PIAZZA GARIBALDI, MONTALDO BORMIDA, 08.03.1945

(Alessandria - Piemonte)

PIAZZA GARIBALDI, MONTALDO BORMIDA, 08.03.1945

PIAZZA GARIBALDI, MONTALDO BORMIDA, 08.03.1945
Descrizione

Località Piazza Garibaldi, Montaldo Bormida, Alessandria, Piemonte

Data 8 marzo 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: L’8 marzo 1945 il partigiano Gianbattista Gello viene catturato, percosso e fucilato nella piazza del paese di Montaldo Bormida

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Responsabili: truppe RSI della zona di Acqui

Scheda compilata da BRUNO MAIDA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-10-24 15:21:07

Vittime

Elenco vittime

Gollo Giovanni Battista, nato l’11 gennaio 1924 a Trisobbio e qui residente, contadino

Elenco vittime partigiani 1

Gollo Giovanni Battista

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Luigi Domenichini

    Nome Luigi

    Cognome Domenichini

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Nel dopoguerra la Corte d\'Assise Straordinaria della Spezia processò il tenente colonnello Luigi Domenichini della Brigata Nera, il capitano Silvestro Carrega e il tenente Pietro Gunnella della GNR e il militare Alfredo Bartolozzi per diverse imputazioni tra cui essere stati membri del Tribunale Straordinario della Spezia (il primo fu inizialmente condannato a morte, mentre il secondo venne assolto per insufficienza di prove da quella imputazione, per il terzo il crimine fu amnistiato, mentre il quarto fu condannato a trenta anni per altre imputazioni).

    Note procedimento Luigi Domenichini – Sentenza di morte della CAS della Spezia del 28/06/1945, sentenza confermata dalla Sezione Speciale della Corte di Cassazione di Milano il 23/07/1945, commutazione della pena in ergastolo con comunicazione della Procura del Regno di Genova del 6/11/45, istanza di amnistia respinta dalla Sezione Speciale di Corte d\'Assise della Spezia, pena commutata in 30 anni dalla Sezione Speciale di Corte d\'Assise della Spezia in data 22/03/1948. In data 29/09/1949 la Corte d\'Assise di Roma in sede di revisione ordina non doversi procedere per amnistia.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 33. Brigata Nera “Tullio Bertoni” di La Spezia

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a Gollo Giovanni Battista

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Ubicazione: Gollo Giovanni Battista

    Descrizione: Medaglia d\'argento al valor militare alla memoria

Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, N 1/11, b. 2131