Canale Cavour, Verolengo, 16.12.1944

(Torino - Piemonte)

Canale Cavour, Verolengo, 16.12.1944

Canale Cavour, Verolengo, 16.12.1944
Descrizione

Località Canale Cavour, Verolengo, Torino, Piemonte

Data 16 dicembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Da una testimonianza di Tarcisio Barbero risulta che Giuliano Pillet, lavoratore nelle officine annesse alla stazione di Torrazza Piemonte, il 16 diocembre 1944 viene prelevato dai nazisti perché sospettato di passare segretamente materiali alle forze partigiane. Condotto verso Verolengo, all’altezza del ponte sul Canale Cavour tenta la fuga gettandosi nell’acqua, ma vienje immediatamente raggiunto e ucciso da una scarica di arma da fuoco.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: Nella banca dati del partigianato piemontese Pillet è detto appartenente al Gruppo Piero e segnalato come caduto in combattimento

Scheda compilata da Igor Pizzirusso
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-10-26 14:13:08

Vittime

Elenco vittime

Giuliano Pillet, nato il 25/02/1922 a Courmayeur

Elenco vittime legate a partigiani 1

Giuliano Pillet

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Verolengo, ponte sul Canale Cavour

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Verolengo, ponte sul Canale Cavour

    Descrizione: Lapide sul luogo dell’esecuzione, in cui Pillet viene definito “Garibaldino”

Bibliografia


AA:VV, Tracce di guerra a Verolengo (1940-45) ed. Il confronto, Torino 1998, pp. 55-56

Sitografia


Banca dati del partigianato piemontese (http://intranet.istoreto.it/partigianato/dettaglio.asp?id=68155) , consultata il 26/10/2017

Fonti archivistiche

Fonti