Santa Maria Infante, Minturno, 06.03.1944

(Latina - Lazio)

Santa Maria Infante, Minturno, 06.03.1944

Santa Maria Infante, Minturno, 06.03.1944
Descrizione

Località Santa Maria Infante, Minturno, Latina, Lazio

Data 6 marzo 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 9

Numero vittime uomini 7

Numero vittime uomini senza informazioni 7

Numero vittime donne 2

Numero vittime donne senza informazioni 2

Descrizione: Santa Maria Infante è una frazione collinare del comune di Minturno, il cui territorio dall’autunno del 1943 ricade nel settore meridionale della Linea difensiva tedesca Gustav. Alla fine di settembre i tedeschi occupano l’abitato e costringono all’evacuazione la popolazione, una parte della quale trova riparo sui monti Aurunici. Oggetto di numerosi bombardamenti e cannoneggiamenti da parte alleata, la frazione viene una prima volta raggiunta da unità britanniche il 20 gennaio 1944, ma i tedeschi ne riprendono subito il controllo. Dal febbraio, l’area di fatto si trova al centro di una guerra di posizione tra i due eserciti in lotta. In particolare, a partire dall’11 maggio successivo, l’abitato di Santa Maria Infante verrà conquistato dagli alleati e poi rioccupato dai tedeschi per ben diciassette volte, prima che il 351° Reggimento di fanteria dell’88° Divisione americana riesca a liberarlo definitivamente il 14 maggio. Secondo alcune indicazioni (Marco De Nicolò e Antonio Parisella, Cronologia…) nel corso dell’occupazione tedesca Santa Maria Infante registrò l’uccisione di 18 i civili. Di certo c’è che il 6 marzo 1944, 9 civili, tra i quali vi erano anche il giovanissimo Angelo Pensiero e la madre di questi Maria Mallozzi, furono catturati, probabilmente per aver violato l’ordine di sfollamento, e quindi scortati da due soldati tedeschi in via Fontana. Qui, all’angolo con via Case Nuove, altri militari germanici avevano montato una mitragliatrice. Poco prima che il gruppo si presentasse a portata di tiro, i due tedeschi trattennero da parte il giovane Angelo, mentre i commilitoni cominciarono a sparare contro gli altri civili. Vennero così uccisi in un istante gli otto fermati, ai quali si aggiunse lo stesso Angelo che, divincolatosi, venne colpito a morte mentre correva verso la madre. Poco dopo, i tedeschi fecero rotolare i corpi delle vittime da una scarpata.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Negli anni passati l’amministrazione comunale di Minturno ha dato avvio al progetto “La linea della Memoria” volto alla promozione di mostre e incontri inerenti le vicende del passaggio dl fronte sulla linea Gustav nonché tendente alla realizzazione di un percorso memoriale diffuso attrezzato nei principali luoghi simbolo della guerra nel Minturno.

Scheda compilata da Francesco Fusi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2019-08-06 13:52:38

Vittime

Elenco vittime

1. Di Costanzo Salvatore fu Emilio
2. Maria Mallozzi fu Rosario
3. Orgera Francesco fu Raffaele
4. Pensiero Angelo di Patrizio, di 8 o 13 anni
5. Pimpinella Gius. Leone fu Simone
6. Pimpinella Nicola fu Simone
7. Tucciarone Giuseppe fu Benedetto
8. Zinicola Giuseppa fu Giovanni
9. Zinicola Tommaso fu Antonio

Elenco vittime civili 9

Di Costanzo Salvatore,
Mallozzi Maria,
Orgera Francesco,
Pensiero Angelo,
Pimpinella Gius. Leone,
Pimpinella Nicola,
Tucciarone Giuseppe,
Zinicola Giuseppa,
Zinicola Tommaso

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


94. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Santa Maria Infante, piazza fratelli Pimpinelli

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Santa Maria Infante, piazza fratelli Pimpinelli

    Descrizione: A Santa Maria Infante, in piazza fratelli Pimpinelli, è stato realizzato un monumento in memoria dei caduti della Seconda Guerra mondiale, nel quale sono compresi i nomi dei militari e dei civili che persero la vita in combattimento, per cause di guerra o perché fucilati dai tedeschi

  • onorificenza alla città a Minturno

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Minturno

    Anno di realizzazione: 1998

    Descrizione: Il 3 agosto 1998, il comune di Minturno è stato insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile con la seguente motivazione: “Durante l’ultimo conflitto mondiale, la città ed il suo contado, situati a ridosso della Linea Gustav, furono teatro di durissime battaglie e violenti bombardamenti che provocarono numerose vittime ed ingenti danni. Cittadini, inermi e stremati dalle privazioni, furono passati per le armi dalla rappresaglia dell’esercito tedesco in ritirata. Innumerevoli furono gli esempi di amore alla Patria e di nobile spirito di sacrificio”.

Bibliografia


- Marco De Nicolò e Antonio Parisella, Cronologi essenziale della Resistenza a Roma e nel Lazio (luglio 1943-giugno 1944), in Maria Letizi D’Autilia, Marco De Nicolò, Maria Galloro, Roma e Lazio 1930-1950. Guida per le ricerche. Fascismo, antifascismo, guerra, resistenza, dopoguerra, a cura di Antonio Parisella, FrancoAngeli, Milano 1994, p. 529
- Mario Rizzi, Commemorazione di Saltarelli Liberato Giuseppe, Brigadiere dei CC e ricostruzione storica degli eventi che hanno interessato Minturno ed il suo contado, letta il 26 gennaio 2014 a Tufo in occasione della commemorazione per il 70° Anniversario dell’uccisione del brigadiere Saltarelli [http://www.minturnet.it/wp-content/uploads/2014/01/Il-percorso-di-Saltarelli-Liberato-Giuseppe.pdf]
- Carlo Gentile, Itinerari di guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944, Pubblicazione online dell’Istituto Storico Germanico di Roma, p. 30 [http://194.242.233.149/ortdb/Gentile-ItinerareLazio.pdf] consultato il 14/01/2019

Sitografia


http://www.memoriedipaese.it/minturno-2/
http://www.memoriedipaese.it/minturno/
http://ancminturno.altervista.org/minturno-inaugurata-presso-la-scuola-elementare-di-santa-maria-infante-la-mostra-predisposta-da-a-n-c-sez-di-minturno-con-le-foto-della-2-guerra-mondiale-donate-dal-prof-michele-maddalena/?doing_wp_cron=1549810076.9876670837402343750000

Fonti archivistiche

Fonti