Padule di Fucecchio, 23.08.1944

(Firenze - Toscana)

Episodi correlati: PADULE LARCIANO 23.08.1944, PADULE FUCECCHIO 23.08.1944, PADULE CERRETO GUIDI 23.08.1944, PADULE PONTE BUGGIANESE 23.08.1944, PADULE MONSUMMANO TERME 23.08.1944,

Padule di Fucecchio, 23.08.1944
Descrizione

Località Padule di Fucecchio, Fucecchio, Firenze, Toscana

Data 23 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 174

Numero vittime uomini 113

Numero vittime bambini 13

Numero vittime uomini ragazzi 4

Numero vittime uomini adulti 65

Numero vittime uomini anziani 31

Numero vittime donne 61

Numero vittime donne bambine 10

Numero vittime donne ragazze 6

Numero vittime donne adulte 39

Numero vittime donne anziane 6

Descrizione: Dalla metà di luglio del 1944 il fronte in Toscana si era arrestato sulla linea dell’Arno. L’area del Padule di Fucecchio vedeva la presenza della piccola formazione partigiana “Silvano Fedi”, composta da poche decine di uomini e operativa nella zona di Ponte Buggianese. Più consistenti le formazioni presenti sui colli del Montalbano, a ridosso dell’area palustre. Nelle settimane d’agosto che erano servite alle truppe tedesche per preparare la ritirata sulla Linea Gotica, non erano mancati in quest’area di transito episodi di sabotaggio, piccole scaramucce e alcune uccisioni di soldati tedeschi. Assieme alle operazioni antipartigiane, le truppe di occupazione operavano gli usuali rastrellamenti volti a reperire forza lavoro, e molte persone (sia residenti che sfollati), si nascosero proprio nell’area del Padule. La percezione quindi di operare in un’area caratterizzata dalla presenza di banditi e civili, anch’essi potenziale ostacolo alle operazioni della ritirata, spinse i comandi della 26. divisione corazzata della Wehrmacht, guidata dall’allora colonnello Peter Eduard Crasemann (ufficiale che dal 20 aprile 1943 operò per un anno scarso sul fronte orientale) ad organizzare un sistematico rastrellamento. Secondo le testimonianze tedesche rilasciate in sede processuale si riteneva che ci fosse la presenza di circa 2/300 partigiani. All’alba del 23 agosto 1944 piccole pattuglie del reparto esplorante divisionale, appoggiate dall’artiglieria, circondarono l’area del Padule e progressivamente la passarono al setaccio senza però addentrarsi troppo nell’interno. Ed era proprio ai bordi del Padule che la maggior parte della popolazione sfollata era acquartierata. Chiunque s’imbatté nelle truppe tedesche venne passato per le armi o ucciso all’istante. L’artiglieria sparò direttamente su molte abitazioni della zona. Solo alcuni, profittando della conformazione del territorio, riuscirono a salvarsi. Alcune case e capanne venivano incendiate. Il capitano Strauch fece la parte del leone visto che oltre a operare sul campo, diede le indicazioni ai tenente che guidavano le varie pattuglie. Non mancarono episodi di violenza sadica come nei confronti dell’anziana cieca e sorda Maria Faustina Arinci che venne fatta esplodere con una bomba a mano infilata in una tasca del suo grembiule. Alcune testimonianze in sede giudiziaria parlano addirittura di un atto di necrofilia a danno del corpo di Anita Silvestri. Verso le ore 14 l’operazione poteva dirsi conclusa. Tutte le vittime furono ritrovate dai familiari o dai parroci della zona , mentre in un primo momento furono gli stessi tedeschi a caricare alcuni corpi sui camions per ammassarli in improvvisate fosse comuni. Tedeschi che addirittura operarono le prime cure nei confronti di alcuni feriti. Certa fu la presenza di fascisti locali, soprattutto nell’area dell’Anchione, che collaborarono con i tedeschi visto che la zona era ricoperta da una folta e alta vegetazione lasciata così appositamente dalla popolazione come protezione da eventuali rastrellamenti. Servivano dunque delle guide. Ma fascisti locali che operarono attivamente risultarono presenti anche nell’area monsummanese e nel larcianese secondo le testimonianze dei sopravvissuti.

Modalità di uccisione: fucilazione,incendio,arma da taglio,uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,incendio di abitazione,minamenti e esplosioni,stupro

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Estremi e note penali: ? Crasemann Eduard Peter, generale: condannato a 10 anni di reclusione dal Tribunale Militare britannico di Padova nell’aprile del 1947. Morì in prigione nel 1950.
? Strauch Joseph, maggiore (allora capitano): condannato a 6 anni di reclusione dal Tribunale Militare Territoriale di Firenze con sentenza n. 276 del 23/09/1948 (confermata dal Tribunale Supremo Militare il 13/09/1949). Pena condonata di 3 anni per i precedenti di valoroso combattente. Liberato il 30/12/1949.
? Pistor Ernst August Arthur, capitano: procedimento d’indagine avviato dalla Procura militare di La Spezia. Successivamente il dibattimento presso il Tribunale Militare di Roma ha portato alla condanna all’ergastolo con sentenza n. 8 del 25/05/2011. Mancata conferma della Corte d’Appello di Roma per sopravvenuto decesso dell’imputato nel luglio del 2011.
? Jauss Fritz, maresciallo: procedimento d’indagine avviato dalla Procura militare di La Spezia. Successivamente il dibattimento presso il Tribunale Militare di Roma ha portato alla condanna all’ergastolo con sentenza n. 8 del 25/05/2011. Condanna confermata dalla Corte d’Appello di Roma il 15/11/2012.
? Riss Johann Robert, sergente: procedimento d’indagine avviato dalla Procura militare di La Spezia. Successivamente il dibattimento presso il Tribunale Militare di Roma ha portato alla condanna all’ergastolo con sentenza n. 8 del 25/05/2011. Condanna confermata dalla Corte d’Appello di Roma il 15/11/2012.
? Aprile 2015: il tribunale bavarese di Kempten ha respinto la richiesta di dare esecuzione alla sentenza di ergastolo a carico del sergente Riss (il capitano Pistor e il maresciallo Jauss sono deceduti). Il giudice Cornelia Endroes ha ritenuto la sentenza italiana basata su presunzioni in base al reparto d’appartenenza del condannato e al grado rivestito. Inoltre sarebbero stati menomati i diritti della difesa.
La strage vide due indagini, una da parte britannica e una da parte statunitense.

