Bellegra, 03.06.1944

(Roma - Lazio)

Bellegra, 03.06.1944

Bellegra, 03.06.1944
Descrizione

Località Bellegra, Bellegra, Roma, Lazio

Data 3 giugno 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Nei primi mesi del 1944, il comune di Bellegra è interessato da ingenti lavori di fortificazione da parte tedesca allo scopo di realizzare una linea difensiva (Bellegra-Barili) centrale per il controllo delle valli del Sacco e dell’Aniene. Tuttavia, dopo lo sfondamento nel maggio della Linea Gustav e del fronte di Anzio, la linea difensiva perde di utilità e i tedeschi ai primi di giugno sono costretti ad abbandonare Bellegra. Prima di far ciò, però, si abbandonano a gravi episodi di violenza nei confronti della popolazione locale. Dopo che quindici uomini scampano miracolosamente al massacro dopo essere stati tenuti in ostaggio in località Grotte in quanto accusati di aver dato rifugio ad alcuni repubblichini disertori, il 3 giugno, con soli due giorni di anticipo sulla liberazione del comune, si verifica il fatto più tragico. La sera fu fermato da alcuni tedeschi un giovane ventenne del luogo, Luigi Proietti, il quale, trovato in possesso di una pistola, fu invitato dai militari a consegnarla. Sembra però che il giovane, nell’ottemperare all’ordine, facesse sprovvedutamente consegna dell’arma con la canna puntata in direzione dei militari, anziché dalla parte del manico. Interpretato il fatto come una minaccia o un goffo tentativo di resistenza, i tedeschi catturarono il giovane e lo condussero al comando locale. Qui venne sottoposto a orrende torture e mutilazioni subendo l’estirpazione delle unghie delle mani e dei piedi, dei capelli e ustioni procurate con ferri roventi. Dopo averne così prodotto la morte, col favore della notte i tedeschi occultarono il cadavere in località Ceracchie sotto grosse pietre. I parenti della vittima poterono rintracciare il corpo solo molti giorni dopo il fatto.

Modalità di uccisione: tortura a morte

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Scheda compilata da Francesco Fusi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2019-08-05 11:40:57

Vittime

Elenco vittime

Proietti Luigi di Giulio, 20 anni

Elenco vittime civili 1

Proietti Luigi di Giulio, 20 anni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Bellegra, Piazza S. Sisto

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bellegra, Piazza S. Sisto

    Descrizione: Il nome di Luigi Proietti è compreso tra quello delle altre vittime civili del comune di Bellegra ricordate nella lapide del monumento ai caduti di Piazza S. Sisto a Bellegra

  • luogo della memoria a Bellegra

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Bellegra

    Descrizione: L’amministrazione comunale di Bellegra ha intitolato una via del paese al nome di Luigi Proietti

Bibliografia


- Giuseppe Panimolle, La Resistenza nell’alta Val d’Aniene, Tipografia Garroni, Roma 1966, pp. 52-54
- Bruno Ghigi, La Tragedia della Guerra nel Lazio a Roma, Cassino, nettuno, Anzio, Aprilia, Cisterna, Cori, Velletri…1943-1944 attraverso i documenti, le testimonianze e le fotografie, Bruno Ghigi Editore, Rimini 1995, p. 351.

Sitografia


http://www.memoriedipaese.it/bellegra/

Fonti archivistiche

Fonti