ROCCA IMOLA 28.01.1945

(Bologna - Emilia-Romagna)

ROCCA IMOLA 28.01.1945

ROCCA IMOLA 28.01.1945
Descrizione

Località Rocca, Imola, Bologna, Emilia-Romagna

Data 28 gennaio 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: La sera del 27 gennaio 1945 le brigate nere di Imola arrestarono Giosuè Bombardini presso la sua abitazione di via Croce Coperta a Imola (BO). Malmenato e seviziato a lungo, Bombardini morì il 28 gennaio nelle carceri della Rocca di Imola dove era stato portato.

Modalità di uccisione: tortura a morte

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: tumulato in segreto al cimitero di Imola; i familiari per alcuni giorni continuarono a mandargli cibo in carcere

- I carabinieri indicano come autori militari tedeschi non identificati; il Dizionario dei partigiani dice solo caduto; il sito Storia e memoria di Bologna indica sotto causa della morte «in combattimento».
- La professione di Bombardini indicata nel Dizionario è meccanico; sul monumento al partigiano di Imola accanto al suo nome si trova scritto ebanista.

Scheda compilata da ROBERTA MIRA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-26 11:53:40

Vittime

Elenco vittime

Bombardini Giosuè, nato a Borgo Tossignano (BO) il 21/04/1899, residente a Imola. Antifascista durante gli anni del regime fu arrestato con altri 275 imolesi quando fu scoperta l’organizzazione clandestina del Partito comunista a Imola. Fu prosciolto. Riconosciuto partigiano della 36ª brigata Garibaldi Bianconcini dal 06/04/1944 al 28/01/1945.

Elenco vittime partigiani 1

Bombardini Giosuè

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Brigata Nera di Imola

Tipo di reparto: Brigata Nera

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a Imola

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Imola

    Descrizione: una strada è intitolata a Bombardini.

  • lapide a Imola, Rocca

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Imola, Rocca

    Descrizione: lapide sulla mura della Rocca che ricorda gli antifascisti e partigiani detenuti nelle carceri e deceduti; oltre a Bombardini compaiono Luciano Gardelli (morto il 28/11/1944 quando una granata alleata colpi il torrione della Rocca dove era recluso), Celso Silimbani (v. Episodio di Imola (BO), 26 dicembre 1944), Guido Bianconcini (v. Episodio di Imola (BO), 12 febbraio 1945), Alfredo Stignani (v. Episodio di Imola (BO), 7 aprile 1945.

  • monumento a Imola, Piazzale Leonardo Da Vinci

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Imola, Piazzale Leonardo Da Vinci

    Descrizione: monumento al partigiano; il nome di Bombardini compare su una delle quattro lapidi che circondano il monumento.

  • monumento a Bologna, piazza del Nettuno

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bologna, piazza del Nettuno

    Descrizione: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Bombardini.

Bibliografia


- Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919-1945), vol. II, Dizionario biografico A-C, Comune di Bologna, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1985, p. 280.
- Guglielmo Cenni, Imola sotto il terrore della guerra. 25 Luglio 1943 - 14 Aprile 1945, Tipografia SCOT, Bagnacavallo, 1948, p. 115.
- Giulia Dall’Olio, Marco Pelliconi, Alfiero Salieri, I segni della storia. Fatti e luoghi della Resistenza nel circondario imolese visti attraverso la toponomastica, i monumenti e le lapidi, Bacchilega, Imola, 2013, pp. 76, 144.
- Nazario Galassi, Imola dal fascismo alla liberazione. 1930-1945, Bologna University Press, Imola, 1995, pp. 378-379.
- Elio Gollini, Natale Tampieri, Sole, Bianco e Mezzanotte. Imola tra guerra e ricostruzione (1940-1950), La Mandragora, Imola, 2000, p. 178.

Sitografia


- Storia e memoria di Bologna:
Bombardini Giosuè
http://www.storiaememoriadibologna.it/bombardini-giosue-478610-persona

Fonti archivistiche

Fonti

- AISPER, Fondo Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause dell’occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti (Armadio della vergogna), 4 Docc. consegnati maggio 2009, 44/1, f. 380, Legione territoriale dei carabinieri reali di Bologna, Compagnia di Imola, Statistica riguardante le violenze commesse da tedeschi e fascisti contro le popolazioni civili nella giurisdizione di questa compagnia, 15/05/1946.