SEGUNO CIVITELLA DI ROMAGNA 19.08.1944

(Forlì-Cesena - Emilia-Romagna)

SEGUNO CIVITELLA DI ROMAGNA 19.08.1944
Descrizione

Località Seguno, Civitella di Romagna, Forlì-Cesena, Emilia-Romagna

Data 19 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne adulte 1

Descrizione: Nella seconda metà di agosto del 1944 i tedeschi effettuarono un vasto rastrellamento contro l’8ª brigata Garibaldi nella zona tra le valli del Bidente, del Savio e del Borello concentrandosi su Pieve di Rivoschio, Meldola e Civitella di Romagna (FC), mentre ai fascisti fu affidata la zona di Predappio-Porcentico (FC). I partigiani riuscirono a sganciarsi dall’area del rastrellamento e poterono contrastare l’azione nazista con imboscate. Nel corso delle operazioni la violenza si rivolse contro i civili con uccisioni singole in diversi luoghi nei giorni 19, 20 e 21 agosto (v. in Annotazioni gli episodi collegati) e culminò nella strage della fornace di Meldola il 21 agosto 1944 (v. Episodio di Meldola (FC), 21 agosto 1944). Il 19 agosto a Seguno i tedeschi uccisero Filomena Cangini sulla porta della sua abitazione.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: incendio di abitazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Episodi collegati:
- Episodio di Tombette di Sopra (FC), 19 agosto 1944.
- Episodio di Monte Aglio di Cusercoli (FC), 20 agosto 1944.
- Episodio di Petrella (FC), 20 agosto 1944.
- Episodio di Pieve Rivoschio (FC), 20 agosto 1944.
- Episodio di Podere Transilva (FC), 20 agosto 1944.
- Episodio di Ranchio (FC), 20 agosto 1944.
- Episodio di San Paolo in Aquiliano (FC), 20 agosto 1944.
- Episodio di Meldola (FC), 21 agosto 1944.
- Episodio di Pieve di Rivoschio (FC) 21 agosto 1944.

Scheda compilata da ROBERTA MIRA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-15 22:01:14

Vittime

Elenco vittime

Cangini Filomena, nata a Mortano (FC) il 03/01/1903, residente a Civitella (FC), casalinga. Riconosciuta partigiana dell’8ª brigata Garibaldi dal 12/12/1943 al 19/08/1944.

Elenco vittime civili 1

Cangini Filomena

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Civitella di Romagna (FC), mura del castello

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Civitella di Romagna (FC), mura del castello

    Descrizione: Filomena Cangini compare nel lapidario dei «caduti per la libertà».

  • monumento a Civitella di Romagna Seguno

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Civitella di Romagna Seguno

    Descrizione: Filomena Cangini compare nel monumento ai caduti in guerra dal 1915 al 1944.

Bibliografia


- Vladimiro Flamigni, La “guerra ai civili” nell’Appennino forlivese, in Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena (a cura di), 1944 Stragi naziste e fasciste sull’Appennino tosco-romagnolo, Il Ponte Vecchio, Cesena, 2003, pp. 75-78.
- Adler Raffaelli, Guerra e Liberazione. Romagna 1943-1945, vol. II, Epigrafia, Comitato regionale per le celebrazioni del 50° anniversario della Resistenza e della Liberazione Emilia-Romagna, Bologna, 1995, pp. 68-69.

Sitografia


- Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena, Elenco dei caduti delle formazioni partigiane:
http://www.istorecofc.it/caduti-formazioni-partigiane.asp
(ad nomen).

- Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Università di Bologna, Database dei partigiani dell’Emilia Romagna:
http://www.storia-culture-civilta.unibo.it/it/biblioteca/fondi-1/partigiani
(schede relative alla provincia di Forlì, ad nomen).

Fonti archivistiche

Fonti

- AISRFC, Eccidi, b. 6, fasc. 8.