Annotazioni: La responsabilità del 9. Regiment Panzer Grenadier non è certa anche se probabile. Il reparto risulta, insieme a quello esplorante, al centro delle indagini del Sib britannico.
Alcuni superstiti, durante il processo di Roma del 2011, hanno dichiarato che vi erano anche locali italiani coinvolti. Tuttavia hanno sempre rifiutato di fare il loro nome per paura e per promessa ai propri familiari che temevano eventuali ritorsioni. In alcuni studi non mancano poi testimonianze di sopravvissuti che sentirono voci familiari o comunque locali tra i reparti tedeschi. Soggetti con il viso coperto e vestiti da tedeschi.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): La comunità locale in generale ritiene responsabile i tedeschi per il loro comportamento. Tuttavia, come dimostrano alcune interviste riportate in recenti pubblicazioni, non mancano accuse ai partigiani per la loro attività e per la loro stessa presenza. Risalta che per le celebrazioni le sezioni locali dell’ANPI e l’associazione dei famigliari delle vittime non lavorino in sinergia per sostenere le varie iniziative. Rimangono le amministrazioni comunali le vere regie per le celebrazioni e le politiche della memoria. Per vedere le singole memorie è necessario accedere alle schede dei singoli episodi che compongono la strage

Scheda compilata da Marco Conti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-01-25 17:21:56

