Cervaro, 10.10.1944

(Frosinone - Lazio)

Descrizione

Località Cervaro, Cervaro, Frosinone, Lazio

Data 10 gennaio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 4

Numero vittime uomini 4

Numero vittime uomini senza informazioni 4

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da Francesco Fusi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2019-08-05 12:20:28

Vittime

Elenco vittime

1. Pasquale De Luca
2. Stefano De Luca
3. Giovanni Margiotta
4. Guido Tomassi

Elenco vittime civili 4

1. Pasquale De Luca
2. Stefano De Luca
3. Giovanni Margiotta
4. Guido Tomassi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Cervaro, palazzo comunale

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Cervaro, palazzo comunale

    Descrizione: I nomi delle quattro vittime sono compresi su di una lapide affissa sulla facciata del palazzo comunale di Cervaro nella quale sono ricordati i 14 civili del comune caduti per mano tedesca

  • luogo della memoria a Cervaro

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Cervaro

    Descrizione: Il comune di Cervaro fa parte del “Gran Percorso della Memoria” del Ser.A.F. (Servizi Associati dei Comuni del Frusinate), itinerario documentario segnato da totem geoinformativi, segnaletica, cartellonistica e mappe che coinvolge i 36 comuni più direttamente interessati dagli eventi inerenti la battaglia per la Linea Gustav.

  • onorificenza alla città a Cervaro

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Cervaro

    Anno di realizzazione: 2002

    Descrizione: Il 5 dicembre 2002 il comune di Cervaro è stato insignito della Medaglia d’Argento al Merito Civile con la seguente motivazione: Centro strategico sulla linea Gustav, occupato dalle truppe tedesche impegnate a bloccare l’avanzata alleata, veniva sottoposto a violenti bombardamenti ed efferate azioni di guerra, che provocavano numerose vittime civili e la quasi totale distruzione dell’abitato. La cittadinanza sopportava con indomito coraggio e dignitosa fierezza la rappresaglia e la violenza nazista e dava testimonianza di numerosi episodi di solidarietà e di eroica resistenza all’oppressore.

Bibliografia


- Gioacchino Giammaria, Luigi Gulia, Costantino Iadecola (a cura di), Guerra di Liberazione Dopoguerra in Ciociaria 1943-45, Amministrazione Provinciale di Frosinone, Frosinone 1985, p. 91
- Marco De Nicolò e Antonio Parisella, Cronologi essenziale della Resistenza a Roma e nel Lazio (luglio 1943-giugno 1944), in Maria Letizi D’Autilia, Marco De Nicolò, Maria Galloro, Roma e Lazio 1930-1950. Guida per le ricerche. Fascismo, antifascismo, guerra, resistenza, dopoguerra, a cura di Antonio Parisella, FrancoAngeli, Milano 1994, p. 526.

Sitografia


http://www.memoriedipaese.it/cervaro/
http://www.memoriedipaese.it/cervaro/

Fonti archivistiche

Fonti