Monte Longagna Trasacco 2-6-1944

(L'Aquila - Abruzzo)

Monte Longagna Trasacco 2-6-1944

Monte Longagna Trasacco 2-6-1944
Descrizione

Località Monte Longagna, Trasacco, L'Aquila, Abruzzo

Data 2 giugno 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: Il 1 giugno 1944 l'Ottava Armata britannica lanciò l'operazione Hasty. Un distaccamento composto da sessanta paracadutisti, sotto il comando del Capitano L.A. Fitzroy Smith e appartenenti al 6° Battaglione Paracadutisti Royal Welch, fu infiltrato, per mezzo di paracadute, nell’area montuosa di Longagna e Torricelle (nel territorio compreso fra Trasacco e Collelongo) con l'obiettivo di sabotare la principale via di comunicazione tedesca lungo la Statale 82 (Sora - Avezzano) in modo tale da costringere le forze a tedesche a ritirarsi con tale velocità da non essere capaci di attuare il loro piano di demolizioni. Alle ore 20:15 del 1 giugno i paracadutisti britannici atterrarono sulla prevista zona di lancio, mentre duecento fantocci Rupert Dolls furono lanciati come diversivo per indurre il nemico a credere di fronteggiare un assalto aviotrasportato divisionale. A causa dei bagliori del tramonto, il dispositivo fu avvistato durante la discesa da pattuglie tedesche e da locali italiani, che subito accorsero sulla zona di lancio per prestare supporto alle forze alleate. Tra di essi, un giovane di Trasacco, tale Luigi Ilari, si offrì di trasportare sul dorso del proprio mulo i due set radio da 76. Alle ore 24:00 i paracadutisti, con al seguito Luigi Ilari, raggiunsero la lying – up posta nei pressi del Monte Longagna. Alle ore 06:00 del 2 giugno il Capitano Fitzroy Smith decise di dividere il distaccamento in tre plotoni, di trenta uomini ciascuno, ognuno con un diverso obiettivo da conseguire: Luigi Ilari fu aggregato al plotone di Fitzroy Smith presso il posto di comando sul Monte Longagna. Dopo una serie di scontri avvenuti con unità di ricognizione nemiche, alle ore 17:30 del 2 giugno, i paracadutisti furono attaccati da soverchianti forze tedesche provenienti da Civita D'Antino. Sotto un incessante fuoco, gli Inglesi furono costretti a disperdersi e durante la concitata fuga, furono persi i contatti con Luigi Ilari. Il suo corpo, con a fianco il mulo, fu ritrovato il 6 giugno 1944 dal plotone del Tenente Asby presso il posto di comando dei paracadutisti sul Monte Longagna.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Francesco Di Cintio e Andrea Di Marco
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-10 18:28:34

Vittime

Elenco vittime

Ilari Luigi

Elenco vittime indefinite 1

Ilari Luigi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Costantino Felice, Guerra, resistenza e dopoguerra in Abruzzo, Milano, Angeli, 1993, p. 228n. 231

Giovanni Artese, La Guerra in Abruzzo e Molise (1943 – 1944), vol III: Anzio – Cassino. Le operazioni sul versante adriatico e sulle Mainarde (giugno – gennaio 1944), Teramo, 1998, pp. 195 – 197;

Howard N. Cole, On Wings of Healing: The Story of the Airborne Medical Services 1940–1960. William Blackwood, Edimburgo, 1963, pp. 57 – 58.

Bruno Corbi, Scusateci tanto - Lotte e Resistenza nella Marsica, La Pietra Editore, Milano, 1977, pp. 122 – 123.

Gregor Ferguson, The Paras 1940–84. Volume 1 of Elite series, Osprey Publishing, Oxford,1984, pg. 14;

John Greenacre, Churchill's spearhead. The development of the Britain's Airborne Forces during World War II, Pen & Sword Book Limited, Barnsley, South Yorkshire, 2010, pp. 138 – 140;

? , When opportunity arises, in Hargreaves Andrew L., Rose Patrick J., Ford Matthew C. (a cura di), Allied fighting effectiveness in North Africa and Italy, 1942 – 1945, Koninklijke Brill nv, Leiden, Paesi Bassi, 2014; pg 78;

Peter Harclerode, Wings Of War –Airborne Warfare 1918–1945, Weidenfeld & Nicolson, Londra, 2005; pp. 407 – 408;

Robin Kay, Italy Volume II : From Cassino to Trieste, Historical Publications Branch, Wellington, 1967, pp. 80-81.

C.J.C. Molony Brig. Gen., et al, The Mediterranean and Middle East, volume VI: Victory in the Mediterranean, 1ª Parte: 1 Aprile – 4 Giugno 1944, The Naval & Military Press Ltd, Uckfield, East Sussex, 2004, pp. 254 – 255;

Terence B.H Otway DSO, Lt. - Col, The Second World War 1939-1945, Army: Airborne Forces, Imperial War Museum, Londra, 1990, pp. 221 – 222;

Hilary St George, The Red Beret, New English Library, Londra, 1971, pg 268.

Friedrich Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Editori Riuniti, 1997, pagg. 193-194;

Gerhard Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Mondadori Editori, 2000, pagg. 173-174;

Franco Giustolisi, L'Armadio della vergogna, Nutrimenti S.r.l. 2004, pagg. 148-153;

Antonio Rosini, Otto mesi di ferro e fuoco (Avezzano e dintorni 1943-1944), Grafiche Di Censo Avezzano,

Antonio Rosini, Giustizia Negata. Martirio di Capistrello e Martirio di Piero Masci, Aleph Editore, 1998.

Carlo Gentile, I crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-1945, Einaudi, 2015 pagg. 149-150.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Airborne Assault: The Archive of the Parachute Regiment & Airborne Forces, British Army.

4D6 2.6.2.
• Operation Hasty: Operation Orders n° 1, 31 May 1944;
• Report on visit of Comd 2 Indep Para Bde GP and GII (Plans) to Hq AAI, Wed 31 May 1944;
• Nominal Roll Op. Hasty;
• Messages during Op Hasty;
• Report by Pte Block (RAMC), service number: n° 14623936;
• Report by Capt. Fitzroy Smith, 12 June 1944;
• Report by L.O. attached 2nd NZ DIV, 14 June 1944;
• Report on Interrogation of L/Cpl Helmuth Winter, diserter of 64 Sign Bn, 9 June 1944;
• Reports by US 62nd Troop Carrier, 3 June 1944;
• Salvage Plan;
• After Action Questionaire completed by CO 6 Para Bn;
• Letter by Brigadier Pritchard and answer by Hq 2nd NZ DIV, 16 June 1944;
• Unofficial Report by Lt. Wenner;

BUNDESARCHIV MILITARCHIVE (Frieburg im Breisgau)

RH 24-51/89 Generalkommando LI Geb.A.K./Ia Kriegstagebuch nr. 2 1.februar 1944 – 30.juni 1944;
RH 24-51/93 Kriegstagebuch n. 2 Generalkommando LI Geb.A.K./Ia Anlage B 11.5.1944/25.06.1944 Lagenkarte stand 3.6.1944;
RH 24-51/137 IIa Tatigkeitsbericht 1-30 giugno 1944;
RH 26-44/60 Kriegstagebuch Reichgrenadier Hoch und Deutschmeister Division

ASAQ, Fondo prefettura, Atti di gabinetto, II Versamento, Categoria XIX, busta 150.