Vittime

Elenco vittime

1. Andreini Natale, nato il 24/12/1879 a Larciano e ivi residente. Ucciso a Castelmartini.
2. Arinci Dina, nata il 22/06/1890 a Larciano e residente a Monsummano. Moglie di Italo Ferruccio Natali, madre di Sveno Redento Natali, nonna paterna di Tamara Maria Elisa Natali e di Roberto Luciano Natali. Uccisa a Castelmartini.
3. Barni Dante, nato il 24/01/1917 a Monsummano e ivi residente. Marito di Nella Lucchesi (superstite), padre di Oriano Barni (superstite), fratello di Iole Barni. Ucciso a Castelmartini.
4. Barni Iole, nata il 26/02/1915 a Monsummano e residente a Larciano. Moglie di Giulio Brinati, madre di Giovanna Brinati, sorella di Dante Barni. Uccisa a Castelmartini.
5. Bettaccini Giuseppe, nato il 17/03/1878 a Monsummano o a Lamporecchio o a Larciano e residente a Larciano. Ucciso a Castelmartini.
6. Borgiani Guido, nato il 16/12/1900 a Larciano e ivi residente. Ucciso a Castelmartini.
7. Brinati Carlo Giovanni, nato il 22/05/1903 a Larciano e residente a Pistoia. Marito di Celia Cioli, fratello di Giulio Brinati e di Anita Brinati (superstite), padre di Giovanni Brinati. Ucciso a Castelmartini.
8. Brinati Giovanna, nata il 14/01/1936 a Larciano e ivi residente. Figlia di Giulio Brinati e Iole Barni. Uccisa a Castelmartini.
9. Brinati Giovanni, di anni 15 nato a Pistoia e ivi residente. Figlio di Carlo Giovanni Brinati e Cioli Celia. Ucciso a Castelmartini.
10. Brinati Giulio, nato il 26/12/1910 a Larciano e ivi residente. Marito di Iole Barni, padre di Giovanna Brinati, fratello di Carlo Giovanni Brinati e di Anita Brinati (superstite). Ucciso a Castelmartini.
11. Brittoli Fortunato, nato il 02/07/1878 a Firenze, residente a Larciano. Ucciso a Castelmartini.
12. Cappelli Angiolo, nato il 10/01/1899 a Larciano e ivi residente. Marito di Selene Mazzei (superstite), padre di Giuliana Cappelli e Nella Cappelli (superstite). Morto a Castelmartini presso casa Silvestri.
13. Cappelli Giuliana, nata il 19/07/1928 a Larciano e ivi residente. Figlia di Angiolo Cappelli e di Selene Mazzei (superstite), sorella di Nella Cappelli (superstite). Uccisa a Castelmartini presso casa Silvestri.
14. Cioli Celia, nata il 26/01/1903 a Larciano e residente a Pistoia. Moglie di Carlo Giovanni Brinati e madre di Giovanni Brinati. Uccisa a Castelmartini.
15. Coja Walter, nato il 23/10/1909 a Bologna e residente a Monsummano. Marito di Elsa Fidi (superstite), padre di Gabriella Coja (superstite). Ucciso a Castelmartini.
16. Criachi Fioravante, nato il 23/01/1891 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Giulio Criachi, zio materno di Elsa Fidi (superstiti), di Maggiorino Fidi, di Corinna Fidi, di Angiolo Fidi (superstite), di Teofilo Fidi (superstite). Ucciso a Castelmartini presso il porto delle Morette.
17. Criachi Giulio, nato il 04/06/1893 a Monsummano e ivi residente. Marito di Iginia Giuntoli e fratello di Fioravante Criachi. Ucciso a Castelmartini presso il porto delle Morette.
18. Dani Borghese Bernardo Giuseppe, nato il 20/08/1898 a Larciano e ivi residente. Ucciso a Castelmartini.
19. Ferraro Salvadore, nato il 03/06/1922 a Monreale (Palermo) e ivi residente. Ucciso a Castelmartini.
20. Fidi Corinna, nata il 02/06/1916 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Severino Iozzelli, madre di Carlo Iozzelli (superstite) e di Enrico Iozzelli (superstite), sorella di Elsa Fidi (superstite) di Maggiorino Fidi di Angiolo Fidi (superstite) e Teofilo Fidi (superstite). Uccisa a Castelmartini.
21. Fidi Maggiorino, nato il 17/06/1910 a Monsummano e ivi residente. Marito di Maria Alda Monti, padre di Adriana Fidi (superstite) di Corinna Fidi di Angiolo Fidi (superstite) di Teofilo Fidi (superstite). Ucciso a Castelmartini.
22. Giacomelli Paolino, nato il 15/10/1914 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Casimiro Giacomelli (superstite) e di Marianna Romani, marito di Erina Mazzei, padre di Graziella Giacomelli, fratello di Severina Giacomelli di Ida Giacomelli. Ucciso a Castelmartini.
23. Giuntoli Iginia, nata il 09/02/1905 a Montecatini e residente a Monsummano. Moglie di Giulio Criachi. Uccisa a Castelmartini presso il porto delle Morette.
24. Grassi Corrado, nato il 09/05/1908 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Oreste Grassi, fratello di Quinto Grassi. Ucciso a Castelmartini.
25. Iozzelli Severino, nato il 15/02/1914 a Monsummano e ivi residente. Marito di Corinna Fidi, padre di Carlo Iozzelli (superstite) e di Enrico Iozzelli (superstite). Ucciso a Castelmartini.
26. Lazzeretti Irma, nata il 18/04/1921 a Massa e Cozzile (Pistoia) e residente a Monsummano. Madre di Roberto Luciano Natali. Uccisa a Castelmartini.
27. Lepori Annunziata, nata il 11/03/1914 a Larciano e ivi residente. Madre di Antonio Mazzei di Luciano Mazzei (superstite) e di Marcello Mazzei (superstite). Uccisa a Castelmartini presso casa Silvestri.
28. Marongiù Francesco, di anni 22 nato a Macomer (Nuoro). Ucciso a Castelmartini.
29. Mazzei Antonio, nato il 30/05/1942 a Larciano e ivi residente. Figlio di Annunziata Lepori, fratello di Luciano e Marcello Mazzei (superstiti). Ucciso a Castelmartini presso casa Silvestri.
30. Monti Ferdinando, nato il 16/05/1894 a Monsummano e ivi residente. Ucciso a Castelmartini.
31. Monti Maria Alda, nata il 25/01/1912 a Larciano e residente a Monsummano. Moglie di Maggiorino Fidi e madre di Adriana Fidi (superstite). Uccisa a Castelmartini.
32. Natali Italo Ferruccio Arturo, nato il 11/02/1888 a Monsummano e ivi residente. Marito di Dina Arinci, padre di Sveno Redento Natali di Neda e Dino Natali (superstiti), fratello di Natale Natali, nonno paterno di Tamara Maria Elisa Natali e di Roberto Luciano Natali. Ucciso a Castelmartini.
33. Natali Natale, nato il 07/06/1902 a Monsummano e ivi residente. Marito di Anita Brinati (superstite) e fratello di Italo Ferruccio Arturo Natali. Ucciso a Castelmartini.
34. Natali Roberto Luciano, nato il 21/06/1942 a Montecatini e residente a Monsummano. Figlio di Irma Lazzeretti, nipote di nonni paterni Italo Natali e Dina Arinci. Ucciso a Castelmartini.
35. Natali Svevo Redento, nato il 02/12/1911 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Italo Ferruccio Arturo Natali e Dina Arinci. Marito di Tisbina Rastrelli (superstite), padre Tamara Maria Elisa Natali, fratello di Neda Natali (superstite). Ucciso a Castelmartini.
36. Natali Tamara Maria Elisa, nata il 19/10/1940 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Sveno Redento Natali e Tisbina Rastrelli (superstite), nipote via paterna di Italo Natali e di Dina Arinci. Uccisa a Castelmartini.
37. Parlanti Italia, nata a Cerreto Guidi nel 1920 e residente a Larciano. Nubile. Colpita a morte a Castelmartini, trasportata in ospedale e morta il 26/08/1944.
38. Pellegrini Gelsomina, nata il 17/09/1913 a Larciano e ivi residente. Madre di Giuseppe Silvestri e Rosa Maria Silvestri. Uccisa a Castelmartini presso casa Silvestri.
39. Pierattini Nello, nato il 18/08/1915 a Larciano e ivi residente. Marito di Giuseppina Fagni (superstite), padre di Mario Pierattini (superstite). Ucciso a Castelmartini.
