Casteons, Paluzza, 28.05.1944

(Udine - Friuli-Venezia Giulia)

Casteons, Paluzza, 28.05.1944

Casteons, Paluzza, 28.05.1944
Descrizione

Località Casteons, Paluzza, Udine, Friuli-Venezia Giulia

Data 28 maggio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Come risposta all’uccisione di tre soldati della Wehrmacht avvenuta pochi giorni prima, il 28 maggio 1944 alcuni reparti delle SS circondano il paese di Paluzza. Alcuni uomini furono arrestati e portati via; fra questi alcuni vennero deporti in Germania. Nel corso di queste fasi concitate Attilio Matiz stava scendendo a Paluzza dal paese di Timau per prendere il pane con la gerla. I tedeschi gli intimarono di fermarsi, ma lui non si fermò forse perché non comprese quello che gli avevano detto; alla mancata risposta i tedeschi gli spararono uccidendolo.
Basilio Maieron, 44 anni di Paluzza, assieme al figlio Pierino, vennero fermati nel corso dello stesso rastrellamento e furono deportati in Germania. Basilio Maieron morì nel campo di concentramento di Dachau nel febbraio del 1945; suo figlio di appena 17 anni, deportato anch’egli a Dachau, riuscì a ritornare.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: deportazione della popolazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Reparti SS non meglio identificati Nessun procedimento noto

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Memoria consolidata

Scheda compilata da Fabio Verardo
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-07-21 09:49:11

Vittime

Elenco vittime

Attilio Matiz

Elenco vittime civili 1

Attilio Matiz

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Cimitero di Paluzza

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Cimitero di Paluzza

    Descrizione: Le lapidi mortuarie di Basilio e Pierino Maiaron, collocate nel cimitero di S. Daniele a Casteons, ricordano che furono deportati a Dachau.

Bibliografia


Alfio Englaro (a cura di), Rodolfo Di Centa (Rudy), Testimone oculare. Valle del Bût (Carnia) 1944-1945, Chei di Somavile, Paluzza (Ud) 2008.
Michele Gortani, Il martirio della Carnia dal 14 marzo 1944 al 6 maggio 1945, «Carnia», Tolmezzo (Ud) 1966.
Pino Maieron, Gli Unter-Menschen, I Sotto-uomini, Tipografia Sartor, Pordenone 1992.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti