Chiesa San Simeone, Camigliano, 17.10.1943

(Caserta - Campania)

Chiesa San Simeone, Camigliano, 17.10.1943

Chiesa San Simeone, Camigliano, 17.10.1943
Descrizione

Località Chiesa San Simeone, Camigliano, Caserta, Campania

Data 17 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne adulte 1

Descrizione: Il Comune di Camigliano, ubicato tra le linee difensive tedesche Viktor e Barbara, durante il mese di ottobre 1943 fu teatro di alcuni episodi di violenza. In quei giorni, scontri cruenti avvenivano a nord di Napoli, in quanto i tedeschi cercavano di rallentare l’avanzata alleata verso il fronte del Volturno, che, secondo i piani, doveva essere mantenuto fino al 15 ottobre per garantire l’allestimento delle successive linee difensive.
Tra il 1° ed il 17 ottobre 1943, alcuni reparti tedeschi dislocati nel territorio comunale perpetrarono una serie di uccisioni, che provocarono la morte di dieci persone, gran parte delle quali erano militari italiani “sbandati”. Tali ritorsioni potrebbero essere connesse ad azioni di rastrellamento ed ordini di evacuazione dell’area del fronte, distruzioni e sabotaggi, oppure perché i soldati erano stati ritenuti renitenti alla leva della RSI.
Il 17 ottobre, verso le 9.00, alcuni soldati tedeschi in ritirata, mentre attraversavano l’abitato, incrociarono una trentaduenne che aveva tra le braccia suo figlio di circa tre mesi. Spaventata dalla vista dei militari, cercò di trovare riparo nell’abitazione paterna ma fu raggiunta da un colpo di fucile che la fece stramazzare al suolo uccidendola all’istante. Il suo bambino morì poco più di tre mesi dopo per la mancanza delle cure materne. Nella stessa giornata, altri civili furono uccisi nei pressi della chiesa del Monticello e nella località Montagnella, durante probabili tentativi di fuga dai rastrellamenti.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: ritirata

Estremi e note penali: Tribunale competente: Procura Militare NAPOLI.
Sent. G.I. TMT Napoli n. 621/68 del 28/06/1968, non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese: Carusone Camilla).

Sent. G.I. TMT Napoli n. 622/68 del 28/06/1968, non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese: Perini Mario)

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-07-13 14:15:41

Vittime

Elenco vittime

Carusone Camilla, n. 23/01/1911, anni 32

Elenco vittime civili 1

Carusone Camilla

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Fallschirm-Panzer-Division “Hermann Goring“

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Luftwaffe

Memorie
Bibliografia


G. Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro C. Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

G. Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Napoli, 1995

G. Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Roma 2004

G. Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Torino 2005

F. Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

CPI 10/32
AUSSME, N 1/11, b. 2133