40. Romani Gino, nato il 01/11/1912 a Monsummano e residente a Larciano. Ucciso a Castelmartini presso casa Silvestri.
41. Romiti Michele, nato il 02/01/1891 a Larciano e residente a Monsummano. Ucciso a Castelmartini.
42. Silvestri Ada, nata il 18/04/1925 a Monsummano e residente a Larciano. Figlia di Oreste Silvestri e di Maria Baroni (superstiti), sorella di Annita Silvestri e di Brunetta Silvestri (superstite). Uccisa a Castelmartini presso casa Silvestri.
43. Silvestri Annita, nata il 28/04/1923 a Monsummano e residente a Larciano. Figlia di Oreste Silvestri e di Maria Baronti (superstiti), sorella di Ada Silvestri e di Brunetta Silvestri (superstite). Uccisa a Castelmartini presso casa Silvestri.
44. Silvestri Armida, nata il 26/07/1899 a Monsummano e residente a Larciano. Uccisa a Castelmartini presso casa Silvestri.
45. Silvestri Giuseppe, nato il 05/01/1936 a Monsummano e residente a Larciano. Figlio di Gelsomina Pellegrini, fratello di Rosa Maria Silvestri. Ucciso a Castelmartini presso casa Silvestri.
46. Silvestri Rosa Maria, nata il 08/03/1943 a Larciano e ivi residente. Figlia di Gelsomina Pellegrini, sorella di Giuseppe Silvestri. Uccisa a Castelmartini presso casa Silvestri.
47. Tesi Anchise, nato il 31/01/1884 a Monsummano e ivi residente. Padre di Enzo Tesi (superstite). Ucciso a Castelmartini.
48. Bandini Agostino, nato il 03/08/1914 a Fucecchio e ivi residente. Ucciso a Massarella.
49. Cerrini Enos, nato il 01/12/1923 a Venturina di Campiglia Marittima (Livorno). Ucciso a Massarella.
50. Guidi Angiolo, nato il 26/04/1882 a Fucecchio e ivi residente. Padre di Dante Guidi [75]. Ucciso a Massarella.
51. Guidi Dante, nato il 13/12/1916 Fucecchio e ivi residente. Figlio di Angiolo Guidi [74]. Ucciso a Massarella. Carabiniere.
52. Guidi Giuseppe, nato il 30/03/1886 a Fucecchio e ivi residente. Padre di Quinto Guidi [77]. Ucciso a Massarella.
53. Guidi Quinto, 24/12/1924 a Fucecchio e ivi residente. Figlio di Giuseppe Guidi [76]. Ucciso a Massarella.
54. Matteoni Guido, nato il 14/06/1900 a Fucecchio e residente a Piombino (Livorno). Ucciso alle Querce.
55. Antonini Alfredo, nato il 07/02/1900 a Fucecchio (Firenze) e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
56. Benvenuti Gino, nato il 23/01/1923 a Cerreto Guidi e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
57. Bianchini Enrico, nato il 24/03/1920 a Castel d'Azzano (Verona) e residente in Veneto. Studente alla facoltà di Scienza Politiche dell'Università di Padova, chiamato alle armi nel 1941. Ignote le motivazioni della sua presenza in Padule. Riconosciutagli la qualifica di partigiano e proclamato dottore in Scienze Politiche l'8 febbraio 1948 presso l'Università di Padova, quale caduto "per la difesa della libertà". Forse ancora militare italiano. Ucciso a Stabbia.
58. Borghini Angiolo, nato il 08/04/1881 a Cerreto Guidi e ivi residente. Padre di Dario Borghini e marito di Angiola Santini. Ucciso a Stabbia.
59. Borghini Dario, nato il 28/01/1911 a Cerreto Guidi e ivi residente. Figlio di Angiolo Borghini e Angiola Santini. Ucciso a Stabbia.
60. Calugi Giuseppe, nato il 31/03/1901 a Cerreto Guidi e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
61. Calugi Remo, nato il 31/05/1908 a Empoli (Firenze) e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
62. Cavallini Luigi, nato il 21/09/1896 a Cerreto Guidi e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
63. Cerri Maggino, nato il 19/01/1921 a Cerreto Guidi e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
64. Cornicelli Vincenzo, nato il 23/04/1927 a Piazza al Serchio (Lucca) e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
65. Cupini Azelio, nato il 07/03/1890 a Carrara e residente a Castelfranco di Sotto (Pisa). Padre di Elio Gino Cupini. Ucciso a Stabbia.
66. Cupini Elio Gino, nato il 02/04/1917 a Castelfranco di Sotto (Pisa) e ivi residente. Figlio di Azelio Cupini. Ucciso a Stabbia.
67. Galiero Salvatore, nato il 31/08/1902 a Calvizzano (Napoli) e residente a Genova. Ucciso a Stabbia. Poliziotto.
68. Giannoni Raffaello Pier Antonio, nato il 15/12/1879 a Lamporecchio e residente a Cerreto Guidi. Ucciso a Stabbia.
69. Innocenti Angiolo, nato il 06/04/1878 a Cerreto Guidi e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
70. Lelli Mario, nato il 09/05/1903 a Empoli (Firenze) e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
71. Maestrini Pietro, nato il 15/09/1883 a Cerreto Guidi e residente a Empoli (Firenze). Ucciso a Stabbia.
72. Masini Pietro, nato il 03/03/1875 a Cerreto Guidi e residente a Lamporecchio (Pistoia). Ucciso a Stabbia.
73. Montanelli Giuseppe, nato il 13/03/1882 a Cerreto Guidi e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
74. Pieri Giovanni, nato il 14/11/1890 a Cerreto Guidi e residente a Larciano (Pistoia). Ucciso a Stabbia.
75. Pieri Vincenzo, nato il 26/05/1880 a Cerreto Guidi e residente a Larciano (Pistoia). Ucciso a Stabbia.
76. Santini Angela, nata il 05/08/1880 a Cerreto Guidi e ivi residente. Moglie di Borghini Angiolo e madre di Dario Borghini. Uccisa a Stabbia.
77. Soldaini Rolando, nato il 30/07/1928 a Castelfranco di Sotto (Pisa) e ivi residente. Ucciso a Stabbia.
78. Tarabusi Giovanni, nato il 11/10/1891 a Cerreto Guidi e ivi residente. Ucciso a Stabbia.Arzilli Alcibiade, nato il 10/01/1920 a Piombino (Livorno). Ucciso a Ponte Buggianese.
79. Arzilli Alcibiade, nato il 10/01/1920 a Piombino (Livorno). Ucciso a Ponte Buggianese.
80. Barsali Giulia, nata il 04/10/1897 a Pieve a Nievole (Pistoia) e ivi residente. Sorella di Lia Barsali. Uccisa in Pratogrande presso l'edificio La Tabaccaia.
81. Barsali Lina, nata il 30/11/1893 a Lucca. Sorella di Giulia Barsali. Uccisa in Pratogrande presso l'edificio La Tabaccaia.
82. Bendinelli Antonio, nato il 17/01/1904 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
83. Bendinelli Maria Valeriana, nata il 16/12/1870 a Ponte Buggianese e residente a Montecatini Terme (Pistoia). Moglie di Augusto Lucchesi. Uccisa a Ponte Buggianese.
84. Cappelli Giuseppe, nato il 04/05/1887 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
85. Cardelli Pellegrino, nato il 22/12/1901 a Marsiglia (Francia) e residente a Ponte Buggianese. Ucciso a Ponte Buggianese.
86. Cardelli Rocco, nato il 17/05/1927 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
87. Cecchi Domenico, nato il 08/12/1887 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
88. Federighi Maria, nata il 05/08/1917 a Ponte Buggianese e ivi residente. Uccisa a Ponte Buggianese.
89. Ferlini Giancarla, nata il 14/03/1931 a Ponte Buggianese e ivi residente. Uccisa a Ponte Buggianese.
90. Giuntoni Rino, nato il 25/06/1934 a Ponte Buggianese e ivi residente. Figlio di Roberto Giuntoni. Ucciso a Ponte Buggianese
91. Giuntoni Roberto, nato il 09/04/1895 a Fucecchio e residente a Ponte Buggianese. Padre di Rino Giuntoni. Ucciso a Ponte Buggianese al casotto del Lillo.
92. Guiducci Gianfranco, nato il 11/05/1924 a Buggiano (Pistoia) e residente a Ponte Buggianese. Figlio di Barsali Lina. Ucciso a Ponte Buggianese al casotto del Lillo.
