Casa Murata, Ailano

(Caserta - Campania)

Casa Murata, Ailano

Casa Murata, Ailano
Descrizione

Località Casa Murata, Ailano, Caserta, Campania

Data 27 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Ubicato a ridosso del settore orientale della linea difensiva tedesca Barbara, il paesino di Ailano, tra la seconda e la terza decade di ottobre 1943, fu teatro di scontri cruenti dopo il superamento del Volturno da parte degli Alleati.
Dalla metà di settembre i tedeschi iniziarono la requisizione di bestiame e di derrate alimentari, seguite dal rastrellamento degli uomini, costretti a darsi alla macchia per evitare di essere catturati.
In esecuzione dell’ordinanza emanata il 4 ottobre dal comando del XIV. Panzerkorps, che stabiliva l’evacuazione di tutta la popolazione in una fascia profonda 5 km. dalla linea Viktor (Volturno), prevedendo la fucilazione per tutti coloro che si fossero trovati in quell’area dopo il termine stabilito, il comando locale emanò l’ordine di sgombero dell’intero abitato.
È probabile che l’uccisione del civile sia da collegare alle fasi concitate degli scontri precedenti al ripiegamento.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: ritirata

Annotazioni: Lo studioso Marrocco (p. 134) lo riporta tra le vittime di un cannoneggiamento americano

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-22 19:06:22

Vittime

Elenco vittime

Carlone Antonio, contadino, anni 53

Elenco vittime civili 1

Carlone Antonio, contadino, anni 53

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • non indicato Moeller

    Nome non indicato

    Cognome Moeller

    Ruolo nella strage Autore

    Stato sospettato in quanto unico reparto presente nella zona

    Note responsabile Responsabili dell’uccisione potrebbero essere stati soldati appartenenti ad una delle compagnie del II./Pz.Gren.Rgt. 8. In quei giorni, infatti, questa unità combatté nell’area occidentale del settore di pertinenza della Kampfgruppe MOELLER. Negli elenchi delle perdite tedesche (Namentliche Verlustmeldungen, NVM) conservati al DD(Wast) di Berlino, risultano registrate numerose perdite nelle date comprese tra il 25 ed il 27/10/1943 delle quattro compagnie (5., 6., 7., 8.) del II battaglione. Su una Lagenkarte del 25 ottobre il comando del II./8 appare attestato proprio ad Ailano.

    Nome del reparto nazista Wehrmacht

    Nome del reparto II./Panzer-Grenadier-Regiment 8/3. Panzer-Grenadier-Division/Kampfgruppe Moeller/XIV. Panzerkorps

Memorie
Bibliografia


D.B. Marrocco, La guerra nel Medio Volturno nel 1943, Tipografia Laurenziana, Napoli 1974

G. Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro C. Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

G. Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Napoli, 1995

F. Corvese (a cura di), Erba rossa. Mostra documentaria e fotografica sulle stragi naziste del 1943 in Campania, catalogo, Istituto Campano per la Storia della Resistenza “V. Lombardi”, Napoli, 2003

C. Gentile, Itinerari di guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944, Pubblicazioni online dell’Istituto Storico Germanico di Roma, s.d.

F. Corvese, L’autunno di sangue in Campania, in «Resistenza/Resistoria», Bollettino dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, n. s., 2/2004, pp. 29-34

F. Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

BA-MA, RH 20-10/68K Lagenkarten (21/10 - 01/11/1943)
DD(WASt), Gren.Rgt. 8, NVM nr. 1, 9.10.-8.11.43