Cervaro, 10.10.1944

(Frosinone - Lazio)

Cervaro, 10.10.1944

Cervaro, 10.10.1944
Descrizione

Località Cervaro, Cervaro, Frosinone, Lazio

Data 10 gennaio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 4

Numero vittime uomini 4

Numero vittime uomini senza informazioni 4

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Scheda compilata da Francesco Fusi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2019-08-05 12:20:28

Vittime

Elenco vittime

1. Pasquale De Luca
2. Stefano De Luca
3. Giovanni Margiotta
4. Guido Tomassi

Elenco vittime civili 4

1. Pasquale De Luca
2. Stefano De Luca
3. Giovanni Margiotta
4. Guido Tomassi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Cervaro, palazzo comunale

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Cervaro, palazzo comunale

    Descrizione: I nomi delle quattro vittime sono compresi su di una lapide affissa sulla facciata del palazzo comunale di Cervaro nella quale sono ricordati i 14 civili del comune caduti per mano tedesca

  • luogo della memoria a Cervaro

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Cervaro

    Descrizione: Il comune di Cervaro fa parte del “Gran Percorso della Memoria” del Ser.A.F. (Servizi Associati dei Comuni del Frusinate), itinerario documentario segnato da totem geoinformativi, segnaletica, cartellonistica e mappe che coinvolge i 36 comuni più direttamente interessati dagli eventi inerenti la battaglia per la Linea Gustav.

  • onorificenza alla città a Cervaro

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Cervaro

    Anno di realizzazione: 2002

    Descrizione: Il 5 dicembre 2002 il comune di Cervaro è stato insignito della Medaglia d’Argento al Merito Civile con la seguente motivazione: Centro strategico sulla linea Gustav, occupato dalle truppe tedesche impegnate a bloccare l’avanzata alleata, veniva sottoposto a violenti bombardamenti ed efferate azioni di guerra, che provocavano numerose vittime civili e la quasi totale distruzione dell’abitato. La cittadinanza sopportava con indomito coraggio e dignitosa fierezza la rappresaglia e la violenza nazista e dava testimonianza di numerosi episodi di solidarietà e di eroica resistenza all’oppressore.

Bibliografia


- Gioacchino Giammaria, Luigi Gulia, Costantino Iadecola (a cura di), Guerra di Liberazione Dopoguerra in Ciociaria 1943-45, Amministrazione Provinciale di Frosinone, Frosinone 1985, p. 91
- Marco De Nicolò e Antonio Parisella, Cronologi essenziale della Resistenza a Roma e nel Lazio (luglio 1943-giugno 1944), in Maria Letizi D’Autilia, Marco De Nicolò, Maria Galloro, Roma e Lazio 1930-1950. Guida per le ricerche. Fascismo, antifascismo, guerra, resistenza, dopoguerra, a cura di Antonio Parisella, FrancoAngeli, Milano 1994, p. 526.

Sitografia


http://www.memoriedipaese.it/cervaro/
http://www.memoriedipaese.it/cervaro/

Fonti archivistiche

Fonti