resistenza nell'Anconetano e nel Piceno, tipolitografia Utj, Jesi 2005.

Sitografia


www.storiamarche900.it/main?p=storia_territorio_ascolipiceno

Fonti archivistiche

Fonti

ACS, Fondo Ricompart - Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani, Marche, schedario e pratica:
n. 1459 (Marini Marcello), trasmessa al Distretto militare di Ancona il 26/02/1959;
N. 6814 (Rabitti Mario), pratica trasmessa al Distretto di Modena il 03/03/1959.