COLLINA DI PONDO SANTA SOFIA 26-27.09.1944

(Forlì-Cesena - Emilia-Romagna)

COLLINA DI PONDO SANTA SOFIA 26-27.09.1944

COLLINA DI PONDO SANTA SOFIA 26-27.09.1944
Descrizione

Località Collina di Pondo, Santa Sofia, Forlì-Cesena, Emilia-Romagna

Data 26 settembre 1944 - 27 settembre 1944

Numero vittime 13

Numero vittime uomini 7

Numero vittime bambini 1

Numero vittime uomini adulti 2

Numero vittime uomini anziani 4

Numero vittime donne 6

Numero vittime donne adulte 2

Numero vittime donne anziane 4

Descrizione: Il 27 settembre 1944 militari tedeschi che avevano avuto due commilitoni uccisi dai partigiani, giunsero al podere Sodelle a Collina di Pondo, in Comune di Santa Sofia (FC) e fatti uscire gli abitanti della casa colonica (Egisto Valbonesi, sua moglie Giuseppina Francini, i due figli Cesare e Osvaldo e le sfollate Michelina Chiella, Quinteria Biserni, Rosa Sassi e Maria Flamini) spararono loro contro raffiche di arma da fuoco, uccidendo Egisto Valbonesi, Maria Flamini e Michelina Chiella e ferendo a morte Quinteria Biserni che morì in seguito all’ospedale di Santa Sofia. Prima di lasciare il podere i tedeschi diedero fuoco all’abitazione e ai pagliai. I nazisti si portarono nei poderi vicini: in alcuni non trovarono gli abitanti, fuggiti quando avevano compreso cosa stava avvenendo al podere Sodelle, ma al podere Torto di Sopra trovarono Francesca Biondi – che vegliava la salma del marito Giovan Maria Satanassi, morto dissanguato dopo che una sentinella tedesca lo aveva ferito il giorno precedente mentre portava al pascolo le pecore – e i proprietari del podere Jacopo Mugnai e sua moglie Angiola Valbonesi. I tedeschi li uccisero e incendiarono la casa. Si recarono anche a Belvedere di Collina dove spararono a Francesco Fiumicelli e ai figli Jacopo e Alberto. Questi ultimi morirono, mentre il padre rimase ferito e decedette in seguito all’ospedale di Arezzo. Al podere Pelucello i tedeschi uccisero Antonio Maria Pretolani che voleva difendere sua figlia dalla violenza dei militari.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: incendio di abitazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: - Sul monumento ai caduti nelle due guerre di Spinello di Santa Sofia (FC) compaiono Francesco e Giacomo Fiumicelli tra i caduti civili, ma non sappiamo se si tratti delle vittime di Collina di Pondo.

Scheda compilata da ROBERTA MIRA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-29 22:08:58

Vittime

Elenco vittime

- Biondi Francesca, nata a Civitella di Romagna (FC) il 21/07/1883, residente al podere Torto di Sopra a Collina di Pondo (FC). Moglie di Giovan Maria Satanassi. Civile.
- Biserni Quinteria, anni 63, residente a Santa Sofia (FC), sfollata al podere Sodelle a Collina di Pondo (FC). Madre di Michelina Chiella. Rimase ferita nella fucilazione del podere Sodelle e fu ricoverata in ospedale dove morì. Civile.
- Chiella Michelina, nata a Portico di Romagna (FC) il 22/05/1905, residente a Santa Sofia (FC), sfollata al podere Sodelle a Collina di Pondo (FC), insegnante. Figlia di Quinteria Biserni. Civile.
- Fiumicelli Alberto, anni 9, residente a Belvedere di Collina di Pondo (FC). Figlio di Francesco Fiumicelli. Civile.
- Fiumicelli Francesco, anni 74, residente a Belvedere di Collina di Pondo (FC). Civile.
- Fiumicelli Jacopo (o Giacomo), anni 42, residente a Belvedere di Collina di Pondo (FC). Figlio di Francesco Fiumicelli. Civile.
- Flamini Maria, nata a Civitella di Romagna (FC) il 29/07/1896, residente a Santa Sofia (FC), sfollata al podere Sodelle a Collina di Pondo (FC), impiegata postale. Figlia di Rosa Sassi. Civile.
- Mugnai Jacopo, nato a Santa Sofia (FC) il 09/04/1865, proprietario del podere Torto di Sopra a Collina di Pondo (FC). Marito di Angiola Valbonesi. Civile.
- Pretolani Antonio, anni 57, residente al podere Pelucello di Collina di Pondo (FC), colono mezzadro. Civile.
- Sassi Rosa, nata a Premilcuore (FC) il 09/06/1864, residente a Santa Sofia (FC), sfollata al podere Sodelle a Collina di Pondo (FC). Madre di Maria Flamini. Civile.
- Satanassi Giovan Maria, nato a Bagno di Romagna (FC) il 19/08/1870, residente al podere Torto di Sopra a Collina di Pondo (FC). Civile.
- Valbonesi Angiola, nata a Bagno di Romagna (FC) il 01/03/1876, residente a Santa Sofia (FC) al podere Torto di Sopra. Moglie di Jacopo Mugnai. Civile.
- Valbonesi Egisto, nato a Mortano (FC) il 27/03/1907, colono del podere Sodelle a Collina di Pondo (FC).

