MEZZALUNA LUMEZZANE 10.01.1945

(Brescia - Lombardia)

MEZZALUNA LUMEZZANE 10.01.1945

MEZZALUNA LUMEZZANE 10.01.1945
Descrizione

Località Mezzaluna, Lumezzane, Lumezzane, Brescia, Lombardia

Data 10 gennaio 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Catturato su delazione dal commissario aggiunto Quartataro e da agenti della squadra politica della questura repubblicana la mattina del 24 dicembre a Cremignane (comune di Iseo), è condotto prima alla caserma della GNR di Iseo, poi alla Questura di Brescia e da qui al carcere cittadino dove per oltre due settimane subisce inenarrabili sevizie. Prelevato dalle carceri dal commissario Quartararo accompagnato da quattro agenti, il 10 gennaio 1945 viene portato a Lumezzane per indurlo a rivelare l’ubicazione di presunti depositi di armi e viene poi assassinato sulla strada di Lumezzane, oltre Mezzaluna, al bivio “dei morti di Carone”. Il cadavere sarà rinvenuto sul ciglio della strada da un falegname di Pieve e da alcune donne che, su una carriola, lo trasporteranno al cimitero locale.

Modalità di uccisione: INDEFINITA

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da LUIGI BORGOMANERI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-02 11:18:03

Vittime

Elenco vittime

1. Verginella Giuseppe (“Alberto”), nato a Santa Croce (Trieste) il 17 agosto 1908, operaio scalpellino, arrestato nel 1925 come agitatore bolscevico. Dirigente della Federazione giovanile comunista di Trieste, nel 1\\930 è costretto a espatriare in Francia. Nel 1933, inviato a Mosca, è nominato Deputato al Soviet cittadino e dal 1936, volontario nel battaglione, poi brigata Garibaldi, partecipa ai principali combattimenti in difesa della Repubblica spagnola rimando ferito durante la battaglia dell’Ebro. Nel 1938, con il ritiro delle brigate Internazionali, lascia la Spagna e dopo essere stato internato in Francia nei campi di Saint Cyprien, Gurs e Vernet, si sottrae alla consegna alle autorità italiane e si unisce alla resistenza francese nel Dipartimento di Lione. Rientrato in Italia nel settembre, nell’estate del 1944 è nominato commissario politico della 54ª brigata d’assalto Garibaldi in Valsaviore e, dall’ottobre, comandante della 122ª brigata Garibaldi in Valtrompia. Insignito di medaglia d’argento al Valore Militare alla memoria.

Elenco vittime partigiani 1

Verginella Giuseppe

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • sconosciuto Quartararo

    Nome sconosciuto

    Cognome Quartararo

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile Commissario aggiunto Quartararo e quattro agenti di polizia non identificati

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a Giuseppe Verginella

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Ubicazione: Giuseppe Verginella

    Descrizione: Medaglia d’argento al valor militare a Giuseppe Verginella

  • monumento a villaggio Gnutti di Lumezzane

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: villaggio Gnutti di Lumezzane

    Anno di realizzazione: 2013

    Descrizione: Monumento dedicato a Giuseppe Verginella, inaugurato il 13 gennaio 2013 al villaggio Gnutti di Lumezzane

Bibliografia


Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna ( a cura dell’), La Spagna nel nostro cuore: 1936-1939: tre anni di storia da non dimenticare, Roma, AICVAS, 1996.
Franco Giannantoni Brevi biografie dei combattenti di Spagna. AICVAS, 2002.
Mimmo Franzinelli La baraonda. Socialismo, fascismo e Resistenza in Valsaviore. Brescia, Grafo, l995.
Ricordo del comandante partigiano Giuseppe Verginella e dei caduti di Lumezzane per la libertà. Comune di Lumezzane, 1985.
Marino Ruzzenenti La 122ª Brigata Garibaldi e la Resistenza nella Valle Trompia. Brescia, Nuova Ricerca, 1977.

Sitografia


http://www.anpibrescia.it/public/wp/?attachment_id=4919
http://www.anpi.it/donne-e-uomini/2104/giuseppe-verginella
https://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Verginella
https://fuochidiresistenza.noblogs.org/files/2013/06/n.5-p.1.pdf
http://ddata.over-blog.com/4/09/58/64/Verginella.pdf
http://www.cnj.it/partigiani/jugoslavi_in_italia/cap6.htm

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, N 1/11, b. 2131
CPI 19/61, RG 1822; 1823
INSMLI, Fondo AICVAS, Serie: pratiche personali, Busta 55, fasc. 206