Tufo, Minturno, 04.12.1943

(Latina - Lazio)

Tufo, Minturno, 04.12.1943

Tufo, Minturno, 04.12.1943
Descrizione

Località Tufo, Minturno, Latina, Lazio

Data 4 dicembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 4 dicembre 1943, il brigadiere dei carabinieri Liberato Santarelli, in servizio a Roma, si reca nella località di Tufo del comune di Minturno per far visita alla madre malata, residente in via Garigliano 20. Il territorio di Minturno, nel settore del Garigliano, costituiva la propaggine più meridionale della linea difensiva tedesca Gustav. Già dalla fine di settembre 1943, i tedeschi ne avevano occupato i principali centri, evacuandone la popolazione, mentre a partire dal 19 ottobre l’area era divenuta oggetto di ripetuti bombardamenti e cannoneggiamenti da parte degli Alleati. Nel giorno in cui Santarelli si trova in visita alla madre, i tedeschi stanno operando a Tufo un rastrellamento. Individuato, il carabiniere cerca di sottrarsi alla cattura. Non è chiaro se i tedeschi lo sospettino di spionaggio o lo reputino invece un disertore, fatto sta che nel tentativo di fuga il brigadiere viene ucciso con colpi d’arma da fuoco al volto esplosi da un tedesco appostato al secondo piano della casa materna.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: In alcune fonti (Marco De Nicolò e Antonio Parisella) l’uccisione del brigadiere Saltarelli è datata al 17 gennaio 1944, anziché al 4 dicembre 1943. In realtà, stando alle ricerche dello storico locale Mario Rizzi, risulta dai registri di morte conservati presso gli uffici dello Stato Civile e dell’Anagrafe di Monturno che il brigadiere fu ucciso il 4 dicembre 1943 ma che il suo decesso fu trascritto nei registri solo successivamente, generando probabilmente l’errore.

Scheda compilata da Francesco Fusi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2019-08-06 13:59:08

Vittime

Elenco vittime

Saltarelli Liberato, di Giuseppe e Lucrezia D’Urso, nato a Minturno il 27 maggio 1918, brigadiere dei Carabinieri in servizio a Roma presso la caserma “Podgora”.

Elenco vittime carabinieri 1

Saltarelli Liberato

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


94. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Tufo, piazza San Lonardo

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Tufo, piazza San Lonardo

    Descrizione: Il nome di Liberato Santarelli è incluso in un elenco dei caduti delle due guerre mondiali presente sul Monumento collocato il 4 novembre 1972 in piazza San Lonardo a cura del Comitato Cittadino di Tufo

  • luogo della memoria a Minturno

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Minturno

    Descrizione: Al nome di Liberato Santarelli nel dopoguerra è stata intitolata dal comune di Minturno una strada del paese

Bibliografia


- Marco De Nicolò e Antonio Parisella, Cronologi essenziale della Resistenza a Roma e nel Lazio (luglio 1943-giugno 1944), in Maria Letizi D’Autilia, Marco De Nicolò, Maria Galloro, Roma e Lazio 1930-1950. Guida per le ricerche. Fascismo, antifascismo, guerra, resistenza, dopoguerra, a cura di Antonio Parisella, FrancoAngeli, Milano 1994, p. 529
- Mario Rizzi, Commemorazione di Saltarelli Liberato Giuseppe, Brigadiere dei CC e ricostruzione storica degli eventi che hanno interessato Minturno ed il suo contado, letta il 26 gennaio 2014 a Tufo in occasione della commemorazione per il 70° Anniversario dell’uccisione del brigadiere Saltarelli [http://www.minturnet.it/wp-content/uploads/2014/01/Il-percorso-di-Saltarelli-Liberato-Giuseppe.pdf]
- Carlo Gentile, Itinerari di guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944, Pubblicazione online dell’Istituto Storico Germanico di Roma, p. 30 [http://194.242.233.149/ortdb/Gentile-ItinerareLazio.pdf] consultato il 14/01/2019

Sitografia


http://www.memoriedipaese.it/minturno-2/
http://www.minturnet.it/18636/eventi-cultura/tufo-ricorda-il-brigadiere-liberato-saltarelli.html

Fonti archivistiche

Fonti