Elenco vittime civili 13

- Biondi Francesca,
- Biserni Quinteria,
- Chiella Michelina,
- Fiumicelli Alberto,
- Fiumicelli Francesco,
- Fiumicelli Jacopo (o Giacomo),
- Flamini Maria,
- Mugnai Jacopo,
- Pretolani Antonio,
- Sassi Rosa,
- Satanassi Giovan Maria,
- Valbonesi Angiola,
- Valbonesi Egisto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Commemorazioni annuali dal 2007, organizzate prima dalle sezioni ANPI di Santa Sofia e Galeata e poi da queste in collaborazione con le amministrazioni comunali.

  • monumento a Collina di Pondo (FC), lungo la strada

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Collina di Pondo (FC), lungo la strada

    Anno di realizzazione: 2010

  • monumento a Collina di Pondo (FC), sagrato della chiesa

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Collina di Pondo (FC), sagrato della chiesa

    Descrizione: stele che ricorda tutte le vittime civili e militari di Collina di Pondo morte nella seconda guerra mondiale.

  • monumento a Collina di Pondo (FC), cimitero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Collina di Pondo (FC), cimitero

    Descrizione: stele funeraria per Giovan Maria Satanassi e la moglie Francesca Biondi.

  • monumento a parrocchia di San Giacomo in Meleto, Santa Sofia (FC):

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: parrocchia di San Giacomo in Meleto, Santa Sofia (FC):

    Anno di realizzazione: 1947

    Descrizione: i parrocchiani nel 1947 posarono una stele a ricordo dei morti di San Giacomo in Meleto nella guerra 1940-44; tra i nominativi compaiono quelli di Satanassi e della moglie Biondi.

Bibliografia


- Vladimiro Flamigni, La guerra ai civili nell’Appennino forlivese, in Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena (a cura di), 1944. Stragi naziste e fasciste sull’Appennino tosco-romagnolo, Il Ponte Vecchio, Cesena, 2003, p. 79.
- Luciano Foglietta, La strage nazista al podere Sodelle, in «il Resto del Carlino» Forlì, 12/10/1991
- Antonio Mambelli, Diario degli avvenimenti in Forlì e Romagna dal 1939 al 1945, a cura di Dino Mengozzi, Lacaita, Manduria-Bari-Roma, 2003, vol. II, pp. 913, 916.
- Adler Raffaelli, Guerra e Liberazione. Romagna 1943-1945, vol. II, Epigrafia, Comitato regionale per le celebrazioni del 50° anniversario della Resistenza e della Liberazione Emilia-Romagna, Bologna, 1995, pp. 49-50.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

- AISRFC, Eccidi, b. 10, fasc. 27/09/1944 Collina di Pondo.
- AISPER, Fondo Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause dell’occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti (Armadio della vergogna), 4 Docc. consegnati maggio 2009, 44/1, ff. 89-90, Legione territoriale dei carabinieri reali di Bologna, Compagnia di Forlì, Violenze commesse da tedeschi e fascisti contro le popolazioni civili, 31/05/1945.