Ceva, 05.03.1945

(Cuneo - Piemonte)

Ceva, 05.03.1945

Ceva, 05.03.1945
Descrizione

Località Ceva, Ceva, Cuneo, Piemonte

Data 5 marzo 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Catturato dai tedeschi in un’imboscata a Marsaglia (CN), Silvio Melogno viene richiuso nelle carceri di Murazzano (CN), dove subisce ripetuti interrogatori e torture. All’alba del 5 marzo 1945 viene condotto a Ceva (CN) e fucilato da un plotone d’esecuzione composto da elementi delle Brigate Nere.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: punitivo
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da Igor Pizzirusso
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-12-29 17:46:27

Vittime

Elenco vittime

1. Melogno Silvio, nato il 26 gennaio 1924 a Murialdo (SV). Residente a Millesimo (SV). Dopo l’armistizio, alla fine del febbraio 1944, si collega coi partigiani ed entra a far parte della Brigata Val Casotto con il nome di battaglia \"Acerbo\". A marzo è arruolato nelle fila della 1ª Divisione autonoma Langhe, appartenente al Gruppo Divisioni Mauri

Elenco vittime partigiani 1

Melogno Silvio

Responsabili o presunti responsabili
Memorie
Bibliografia


• Silvio Melogno in "Voce del popolo", Savona, 3 dicembre 1945

Sitografia


• Silvio Melogno, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=731], url consultata il 28 dicembre 2018
• Silvio Melogno, in Banca dati del partigianato piemontese [http://intranet.istoreto.it/partigianato/dettaglio.asp?id=56291], url consultata il 28 settembre 2018

Fonti archivistiche

Fonti