VIA FERRARI SAN PIETRO CAPOFIUME MOLINELLA 02.10.1944

(Bologna - Emilia-Romagna)

VIA FERRARI SAN PIETRO CAPOFIUME MOLINELLA 02.10.1944

VIA FERRARI SAN PIETRO CAPOFIUME MOLINELLA 02.10.1944
Descrizione

Località San Pietro Capofiume, via Ferrari, Molinella, Bologna, Emilia-Romagna

Data 2 ottobre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 1° ottobre 1944 Evangelista Selleri fu prelevato dalla sua abitazione in via Idice Abbandonato 9 a San Pietro Capofiume, frazione del Comune di Molinella (BO), da sei tedeschi e due italiani che lo portarono nella tenuta Giacometti in via Ferrari sempre a San Pietro Capofiume. Qui fu trattenuto al piano superiore di uno stabile adibito a dormitorio per le truppe perché ritenuto partigiano (un testimone disse di aver saputo che Selleri era trattenuto dai tedeschi perché si era dichiarato partigiano, ma il padre di Selleri dichiarò che non sapeva il motivo dell’uccisione del figlio, il quale non si era mai interessato di politica e non conosceva i partigiani). La mattina del giorno successivo, 2 ottobre 1944, Selleri fu fatto scendere al piano terreno e fu interrogato; poi i tedeschi gli legarono le mani dietro la schiena e lo condussero nel cortile dello stabile, dove lo fucilarono. Il giorno dopo Selleri fu sepolto nel cimitero di San Pietro.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: Secondo il Dizionario e il sito Storia e memoria di Bologna, che si basa sul Dizionario, Selleri morì per ferita di arma da fuoco in «azione bellica».

Scheda compilata da ROBERTA MIRA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-29 09:48:58

Vittime

Elenco vittime

Selleri Evangelista, nato a Mezzolara di Budrio (BO) il 22/12/1926, residente a San Pietro Capofiume, frazione del Comune di Molinella (BO), contadino.

Elenco vittime civili 1

Selleri Evangelista

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919-1945), vol. V, Dizionario biografico R-Z, Comune di Bologna, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1998, p. 263.

Sitografia


- Storia e memoria di Bologna:
Selleri Evangelista
http://www.storiaememoriadibologna.it/selleri-evangelista-486893-persona

Fonti archivistiche

Fonti

- AISPER, Fondo Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause dell’occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti (Armadio della vergogna), 4 Docc. consegnati maggio 2009, 44/1, f. 493, Legione territoriale dei carabinieri di Bologna, Compagnia esterna seconda, Specchio delle violenze commesse da tedeschi e fascisti contro le popolazioni civili di questa giurisdizione, 20?/04/1946 e ff. 504-506 dichiarazioni di Lina Pizzirani, 11/08/1946, Genunzio Martelli, 11/08/1946 e Giuseppe Selleri (padre della vittima), 11/08/1946 ivi allegate.
- AISPER, Fondo Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause dell’occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti (Armadio della vergogna), 2 Docc. consegnati 2004 n. 2, 16/6, Procura militare della Repubblica presso il Tribunale militare di La Spezia, Procedimento penale per l’arresto con violenza e l’omicidio di Selleri Evangelista da parte di 6 soldati tedeschi, dichiarazioni di Pizzirani, Martelli e del padre di Selleri, Giuseppe, già allegate alla documentazione prodotta dai carabinieri.