93. Incerpi Giuseppe, nato il 11/10/1899 a Uzzano (Pistoia). Ucciso a Ponte Buggianese. Partigiano della formazione "Biagini Gino" di Pistoia.
94. Lucchesi Augusto, nato il 11/12/1872 Monsummano e residente a Montecatini. Ucciso a Ponte Buggianese.
95. Magnani Enrico, nato il 1/08/1920 a Montecatini. Ucciso a Ponte Buggianese. Partigiano della XI Zona di "Pippo" Manrico Ducceschi.
96. Magrini Domenico, nato il 23/07/1904 a Ponte Buggianese. Figlio di Guido. Ucciso a Ponte Buggianese.
97. Magrini Giuseppe, nato il 26/01/1901 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
98. Magrini Guido, nato il 19/02/1881 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
99. Magrini Ivo, nato il 06/02/1926 a Ponte Buggianese e ivi residente. Figlio di Giuseppe. Ucciso a Ponte Buggianese.
100. Malfatti Evandro, nato il 03/12/1931 a Massa Marittima (Grosseto). Fratello di Inghilesco Malfatti e figlio di Emilia Pollastrini. Ucciso a Ponte Buggianese.
101. Malfatti Inghilesco, nato il 05/05/1935 a Massa Marittima (Grosseto). Fratello di Evandro Malfatti e figlio di Emilia Pollastrini. Ucciso a Ponte Buggianese.
102. Moschini Antonio, nato il 24/11/1878 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
103. Pagni Guido, nato il 01/05/1885 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
104. Paolettoni Maria Dina, nata il 29/04/1909 a Ponte Buggianese e ivi residente. Uccisa a Ponte Buggianese.
105. Parenti Alberto, nato il 30/10/1912 a Ponte Buggianese e ivi residente. Ucciso a Ponte Buggianese.
106. Parenti Lia, nata il 02/10/1916 a Ponte Buggianese e ivi residente. Uccisa a Ponte Buggianese.
107. Pollastrini Emilia, nata il 05/07/1900 ad Anzio (Roma), residente a Grosseto. Madre di Evandro Malfatti e Inghilesco Malfatti. Uccisa a Ponte Buggianese.
108. Quiriconi Ettore, nato il 23/12/1899. Ucciso a Ponte Buggianese.
109. Settepassi Nicole Sandra, nata il 06/12/1906 a Firenze e ivi residente. Uccisa a Ponte Buggianese.
110. Vannelli Maria Ida Rita, nata il 05/09/1897 a Ponte Buggianese e residente a Montecatini Terme (Pistoia). Luogo dell'uccisione ignoto. Probabilmente a Ponte Buggianese.
111. Arinci Giampiero, nato il 13/08/1943 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Natalina Paolini e di Armando Arinci (superstite), fratello di Santi Arinci. Ucciso a Cintolese presso casa Simoni.
112. Arinci Giuseppe, nato il 06/04/1933 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Luisa (Elisa) Tognozzi. Fratello di Marino. Ucciso a Cintolese presso casa Simoni.
113. Arinci Maria Faustina, nata il 15/12/1851 a Monsummano e ivi residente. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
114. Arinci Mario Marino, nato il 18/06/1925 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Luisa (Elisa) Tognozzi, fratello di Giuseppe. Ucciso a Cintolese presso casa Simoni. Seminarista.
115. Arinci Santi, nato il 06/01/1939 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Natalina Paolini e Armando Arinci (superstite), fratello di Giampiero. Ucciso a Cintolese presso casa Simoni.
116. Bartoli Erina, nata il 07/09/1897 a Lucca e residente a Monsummano. Moglie di Cesare Malucchi. Uccisa a Cintolese.
117. Bini Aldo Pietro, nato il 28/06/1934 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Rosa Malucchi, fratello di Giuseppe Mario Bini, nipote di Vivarello Malucchi (nonno). Ucciso a Cintolese.
118. Bini Giuseppe Mario, nato il 16/03/1939 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Rosa Malucchi, fratello di Aldo Pietro Bini, nipote di Vivarello Malucchi (nonno). Ucciso a Cintolese.
119. Bini Maris (Maria Marisa), nata il 20/12/1930 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Ida Giacomelli, nipote di Romani Marianna (nonna paterna) e di Casimiro Giacomelli (superstite). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
120. Cipollini Emma, nata il 05/05/1916 a Larciano (Pistoia) e residente a Monsummano. Madre di Pietro Giacomelli. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
121. Diolaiuti Erina, nata il 11/01/1912 a Monsummano e ivi residente. Madre di Vanda Innocenti. Uccisa a Cintolese.
122. Disperati Lino, nato il 15/09/1921 a Buggiano (Pistoia) e residente a Monsummano. Ucciso a Cintolese nel vione dell'Uggia.
123. Ferroni Angiolino, nato il 13/12/1918 a Monsummano e ivi residente. Ucciso a Cintolese.
124. Giacomelli Graziella, nata il 16/09/1942 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Paolino Giacomelli e di Erina Mazzei. Nipote di Romani Marianna (nonna paterna) e di Casimiro Giacomelli (nonno paterno superstite). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
125. Giacomelli Ida, nata il 05/03/1905 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Casimiro Giacomelli (superstite) e Marianna Romani, madre di Maris Bini. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
126. Giacomelli Pietro, nato il 21/11/1937 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Emma Cipollini, nipote per via paterna di Romani Marianna e di Casimiro Giacomelli (superstite). Ucciso a Cintolese presso casa Simoni.
127. Giacomelli Severina, nata il 11/11/1919 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Casimiro Giacomelli (superstite) e di Marianna Romani, sorella di Paolino Giacomelli di Ida Giacomelli. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
128. Giannini Livio, nato il 05/07/1928 a Pescia (Pistoia) e residente a Pieve a Nievole (Pistoia). Ucciso a Cintolese.
129. Grassi Oreste, nato il 18/08/1867 a Monsummano e ivi residente. Padre di Corrado Grassi e di Quinti Grassi. Ucciso a Cintolese nel vione Uggia.
130. Grassi Quinto, nato il 17/07/1915 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Oreste Grassi, fratello di Corrado Grassi. Ucciso a Cintolese presso casa Simoni.
131. Innocenti Vanda, nata il 26/09/1930 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Erina Diolaiuti. Uccisa a Cintolese.
132. Lepori Angiolo, nato il 18/08/1868 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Giuliano Lepori e di Raffaello Lepori, padre di Carlo Lepori (superstite) di Dino Lepori (superstite) di Guido Lepori (superstite). Ucciso a Cintolese.
133. Lepori Gino, nato il 14/02/1943 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Dina Romani, fratello di Tosca Lepori (superstite). Colpito a morte a Cintolese, trasportato in ospedale a Pescia e morto la mattina del 24/08/1944.
134. Lepori Giuliano (Galiano), nato il 31/05/1875 a Monsummano e ivi residente. Marito di Maria Pia Romani, fratello di Raffaello Lepori e di Angiolo Lepori, nonno materno di Franca Malucchi e paterno di Gino Lepori. Ucciso a Cintolese.
135. Lepori Raffaello, nato il 17/08/1882 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Giuliano Lepori e di Angiolo Lepori. Ucciso a Cintolese.
136. Lepori Ugo, nato il 05/10/1921 a Monsummano e ivi residente. Ucciso a Cintolese in vione dell'Uggia.
137. Malucchi Adamo, nato il 20/11/1902 a Monsummano e ivi residente. Padre di Orlando Malucchi (superstite), fratello di Cesare Malucchi. Ucciso a Cintolese.
