via Case Puntellate 88 Napoli, 30.09.1943

(Napoli - Campania)

via Case Puntellate 88 Napoli, 30.09.1943

via Case Puntellate 88 Napoli, 30.09.1943
Descrizione

Località via Case Puntellate 88, Napoli, Napoli, Campania

Data 30 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 7

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini adulti 6

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne ragazze 1

Descrizione: La strage avvenne durante i combattimenti delle Quattro Giornate di Napoli, all’interno di un podere che si estendeva nell’area compresa tra l’attuale via Luigi Sturzo, via Case Puntellate e via Simone Martini. Durante i combattimenti – nei pressi del fondo vi è lo stadio del Vomero, dove avvenne una delle battaglie principali della Resistenza napoletana – un reparto tedesco penetrò nella masseria e catturò i civili presenti, che stavano prendendo parte ai combattimenti. Furono tutti immediatamente fucilati. Presumibilmente Adolfo Pansini morì in combattimento, come, forse, Giovanni Russo, Alfonso Sommella e Gennaro Varriale; Teresa Esposito venne mitragliata mentre prestava delle cure a un ferito, anch’egli ucciso.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da Isabella Insolvibile
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-30 09:36:56

Vittime

Elenco vittime

1. Esposito Teresa Napoli, 5.10.1893 o 1895 Riconosciuta caduta per la Lotta di Liberazione
2. Pansini Adolfo Napoli, 14.5.1923 Forse caduto in combattimento. Riconosciuto partigiano combattente caduto
3. Peluso Eduardo Napoli, 1.2.1888 o 1896 Riconosciuto caduto per la Lotta di Liberazione
4. Russo Giovanni Napoli, 16.1.1919 o 1918 Forse caduto in combattimento. Riconosciuto partigiano combattente caduto
5. Sommella Alfonso Napoli, 2.1.1925 o 1923 Riconosciuto partigiano combattente caduto
6. Varriale Gennaro Napoli, 29.4.1911 o 1910 Morto successivamente in ospedale. Forse ferito in combattimento. Riconosciuto partigiano combattente caduto.
7. Varriale Vincenzo Napoli, 13.5.1908 Riconosciuto partigiano combattente caduto

Elenco vittime civili 2

1. Esposito Teresa Napoli, 5.10.1893 o 1895 Riconosciuta caduta per la Lotta di Liberazione
2. Peluso Eduardo Napoli, 1.2.1888 o 1896 Riconosciuto caduto per la Lotta di Liberazione

Elenco vittime partigiani 5

1. Pansini Adolfo Napoli, 14.5.1923 Forse caduto in combattimento. Riconosciuto partigiano combattente caduto
2. Russo Giovanni Napoli, 16.1.1919 o 1918 Forse caduto in combattimento. Riconosciuto partigiano combattente caduto
3. Sommella Alfonso Napoli, 2.1.1925 o 1923 Riconosciuto partigiano combattente caduto
4. Varriale Gennaro Napoli, 29.4.1911 o 1910 Morto successivamente in ospedale. Forse ferito in combattimento. Riconosciuto partigiano combattente caduto.
5. Varriale Vincenzo Napoli, 13.5.1908 Riconosciuto partigiano combattente caduto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Bibliografia


Abbate, Giovanni, Le Quattro Giornate di Napoli vissute, descritte e documentate dai protagonisti. 1943-1983 (La Resistenza continua), Napoli, s.e., 1984;
Andrae, Friedrich, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile, Roma, Editori Riuniti, 1997;
Artieri, Giovanni (a c. di), Le quattro giornate, Napoli, Marotta, 1963, e Firenze, Le Lettere, 2007;
Aversa, Nino, Napoli sotto il terrore tedesco. Contributo alla storia degli avvenimenti dall’Armistizio alla Liberazione, Napoli, s.e., s.d. [ante 1947];
Barbagallo, Corrado, Napoli contro il terrore nazista. 28 settembre-1° ottobre 1943, Napoli, Maone, 1946?, poi a c. di Muzzupappa, Corrado, Napoli, La Città del Sole, 2004;
Chianese, Gloria (a c. di), Mezzogiorno 1943. La scelta, la lotta, la speranza, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1996;
Chianese, Gloria, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra, Roma, Carocci, 2004;
Cortesi, Luigi et alii, La Campania dal fascismo alla Repubblica. Società, politica, cultura, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1977;
D’Agostino, Guido, Le Quattro Giornate di Napoli. 28 settembre-primo ottobre 1943, Roma, Tascabili Economici Newton, 1998;
De Antonellis, Giacomo, Le quattro giornate di Napoli, Milano, Bompiani, 1973;
De Jaco, Aldo, Le quattro giornate di Napoli, Roma, Editori Riuniti, 1956 (con il titolo La città insorge) e 1972;
Gargano, Pietro, Le Quattro Giornate di Napoli 70 anni dopo, Napoli, “Il Mattino”, 2013;
Gentile, Carlo, I crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-1945, Torino, Einaudi, 2015;
Gribaudi, Gabriella, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale, Torino, Bollati Boringhieri, 2005;
Gribaudi, Gabriella, Memoria e oblio. Massacri nazisti nel napoletano, 1943, “Nord e Sud”, 6, 1999;
Gribaudi, Gabriella, Napoli 1943. Memoria individuale e memoria collettiva, “Quaderni storici”, 101/ a. XXXIV, n. 2, agosto 1999;
Gribaudi, Gabriella (a cura di), Terra bruciata. Le stragi naziste sul fronte meridionale, Napoli, L’ancora del Mediterraneo, 2003;
Klinkhammer, Lutz, L’occupazione tedesca in Italia. 1943-1945, Torino, Bollati Boringhieri, 1993;
Orbitello, Mario, Napoli alla riscossa, ovvero le Quattro Giornate, Napoli, Ranucci, 1963;
Pansini, Edoardo, Goliardi e scugnizzi nelle Quattro Giornate napoletane, Napoli, Cimento, s.d. (1945);
Schettini, Giulio (a c. di), Le barricate a Napoli. Alcuni episodi e qualche verità sulle azioni di guerriglia della III zona, Napoli, Artigianelli, 1943;
Schiano, Pasquale, La Resistenza nel Napoletano, Napoli-Foggia-Bari, C.E.S.P., 1965;
Schreiber, Gerhard, La vendetta tedesca. 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Milano, Mondadori, 2001;
Soverina, Francesco, La difficile memoria. La Resistenza nel Mezzogiorno e le Quattro Giornate di Napoli, Napoli, Libreria Dante & Descartes, 2012;
Tarsia in Curia, Antonino, La verità sulle “Quattro Giornate” di Napoli, Napoli, Genovese, 1950 – Edizioni Scientifiche Italiane, 1993.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME N 1-11 Relazioni allegate a DS-b. 2133- fasc. Italia meridionale Campania
Elenco realizzato da Gabriella Gribaudi sul materiale dell’Anagrafe di Napoli
Ministero Difesa, Onorcaduti, Banca dati
ACS, Fondo “Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani, Campania”
Elenco dei caduti a Napoli stilato dalla prof.ssa Gabriella Gribaudi sulla base della documentazione dell’anagrafe cittadina