Limatola, 06.10.1943

(Benevento - Campania)

Limatola, 06.10.1943

Limatola, 06.10.1943
Descrizione

Località Limatola, Limatola, Benevento, Campania

Data 6 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini senza informazioni 3

Descrizione: Ubicato a ridosso della linea difensiva tedesca Viktor, il territorio di Limatola, tra l’ultima decade di settembre e la prima settimana di ottobre fu teatro di alcuni episodi di violenza perpetrati dalle truppe tedesche.
Negli ultimi giorni di settembre iniziarono i soprusi con la requisizione di derrate alimentari e di bestiame. Dal 23, i tedeschi attuarono le ordinanze sulla manodopera coatta rastrellando decine di uomini abili al lavoro: molti riuscirono a scampare dalla deportazione rifugiandosi nelle campagne o nelle grotte ubicate lungo i declivi montani limitrofi.
Tra 3 e 4 ottobre, per i tedeschi andò a buon fine una retata di uomini, che furono inviati lungo le sponde del Volturno a tagliare pioppi e scavare trincee per postazioni. Ma la cattura di uomini continuò anche nei giorni successivi. La giornata più tragica fu quella del 6. Infatti, in applicazione dell’ordinanza emanata il 4 dal comando del XIV Panzerkops, che stabiliva l’evacuazione di tutta la popolazione in una fascia profonda 5 km. dalla linea Viktor, prevedendo la fucilazione per tutti coloro che si fossero trovati in quell’area dopo il termine stabilito, ed il prelevamento del maggior numero di uomini da adibire ai lavori di apprestamento delle linee difensive, furono catturati oltre 100 uomini. Durante una di queste azioni furono mitragliati ed uccisi tre uomini che tentarono di sottrarsi alla deportazione.
Durante la serata del 6 e le prime ore del 7, i tedeschi iniziarono il ripiegamento verso il Volturno e, nell’applicazione delle ordinanze sulla “terra bruciata”, minarono e fecero saltare in aria numerosi edifici, ponti e cavalcavia al fine di ritardare l’avanzata alleata.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: minamenti e esplosioni

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Tribunale competente: Procura Militare NAPOLI

Annotazioni: Responsabili delle uccisioni potrebbero essere stati soldati appartenenti ad una delle compagnie del I./Pz.Gren.Rgt. 29 afferente alla KG Moeller, in quanto l’area, in quei giorni, rientrava nel settore di competenza di questa unità.

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-07-14 13:50:40

Vittime

Elenco vittime

1. Alois Biagio,
2. Carrese Andrea,
3. Merola Francesco, da Caserta

Elenco vittime civili 3

Alois Biagio,
Carrese Andrea,
Merola Francesco

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


A. Zazo, L'occupazione tedesca nella provincia di Benevento (8 settembre-28 ottobre 1943), Napoli, 1944

D.B. Marrocco, La guerra nel Medio Volturno nel 1943, Tipografia Laurenziana, Napoli 1974

L. Klinkhammer, L’occupazione tedesca in Italia 1943-45, Torino 1993

F. Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Roma, 1997

L. Klinkhammer, Stragi naziste in Italia. La guerra contro i civili (1943-44), Donzelli, Roma, 1997

G. Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Milano, 2001

G. Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Roma, 2004

C. Gentile, Itinerari di guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944, Pubblicazioni online dell’Istituto Storico Germanico di Roma, s.d.

G. Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Torino, 2005

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

CPI 58/3
CIT Commissione crimini nazifascisti DVD2, doc. 58/3
BA-MA, RH 20-10/66k, Lagenkarten (21/09 - 05/10/1943)
BA-MA, RH 20-10/67K Lagenkarten (6/10 - 20/10/1943)