OSTERIA NUOVA OZZANO DELL’EMILIA 13.07.1944

(Bologna - Emilia-Romagna)

OSTERIA NUOVA OZZANO DELL’EMILIA 13.07.1944

OSTERIA NUOVA OZZANO DELL’EMILIA 13.07.1944
Descrizione

Località Osteria Nuova, Ozzano dell'Emilia, Bologna, Emilia-Romagna

Data 13 luglio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: La notte del 13 luglio 1944 alcuni fascisti prelevarono dalla propria abitazione Ottavio Grandi, già oppositore del regime negli anni precedenti e padre del partigiano della 36ª brigata Garibaldi Bianconcini, Gino, che il 1° ottobre sarebbe morto nei combattimenti di Santa Maria di Purocielo (RA), e lo uccisero non lontano dall’abitazione, lungo i binari della ferrovia.

Modalità di uccisione: INDEFINITA

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: Secondo alcune fonti (Dizionario; Sardone) si trattò di una rappresaglia. I notiziari della Guardia nazionale repubblicana per Ozzano segnalano nei giorni precedenti (precisamente l’11 luglio 1944) l’irruzione di partigiani nell’abitazione di un avvocato fascista del luogo, l’uccisione di suo figlio, appartenente alla compagnia della morte, il ferimento dell’avvocato e di un altro milite.
Secondo Sardone l’ordine per l’uccisione di Grandi venne dal segretario del Partito fascista repubblicano di Ozzano.

Scheda compilata da ROBERTA MIRA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-05-03 12:56:20

Vittime

Elenco vittime

Grandi Ottavio, nato a Imola (BO) il 01/01/1888, residente a Ozzano dell’Emilia (BO), commerciante. Oppositore del fascismo sin dagli anni del regime. Civile.

Elenco vittime civili 1

Grandi Ottavio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Osteria Nuova, Ozzano dell’Emilia

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Osteria Nuova, Ozzano dell’Emilia

    Descrizione: cippo con lapide su cui si legge: «In memoria di Grandi Ottavio di anni 56 che i fascisti assassinarono in questo luogo il 13 luglio 1944 per spegnere in lui il grande ideale di libertà che lo animava».

Bibliografia


- Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919-1945), vol. III, Dizionario biografico D-L, Comune di Bologna, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1986, pp. 431-432
- Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di Liberazione nel bolognese Comune per Comune, Bologna, Anpi, 1998, p. 181.
- Vincenzo Sardone, Note sulla Resistenza ozzanese: i luoghi, i protagonisti, in Mauro Maggiorani (a cura di), Ozzano dell’Emilia. La società, la politica, la cultura e l’economia in un secolo di storia, TipoArte, Ozzano dell’Emilia, 2014, pp. 32 e 34.

Sitografia


- Storia e memoria di Bologna:
Grandi Ottavio
http://www.storiaememoriadibologna.it/grandi-ottavio-486920-persona

Fonti archivistiche

Fonti