Ceva, 05.03.1945

(Cuneo - Piemonte)

Ceva, 05.03.1945

Ceva, 05.03.1945
Descrizione

Località Ceva, Ceva, Cuneo, Piemonte

Data 5 marzo 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Catturato dai tedeschi in un’imboscata a Marsaglia (CN), Silvio Melogno viene richiuso nelle carceri di Murazzano (CN), dove subisce ripetuti interrogatori e torture. All’alba del 5 marzo 1945 viene condotto a Ceva (CN) e fucilato da un plotone d’esecuzione composto da elementi delle Brigate Nere.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Igor Pizzirusso
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-12-29 17:46:27

Vittime

Elenco vittime

1. Melogno Silvio, nato il 26 gennaio 1924 a Murialdo (SV). Residente a Millesimo (SV). Dopo l’armistizio, alla fine del febbraio 1944, si collega coi partigiani ed entra a far parte della Brigata Val Casotto con il nome di battaglia \"Acerbo\". A marzo è arruolato nelle fila della 1ª Divisione autonoma Langhe, appartenente al Gruppo Divisioni Mauri

Elenco vittime partigiani 1

Melogno Silvio

Responsabili o presunti responsabili
Memorie
Bibliografia


• Silvio Melogno in "Voce del popolo", Savona, 3 dicembre 1945

Sitografia


• Silvio Melogno, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=731], url consultata il 28 dicembre 2018
• Silvio Melogno, in Banca dati del partigianato piemontese [http://intranet.istoreto.it/partigianato/dettaglio.asp?id=56291], url consultata il 28 settembre 2018

Fonti archivistiche

Fonti