VILLAFRANCA FORLÌ 10.10.1944

(Forlì-Cesena - Emilia-Romagna)

VILLAFRANCA FORLÌ 10.10.1944

VILLAFRANCA FORLÌ 10.10.1944
Descrizione

Località Villafranca, Forlì, Forlì-Cesena, Emilia-Romagna

Data 10 ottobre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 16 settembre 1944 fascisti e tedeschi, secondo alcune fonti, tedeschi delle SS, secondo altre, arrestarono Adelmo Angelini a Villafranca di Forlì. Lo picchiarono e lo portarono al locale comando tedesco e poi alla caserma dei carabinieri, dove restò recluso alcuni giorni, dopo i quali fu tradotto a Bologna per essere avviato alla deportazione in Germania. Angelini riuscì a fuggire dal luogo in cui era stato rinchiuso a Bologna in seguito ad un bombardamento e tornò a Villafranca. Fu però nuovamente arrestato dai tedeschi (secondo alcune fonti dalle SS) e rinchiuso nella caserma dei carabinieri di Villafranca. La moglie andò a fargli visita il giorno dopo l’arresto, ma le fu detto che Angelini era stato nuovamente trasferito e di non recarsi più a trovarlo. Mesi dopo, nel 1945, il corpo di Adelmo Angelini fu rinvenuto sepolto in un podere con «le mani legate dietro la schiena e il cranio massacrato dai colpi ricevuti» (come dichiarò la moglie nel dopoguerra).

Modalità di uccisione: INDEFINITA

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: - Nel sacrario dei caduti partigiani di Forlì la data di morte riportata è 10/10/1944. Anche Mambelli data l’uccisione al 10/10/1944.
- Secondo Mambelli Angelini era un bracciante; secondo la documentazione prodotta dall’Anpi di Forlì nel dopoguerra per il riconoscimento della qualifica di partigiano, era un operaio.
- Secondo Mambelli il corpo di Angelini fu rinvenuto nel luglio del 1945; secondo la documentazione prodotta dall’Anpi di Forlì nel dopoguerra per il riconoscimento della qualifica di partigiano, nel settembre 1945.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): I funerali di Angelini furono celebrati a Villafranca (FC) nel 1945 dopo il rinvenimento del corpo e un manifesto affisso pubblicamente ne annunciò la morte.

Scheda compilata da ROBERTA MIRA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-07 20:22:55

Vittime

Elenco vittime

Angelini Adelmo, nato a Ravenna il 20/11/1914, residente a Villafranca (FC). Svolse attività partigiana tra il Forlivese (fu organizzatore dei Gap nella zona di Villafranca) e il Ravennate dove si era spostato perché ricercato. Riconosciuto partigiano della 29ª brigata Gap dal 03/03/1944 al 10/10/1944.

Elenco vittime civili 1

Angelini Adelmo

Responsabili o presunti responsabili
Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale

    Descrizione: Angelini compare nel sacrario dei caduti partigiani.

Bibliografia


Antonio Mambelli, Diario degli avvenimenti in Forlì e Romagna dal 1939 al 1945, a cura di Dino Mengozzi, Lacaita, Manduria, Bari, Roma, vol. II, pp. 948, 1291, 1294-1295, 1488.

Sitografia


- Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena, Elenco dei caduti delle formazioni partigiane:
http://www.istorecofc.it/caduti-formazioni-partigiane.asp
(ad nomen).

- Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Università di Bologna, Database dei partigiani dell’Emilia-Romagna:
http://www.storia-culture-civilta.unibo.it/it/biblioteca/fondi-1/partigiani
(schede relative alla provincia di Forlì; ad nomen).

Fonti archivistiche

Fonti

AISRFC, Eccidi, b. 10, fasc. Angelini Adelmo.