138. Malucchi Carlo, nato il 20/01/1885 a Monsummano e ivi residente. Marito di Cesira Papini, padre di Pierina Malucchi, fratello di Vivarello Malucchi, nonno paterno di Maria Malucchi. Ucciso a Cintolese.
139. Malucchi Cesare, nato il 20/01/1893 a Pieve a Nievole (Pistoia) e residente a Monsummano. Marito di Erina Bartoli, fratello di Adamo Malucchi. Ucciso a Cintolese.
140. Malucchi Franca, nato il 30/07/1936 a Monsummano ivi residente. Nipote (di nonni) di Lepori Giuliano e di Romani Maria Pia. Ucciso a Cintolese.
141. Malucchi Gina, nata il 09/02/1917 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Vivarello Malucchi, sorella di Rosa Malucchi. Uccisa a Cintolese.
142. Malucchi Gino, nato il 13/06/1899 a Montecatini Terme (Pistoia) e residente a Monsummano. Padre di Quinto (superstite) e Marina (superstite). Ucciso a Cintolese.
143. Malucchi Maria, nata il 17/04/1944 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Gino Malucchi e Bianca Porciani (superstiti), nipote via paterna di Carlo Malucchi e di Cesira Papini. Colpita a morte a Cintolese, trasportata in ospedale a Pescia e morta il pomeriggio del 23/08/1944.
144. Malucchi Norma, nata il 29/09/1938 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Maggina Mangiantini. Uccisa a Cintolese.
145. Malucchi Pierina, nata il 24/09/1944 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Cesira Papini e di Carlo Malucchi. Colpita a morte a Cintolese, trasportata in ospedale a Pescia e morte la notte fra il 23 e il 24/08/1944.
146. Malucchi Rosa, nata il 18/05/1910 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Vivarello Malucchi, madre di Aldo Pietro Bini, di Giuseppe Mario Bini, sorella di Gina Malucchi. Uccisa a Cintolese.
147. Malucchi Vivarello, nato il 19/12/1882 a Monsummano e ivi residente. Padre di Rosa Malucchi e Gina Malucchi, fratello di Carlo Malucchi, nonno materno di Aldo Pietro Bini e di Giuseppe Mario Bini. Ucciso a Cintolese.
148. Mangiantini Ada, nata il 04/05/1913 a Pieve a Nievole (Pistoia) e residente a Monsummano. Madre di Ivano Parlanti (superstite), sorella di Maggina Mangiantini. Uccisa a Cintolese.
149. Mangiantini Maggina, nata il 04/05/1916 a Pieve a Nievole (Pistoia) e residente a Monsummano. Madre di Norma Malucchi, sorella di Ada Manginatini. Uccisa a Cintolese.
150. Mazzei Erina, nata il 17/12/1919 a Larciano (Pistoia) e residente a Monsummano. Moglie di Paolino Giacomelli, madre di Graziella Giacomelli. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
151. Occhibelli Fosco, nato il 12/03/1921 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Orlando Occhibelli. Ucciso a Cintolese nel vione dell'Uggia.
152. Occhibelli Orlando, nato il 18/11/1912 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Fosco Occhibelli. Ucciso a Cintolese nel vione dell'Uggia.
153. Paolini Anna, nata il 12/04/1915 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Emilio Tognozzi (superstite), sorella di Lina Paolini, madre di Silvana Tognozzi di Vanda Tognozzi e di Vittoria Tognozzi (superstite). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
154. Paolini Gina, nata il 19/07/1908 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Gino Simoni (superstite), sorella di Natalini Paolini, madre di Nella Simoni di Giovanna e Giovanni Simoni (superstiti). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
155. Paolini Lina, nata il 24/09/1912 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Alfredo Simoni (superstite, madre di Piero Simoni (superstite) e sorella di Anna Paolini. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
156. Paolini Natalina, nata il 02/01/1920 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Armando Arinci (superstite), madre di Giampiero Arinci di Santi Arinci, sorella di Gina Paolini. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
157. Papini Cesira, nata il 19/07/1885 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Carlo Malucchi, madre di Pierina Malucchi, nonna paterna di Maria Malucchi. Uccisa a Cintolese.
158. Parlanti Cesare, nato il 12/12/1872 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Raffaello Parlanti. Ucciso a Cintolese.
159. Parlanti Raffaello, nato il 07/03/1871 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Cesare Parlanti. Ucciso a Cintolese.
160. Romani Alfredo, nato il 21/07/1904 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Gina Romani. Ucciso a Cintolese.
161. Romani Dina, nata il 01/02/1917 a Monsummano e ivi residente. Madre di Gino Lepori e di Tosca Lepori (superstite), sorella di Giuliana Romani. Uccisa a Cintolese.
162. Romani Gina, nata il 09/10/1909 a Monsummano e ivi residente. Sorella di Alfredo Romani. Uccisa a Cintolese.
163. Romani Giuliana, nata il 18/11/1927 a Monsummano e ivi residente. Sorella di Dina Romani. Uccisa a Cintolese.
164. Romani Giuseppe, nato il 20/12/1885 a Monsummano e ivi residente. Padre di Paolo Romani di Angelo e Ida (o Armida) Romani (superstiti), fratello di Lorenzo Romani e di Marianna Romani. Ucciso a Cintolese.
165. Romani Lorenzo, nato il 11/11/1867 a Monsummano e ivi residente. Fratello di Giuseppe Romani e di Marianna Romani. Ucciso a Cintolese.
166. Romani Maria Pia, nata il 02/03/1886 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Giuliano Lepori, nonna materna di Franca Malucchi e paterna di Gino Lepori. Uccisa a Cintolese.
167. Romani Marianna, nata il 24/11/1882 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Casimiro Giacomelli (superstite), madre di Severina Giacomelli di Paolino Giacomelli di Ida Giacomelli, nonna paterna di Graziella Giacomelli e di Pietro Giacomelli, nonna materna di Maris Bini, sorella di Lorenzo Romani e di Giuseppe Romani. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
168. Romani Paolo, nato il 23/03/1914 a Monsummano e ivi residente. Figlio di Giuseppe Romani, fratello di Angelo e Ida (o Armida) Romani (superstiti). Ucciso a Cintolese.
169. Romani Stella, nata il 26/03/1915 a Monsummano e ivi residente. Moglie di Amato Arinci (superstite). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
170. Simoni Nella Maria Teresa, nata il 21/01/1928 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Gina Paolini e di Gino Simoni (superstite), sorella di Giovanna e Giovanni Simoni (superstiti). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
171. Tognozzi Luisa (Elisa), nata il 25/08/1893 a Monsummano e ivi residente. Madre di Mario Marino Arinci e di Giuseppe Arinci. Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
172. Tognozzi Silvana, nata il 05/07/1943 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Anna Paolini e di Emilio Tognozzi (superstite), sorella di Vanda Tognozzi e di Vittoria Tognozzi (superstite). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
173. Tognozzi Vanda, nata il 13/03/1939 a Monsummano e ivi residente. Figlia di Anna Paolini e di Emilio Tognozzi (superstite), sorella di Silvana Tognozzi e di Vittoria Tognozzi (superstite). Uccisa a Cintolese presso casa Simoni.
174. Zerbini Dario, nato il 16/04/1916 a Larciano e residente a Monsummano. Ucciso a Cintolese nel vione dell'Uggia.

