BORGO PRIOLO 30.12.1944

(Pavia - Lombardia)

BORGO PRIOLO 30.12.1944

BORGO PRIOLO 30.12.1944
Descrizione

Località Borgo Priolo, Borgo Priolo, Pavia, Lombardia

Data 30 dicembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Militi della Sichereit, forse coadiuvati da militi delle BN, rastrellano al mattino del 30 dicembre Borgo Priolo dove catturano e fucilano i tre sbandati, e alla sera Pietra de’ Giorgi, dove sorprendono nel sonno e fucilano i due fratelli Angelo e Alberto Vedaschi, tornati dalla montagna da pochi giorni. Il 31 di buon ora una pattuglia della Sichereit facendosi scudo di tre ostaggi, arriva a Valorsa di Rocca de’ Giorgi e vi sorprende diversi giovani. Cattura e fucila sul posto Ernesto Pasturenzi e Carlo Montini, poi fucila Giuseppe Musetti, uno degli ostaggi, infine a Ca’ Lanati, cattura e uccide Nicola Racano, uno sbandato meridionale rimasto a lavorare nel luogo dopo l’8 settembre.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Archivio Tribunale Pavia, Corte d’assise straordinaria di Voghera, sez. II, che condannava il 9.10.45 Serra alla pena di morte, commutata in anni 18 (uscito il 26.4.1950), Alessandrini, minorenne, all’ergastolo, amnistiato nel 1950, e Napoli, latitante, alla pena di morte.
Tribunale competente:
Corte d’assise straordinaria di Voghera.
Accusati di aver fatto parte dei rastrellatori tra i militi della Sichereits anche i minori Gildo Mori e Aldo Dell’Acqua (latitante).

Annotazioni: Episodio correlato a quello di Pietra de Giorgi nella stessa data e a quello di Rocca de Giorgi del giorno successivo

Scheda compilata da MARIA ANTONIETTA ARRIGONI E MARCO SAVINI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-01 15:56:34

Vittime

Elenco vittime

1) Italo Bergognoni, 20 marzo 1926, Borgo Priolo. Contadino, renitente. Fucilato a Borgo Priolo
2) Franco Brichetti, 10 settembre 1925, Borgo Priolo. Commerciante di bestiame, renitente.
3) Gilio Sarogni, 2 aprile 1921, Borgo Priolo. Barbiere, sbandato.

Elenco vittime renitenti 2

Italo Bergognoni,
Franco Brichetti

Elenco vittime sbandati 1

Gilio Sarogni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Polizia autonoma Sicherheits-Abteilung

Tipo di reparto: Reparto speciale

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Lino Michelini

    Nome Lino

    Cognome Michelini

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note procedimento Condannato a morte dalla Corte d’assise straordinaria di Voghera, giustiziato il 26 marzo 1946

    Tipo di reparto fascista Reparto speciale

    Nome del reparto Polizia autonoma Sicherheits-Abteilung

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Borgo Priolo

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Borgo Priolo

    Descrizione: Un cippo nel luogo di fucilazione di Bergognoni a Borgo Priolo

Bibliografia


I processi alla «Corte Straordinaria d’Assise» di Voghera, Voghera, Ed. Cronache dell’Oltrepò, 1945, Documentario n. 2, pp. 56-57 (Memoriale di Luciano Serra).
Ugo Scagni, La Resistenza e i suoi caduti tra il Lesima e il Po, Guardamagna, Varzi, 20002, pp. 51, 258, 380, 386-387, 432, 433, 436, 442, 457.
Giulio Guderzo, L’altra guerra. Neofascisti, tedeschi, partigiani, popolo in una provincia padana. Pavia 1943 – 1945, Il Mulino, Bologna, 2002, cap. VII, “Arrivano i mongoli”, pp. 550-551, 796-797.
Ugo Scagni, La Resistenza scolpita nella pietra, Guardamagna, Varzi, 2003, p. 84, 85, 258, 281-282.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

ISREC PV, Corrispondenza Modena, lettera di Ernesto Modena dell’8 gennaio 1945.
ACS, MI, DGPS, Attività ribelli a/r 1943-1945, b. 1, f. 1
ACS, Ministero di Grazia e Giustizia, Grazie e Casellario, Ufficio Grazie, Collaborazionisti, b. 22, f.533.