piazza Umberto I, Bellona, 15.10.1943

(Caserta - Campania)

piazza Umberto I, Bellona, 15.10.1943

piazza Umberto I, Bellona, 15.10.1943
Descrizione

Località piazza Umberto I, Bellona, Caserta, Campania

Data 15 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 1

Numero vittime uomini anziani 2

Descrizione: Ubicato tra le linee difensive tedesche Viktor e Barbara, il Comune di Villa Volturno (che, durante il regime fascista, aggregava le due cittadine di Bellona e di Vitulazio), tra la prima e la seconda decade di ottobre 1943 fu teatro di numerosi episodi di violenza sui civili. In quei giorni, scontri cruenti avvenivano lungo le sponde del fiume Volturno, che scorreva pochi chilometri a sud, lambendo una parte del suo territorio.
Nelle ore che contraddistinsero la prima fase del ripiegamento tedesco sulla linea difensiva Barbara, che sarà completato tra il 16 ed il 17 ottobre, i soldati tentarono di catturare quanta più manodopera possibile da impiegare per l’allestimento delle successive linee di sbarramento.
Il 15 ottobre, in varie località di Bellona e Vitulazio, numerosi uomini furono uccisi con colpi d’arma da fuoco durante il tentativo di sottrarsi alla deportazione. I più anziani, invece, dovettero essere stati oggetto di violenza a causa della loro presenza in un’area a ridosso del fronte interdetta ai civili.
Tra le vittime pure un capitano della Guardia di Finanza che stava tentando di rientrare a Caserta, suo luogo di residenza, dalla Croazia. Intercettato in piazza Umberto I, a Bellona, fu ucciso ed il suo corpo occultato nella cisterna del palazzo Liguori, dove venne recuperato nei giorni successivi all’arrivo delle truppe alleate.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: deportazione della popolazione

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Al capitano G.d.F. Alberto Pinto è intitolato lo Stadio Comunale di Caserta

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-07-14 13:29:20

Vittime

Elenco vittime

1. Cafaro Antonio, contadino, anni 58
2. Pampili Natale, pensionato, anni 83
3. Pinto Alberto, capitano G.d.F, n. 10/06/1904 a Gaeta (LT), anni 39

Elenco vittime civili 2

Cafaro Antonio,
Pampili Natale,

Elenco vittime militari 1

Pinto Alberto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Kampfgruppe Haas

Tipo di reparto: Wehrmacht

Fallschirm-Panzer-Division “Hermann Goring“

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Luftwaffe

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Oberstleutnant Haas

    Nome Oberstleutnant

    Cognome Haas

    Note responsabile comandante Kampfgruppe HAAS

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Bellona

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Bellona

    Anno di realizzazione: 2014

    Descrizione: Epigrafe commemorativa al cap. Alberto Pinto (Amministrazione Comunale di Bellona, 07/10/2014)

  • monumento a Bellona

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bellona

    Anno di realizzazione: 1968

    Descrizione: Mausoleo-Ossario dei Martiri di Bellona (07/10/1968)

  • onorificenza alla città a Bellona

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Bellona

    Anno di realizzazione: 1998

    Descrizione: Città di Bellona, Medaglia d’Oro al Valor Militare (23/07/1998), motu proprio del Presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro Bellona, protagonista di un primo tentativo di resistenza armato subì il 7 ottobre 1943, la reazione indiscriminata e feroce dell\'oppressore nazista. Cinquantaquattro inermi cittadini, gente di ogni età, cultura, professione e ceto sociale, furono vittime di quella barbara rappresaglia che già mostrava il suo sanguinario e vile volto. L\'eroica testimonianza dei suoi cittadini valse a additare agli italiani tutti il cammino, che, attraverso la resistenza e la lotta armata avrebbe condotto alla libertà ed indicato alle generazioni future la via della pace e della democrazia.

  • onorificenza alla città a Bellona

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Bellona

    Anno di realizzazione: 1982

    Descrizione: Città di Bellona, Medaglia d’Oro di “Benemerenza Patriottica” (28/11/1982)

  • commemorazione a Bellona

    Tipo di memoria: commemorazione

    Ubicazione: Bellona

    Descrizione: Commemorazione annulae il 7 ottobre

Bibliografia


G. Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro C. Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

G. Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Edizioni scientifiche italiane, Napoli, 1995

F. Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Editori riuniti, Roma, 1997

G. Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Mondadori, Milano, 2001

G. Gribaudi, Una rappresaglia: Bellona, 7 ottobre 1943, in Terra bruciata. Le stragi naziste sul fronte meridionale, a cura di G. Gribaudi, L’ancora del Mediterraneo, Napoli, 2003, pp. 251-275

F. Corvese (a cura di), Erba rossa. Mostra documentaria e fotografica sulle stragi naziste del 1943 in Campania, catalogo, Istituto Campano per la Storia della Resistenza “V. Lombardi”, Napoli, 2003

G. Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Carocci, Roma, 2004

G. Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Bollati Boringhieri, Torino, 2005

F. Corvese, L’autunno di sangue in Campania, in «Resistenza/Resistoria», Bollettino dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, n. s., 2/2004, pp. 29-34

F. Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

G. Giudicianni, Voci nella Storia. Vicende e testimonianze della strage nazista di Bellona, Vitulazio 2013

F. Valeriani, Bellona 7 ottobre 1943. Il culmine di una tragedia chiamata Guerra, Piccola Editalia, Vitulazio, 2015

C. Gentile, I crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-45, Einaudi, Torino 2015

Sitografia


DVD “Terra Bruciata. Massacri nazisti in Campania”, a cura di G. Gribaudi, 2003

www.memoriedalterritorio.it

Fonti archivistiche

Fonti

NARA, RG 153, Entry 143, Box 527, Case Villa Volturno
CPI 10/27; 10/32; 53/25
AUSSME, N 1/11, b. 2133