Elenco vittime civili 167

Andreini Natale.
Arinci Dina.
Barni Dante.
Barni Iole.
Bettaccini Giuseppe.
Borgiani Guido.
Brinati Carlo Giovanni.
Brinati Giovanna.
Brinati Giovanni.
Brinati Giulio.
Brittoli Fortunato.
Cappelli Angiolo.
Cappelli Giuliana.
Cioli Celia.
Coja Walter.
Criachi Fioravante.
Criachi Giulio.
Dani Borghese Bernardo Giuseppe.
Ferraro Salvadore.
Fidi Corinna.
Fidi Maggiorino.
Giacomelli Paolino.
Giuntoli Iginia.
Grassi Corrado.
Iozzelli Severino.
Lazzeretti Irma.
Lepori Annunziata.
Mazzei Antonio.
Monti Ferdinando.
Monti Maria Alda.
Natali Italo Ferruccio Arturo.
Natali Natale.
Natali Roberto Luciano.
Natali Svevo Redento.
Natali Tamara Maria Elisa.
Parlanti Italia.
Pellegrini Gelsomina.
Pierattini Nello.
Romani Gino.
Romiti Michele.
Silvestri Ada.
Silvestri Annita.
Silvestri Armida.
Silvestri Giuseppe.
Silvestri Rosa Maria.
Tesi Anchise.
Bandini Agostino.
Cerrini Enos.
Guidi Angiolo.
Guidi Giuseppe.
Guidi Quinto.
Matteoni Guido.
Antonini Alfredo.
Benvenuti Gino.
Borghini Angiolo.
Borghini Dario.
Calugi Giuseppe.
Calugi Remo.
Cavallini Luigi.
Cerri Maggino.
Cornicelli Vincenzo.
Cupini Azelio.
Cupini Elio Gino.
Giannoni Raffaello Pier Antonio.
Innocenti Angiolo.
Lelli Mario.
Maestrini Pietro.
Masini Pietro.
Montanelli Giuseppe.
Pieri Giovanni.
Pieri Vincenzo.
Santini Angela.
Soldaini Rolando.
Tarabusi Giovanni.
Arzilli Alcibiade.
Barsali Giulia.
Barsali Lina.
Bendinelli Antonio.
Bendinelli Maria Valeriana.
Cappelli Giuseppe.
Cardelli Pellegrino.
Cardelli Rocco.
Cecchi Domenico.
Federighi Maria.
Ferlini Giancarla.
Giuntoni Rino.
Giuntoni Roberto.
Guiducci Gianfranco.
Lucchesi Augusto.
Magrini Domenico.
Magrini Giuseppe.
Magrini Guido.
Magrini Ivo.
Malfatti Evandro.
Malfatti Inghilesco.
Moschini Antonio.
Pagni Guido.
Paolettoni Maria Dina.
Parenti Alberto.
Parenti Lia.
Pollastrini Emilia.
Quiriconi Ettore.
Settepassi Nicole Sandra.
Vannelli Maria Ida Rita.
Arinci Giampiero.
Arinci Giuseppe.
Arinci Maria Faustina.
Arinci Santi.
Bartoli Erina.
Bini Aldo Pietro.
Bini Giuseppe Mario.
Bini Maris (Maria Marisa).
Cipollini Emma.
Diolaiuti Erina.
Disperati Lino.
Ferroni Angiolino.
Giacomelli Graziella.
Giacomelli Ida.
Giacomelli Pietro.
Giacomelli Severina.
Giannini Livio.
Grassi Oreste.
Grassi Quinto.
Innocenti Vanda.
Lepori Angiolo.
Lepori Gino.
Lepori Giuliano (Galiano).
Lepori Raffaello.
Lepori Ugo.
Malucchi Adamo.
Malucchi Carlo.
Malucchi Cesare.
Malucchi Franca.
Malucchi Gina.
Malucchi Gino.
Malucchi Maria.
Malucchi Norma.
Malucchi Pierina.
Malucchi Rosa.
Malucchi Vivarello.
Mangiantini Ada.
Mangiantini Maggina.
Mazzei Erina.
Occhibelli Fosco.
Occhibelli Orlando.
Paolini Anna.
Paolini Gina.
Paolini Lina.
Paolini Natalina.
Papini Cesira.
Parlanti Cesare.
Parlanti Raffaello.
Romani Alfredo.
Romani Dina.
Romani Gina.
Romani Giuliana.
Romani Giuseppe.
Romani Lorenzo.
Romani Maria Pia.
Romani Marianna.
Romani Paolo.
Romani Stella.
Simoni Nella Maria Teresa.
Tognozzi Luisa (Elisa).
Tognozzi Silvana.
Tognozzi Vanda.
Zerbini Dario.

