Bene Vagienna, 09.08.1944

(Cuneo - Piemonte)

Bene Vagienna, 09.08.1944

Bene Vagienna, 09.08.1944
Descrizione

Località Bene Vagienna, Bene Vagienna, Cuneo, Piemonte

Data 9 agosto 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 2

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: Il 9 agosto 1944 le Brigate Nere fucilano a Bene Vagienna (Cuneo) i partigiani Biagio Barbero, Andrea Luigi Paglieri e Giuseppe Priola. Paglieri era stato catturato dalle stesse Brigate Nere all'inizio di agosto, forse tradito da una delazione. Imprigionato a Savigliano, aveva subiti sevizie e torture prima del trasferimento a Bene Vagienna per essere giustiziato.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Igor Pizzirusso
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-12-31 15:57:53

Vittime

Elenco vittime

1. Barbero Biagio, nato il 9 marzo 1908 a Fossano ed ivi residente. Arruolato nei Bersaglieri, dopo l’8 settembre si collega coi partigiani ed entra a far parte della 20ª Brigata GL, dislocata nel Fossanese (Cuneo).
2. Paglieri Andrea Luigi, nato il 17 novembre 1918 a Verona ed ivi residente. Arruolato nella cavalleria del Regio esercito italiano, è decorato per meriti sul campo con medaglia d’argento al valore militare, croce di ferro di II classe e croce di guerra al valor militare. Dopo l’armistizio ed il conseguente sbandamento delle truppe italiane, si collega coi partigiani e diventa comandante di un battaglione della 20ª Brigata GL, dislocata nel Fossanese (Cuneo)
3. Priola Giuseppe

Elenco vittime partigiani 2

Barbero Biagio,
Paglieri Andrea Luigi

Elenco vittime indefinite 1

Priola Giuseppe

Responsabili o presunti responsabili
Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Verona, Piazza Cittadella 12

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Verona, Piazza Cittadella 12

    Descrizione: Lapide in memoria di Andrea Luigi Paglieri in Piazza Cittadella 12 a Verona https://it.wikipedia.org/wiki/Andrea_Luigi_Paglieri#/media/File:Verona-Lapide_ad_Andrea_Luigi_Paglieri.jpg

  • luogo della memoria a Codroipo (UD)

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Codroipo (UD)

    Descrizione: Ad Andrea Luigi Paglieri è dedicata la caserma di Codroipo

  • onorificenza alla persona a Andrea Luigi Paglieri

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Ubicazione: Andrea Luigi Paglieri

    Descrizione: Ad Andrea Luigi Paglieri è stata conferita la medaglia d’oro al valor militare alla memoria, con la seguente motivazione: “Magnifico ufficiale, fedele alle leggi dell’onore, rifiutava sdegnosamente ogni collaborazione con gli oppressori della Patria e ancora convalescente accorreva volontariamente al suo reparto, opponendosi con le armi all’invasore. Catturato febbricitante dai nazifascisti arditamente evadeva dalla prigione ed organizzava bande partigiane distinguendosi tra i comandanti più audaci. Eletto comandante del Comando militare clandestino della città di Fossano, creava in esso un focolare di patriottica resistenza e restava al suo posto di responsabilità, che non volle abbandonare neppure al sopraggiungere di ingenti forze fasciste. Individuato, arrestato, martoriato con le più inumane sevizie, rivendicava a sé come massimo titolo di merito e d’onore ogni responsabilità. Inutili riuscirono tutti i tentativi per salvarlo. Invano fu proposto uno scambio di prigionieri. Con la bocca squarciata dall’ira nemica per il suo orgoglioso comportamento, veniva trasportato al sacrificio e, a supremo ludibrio che fu per lui apogeo di gloria, fu fatto transitare per le vie della città e passare davanti alla sua casa al cospetto della madre implorante. Rincuorando i suoi due compagni di sacrificio, cadeva da Eroe sotto il piombo del plotone di esecuzione offrendo con le limpide parole: «Muoio di fronte alle mie montagne col cuore rivolto alla mia banda e all’Italia», la nobile vita per la liberazione della Patria. Fulgido esempio di altissimo amor patrio e di sovrumano spirito di sacrificio. Verona, 9 settembre 1943 - Fossano, 9 agosto 1944.”

Bibliografia


• Notiziario - Associazione Volontari della Libertà Verona A. I, N° 1, Verona
• La Resistenza a Fossano, Fossano (CN), ANPI di Fossano, 1975, pp. 38-39 e 112
• Istituto per la storia della Resistenza nelle Tre Venezie (a cura di) L’Universita di Padova per la Resistenza, Marsilio, 1964, pp. 24 e 42
• Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, p. 226
• Università degli studi di Padova Celebrazione del 20. anniversario della resistenza universitaria alla presenza del Presidente della Repubblica. Aula magna 8 febbraio 1964, Padova, Tip. del Seminario, 1964

Sitografia


• Andrea Luigi Paglieri, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=395], url consultata il 28 settembre 2018
• Andrea Luigi Paglieri, in Banca dati del partigianato piemontese [http://intranet.istoreto.it/partigianato/dettaglio.asp?id=63475], url consultata il 28 settembre 2018
• Biagio Barbero, in Banca dati del partigianato piemontese [http://intranet.istoreto.it/partigianato/dettaglio.asp?id=6011], url consultata il 28 settembre 2018
• Andrea Luigi Paglieri, in Donne e uomini della Resistenza [http://www.anpi.it/donne-e-uomini/2086/andrea-paglieri], url consultata il 28 settembre 2018
• Paglieri Andrea, in Presidenza della Repubblica – onorificenze [https://www.quirinale.it/onorificenze/insigniti/14474], url consultata il 28 settembre 2018

Fonti archivistiche

Fonti

Istituto Nazionale Ferruccio Parri – Milano, Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 14, fasc. 57