Elenco vittime partigiani 3

Bianchini Enrico,
Incerpi Giuseppe,
Magnani Enrico.

Elenco vittime carabinieri 1

Guidi Dante

Elenco vittime sbandati 1

Galiero Salvatore

Elenco vittime religiosi 1

Arinci Mario Marino

Elenco vittime indefinite 1

Marongiù Francesco

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Panzer-Aufklärungs-Abteilung 26/26. Panzer-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Panzer-Grenadier-Regiment 9/26. Panzer-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Pionier-Bataillon 93/26. Panzer-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie
Bibliografia


Luca Baiada, Raccontami la storia del Padule. La strage di Fucecchio del 23 agosto 1944: i fatti, la giustizia, la memoria, Ombre Corte, Verona, 2015.
Luca Baiada, Strage a Fucecchio, giustizia e magia, in “Il Ponte”, LXIX, n. 7, luglio 2013.
Gian Paolo Balli, Michela Innocenti, Arrivonno e ci misero al muro…, Voci e testimonianze di un massacro, C.R.T., Pistoia, 2004.
Michele Battini, Paolo Pezzino, Guerra ai civili. Occupazione tedesca e politica del massacro. Toscana 1944, Marsilio, Venezia, 1997.
Enrico Bettazzi, Metello Bonanno, L’eccidio del Padule di Fucecchio, C.R.T., Pistoia, 2002.
Claudio Biscarini, Morte in Padule. 23 agosto 1944: analisi di una strage, Erba d’Arno, Fucecchio, 2014.
Metello Bonanno (a cura di), Barbarie e vittime: memorie di Padre Egidio Magrini, C.R.T., Pistoia, 2004.
Silvia Buzzelli, Marco De Paolis, Andrea Speranzoni, La ricostruzione giudiziale dei crimini nazifascisti in Italia. Questioni preliminari, G. Giappichelli, Torino, 2012, pp. 63-155.
Riccardo Cardellicchio, L’eccidio, Titivillus Edizione, Corazzano, 1994.
Riccardo Cardellicchio, L’estate del ’44, l’eccidio del Padule di Fucecchio, Libreria Editrice Fiorentina, Firenze, 1974.
Comune di Cerreto Guidi, (a cura di), Popolo se m’ascolti, in Cerreto tra l’Arno e il Padule, ottobre 2005.
Vasco Ferretti, Vernichten. Eccidio del Padule di Fucecchio: 23 agosto 1944. Analisi storica della strage attraverso gli atti del processo di Venezia, Pacini Fazzi, Lucca, 1988.
Vasco Ferretti, 1944-2011 Padule di Fucecchio. La strage, il processo, la memoria di una comunità, Pacini, Pisa, 2012.
Vasco Ferretti, Le stragi naziste sotto la linea gotica, 12944: Sant’Anna di Stazzema, Padule di Fucecchio, Marzabotto, Mursia, Milano, 2004.
Vasco Ferretti, 1944 Una Estate Rosso Sangue. Le stragi naziste contro i civili in Toscana. Gli eccidi del Padule di Fucecchi e di Pescia, Caripit La Nazione, Pistoia, 2002.
Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili: le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, pp. 162-166.
Marco Folin, Popolo se m’ascolti: per le vittime dell’eccidio del Padule di Fucecchio, 23 agosto 1944, Diabasis, Reggio Emilia, 2005.
Carlo Gentile, I crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-1945, Einaudi, Torino, 2015, pp. 420-428.
Matteo Grasso, Guerra in Valdinievole. Monsummano dall’occupazione tedesca alla liberazione, 1943-1944, Tesi di laurea in storia, Università degli studi di Firenze, 2013.
Michela Innocenti, Storie di donne e di guerra in Toscana 1943-1945, I.S.R.Pt, Pistoia, 2006.
Paolo Paoletti, La strage del 23 agosto 1944. Un’analisi comparata delle fonti angloamericane e tedesche sull’eccidio del Padule di Fucecchio, FM edizioni, Firenze, 1944.
Ivan Tognarini (a cura di), Kesselring e le stragi nazifasciste, 1944: estate di sangue in Toscana, Carocci, Roma, 2002.
Patrizia Vezzosi (a cura di), Alle Partisanen. Eccidio del Padule di Fucecchio, 23 agosto 1944, Alinea Editrice, Firenze, 2010.

Sitografia


www.eccidiopadulefucecchio.it
www.istitutostoricoresistenza.it
www.memorieincammino.it
www.mumeloc.it
www.museoterritorio.it
www.regione.toscana.it/storiaememoriedel900
www.resistenzatoscana.it
www.toscananovecento.it
www.zoneumidetoscane.it
Lorenzo Garzella, Filippo Macelloni (regia di) con Marco Folin, Eccehomini – ricordi di una strage, Pisa 1999.

Fonti archivistiche

Fonti

ASC Cerreto Guidi, RAM 1944-1945.
ASC Fucecchio, RAM 1944-1945.
ASC Lamporecchio, Archivio aggregato Eca, b. 26, f. affari vari.
ASC Larciano, RAM 1944-1945.
ASC Monsummano Terme, RAM 1944-1945.
ASC Pieve a Nievole, cat. VIII, b. 75, f. 1
ASC Ponte Buggianese, RAM 1944-1945.
ASC Ponte Buggianese, b. 247, cat. I.
ASC Ponte Buggianese, CLN, b. 7-8-10.
CPI, 5/1, f. 295.
CSIT, AUSSME, N 1/11, b. 2132, b. 247, cat. I; CLN, b. 7-8-10.
NA PRO-WO 233-235/310-335-368-369-374-375-376.
PMT La Spezia, 16/59-64-68-77-83-136.
PMT La Spezia, serie VII, filza 283, 145-1948, f. 4607.
PMT La Spezia, serie VIII, filza 280, 1944, cat. I amministrazione, quarta podestà, f. 4610.
PMT La Spezia, serie XXX, registri 79-80.
Sottoprefettura di Pistoia, b. 334.