Avezzano 19-3-1944

(L'Aquila - Abruzzo)

Avezzano 19-3-1944

Avezzano 19-3-1944
Descrizione

Località Avezzano, Avezzano, L'Aquila, Abruzzo

Data 19 marzo 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: ll 1944 per Avezzano fu un anno estremamente duro a causa dell'inverno molto rigido e dei bombardamenti sempre più frequenti, che avevano costretto la popolazione ad un esodo forzato nelle campagne e nei paesi limitrofi, rendendo la città semideserta.
L'occupazione tedesca negli ultimi mesi dell'occupazione era diventata sempre più dura e di conseguenza si era intensificata anche l'attività partigiana che si concretizzava in azioni di sabotaggio e nella lotta armata. Nel fucino gli iniziatori del movimento furono Nicola De Feo e Bruno Corbi, e le bande che vi operavano furono la “banda marsicana” guidata da Adriano Salvadori e la “banda Di Vincenzo” guidata da Giovanni Riccottilli.
In generale la maggior parte della popolazione aveva un forte astio nei confronti degli occupanti, tanto che anche se non vi era un arruolamento diretto nelle bande partigiane, vi era collaborazionismo nei confronti dei partigiani, la popolazione mostrava una certa solidarietà nei confronti degli antifascisti e dei fuggiaschi a cui offrivano ospitalità e appoggio.
Ad Avezzano, il 19 marzo 1944, dalle rovine del quartiere generale delle SS, distrutto dalle bombe del secondo bombardamento sulla città da parte degli aerei Alleati, affiora il cadavere di Germano Naccarella, orrendamente sfigurato da sevizie e inchiodato su tavole traverse. Secondo taluni testimoni, venne crocifisso il 19 febbraio 1944, in piazza XX settembre perché accusato di partigianeria dagli occupanti.

Modalità di uccisione: tortura a morte

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Claudia Piermarini e Enrico Cavalli
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-10 14:53:40

Vittime

Elenco vittime

Naccarella Germano nato ad Avezzano il 17 agosto 1902, deceduto il 19 marzo 1944.

Elenco vittime antifasciste 1

Naccarella Germano nato ad Avezzano il 17 agosto 1902, deceduto il 19 marzo 1944.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


305. Infanterie Division


Appartenenza: Heer Wehrmacht

Feldgendarmerie-Abteilung (mot) 692

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie
Bibliografia


Cavalieri Walter, L'Aquila dall'armistizio alla repubblica, Edizioni Studio 7 -società Aquilana studi storico-strategici-, L'Aquila, 1994, p.243

Cavalieri Walter, L'Aquila in guerra, Gruppo Tipografico Editoriale, L'Aquila, 1997, p 245

Braccili Luigi, Abruzzo tra Cronaca e Storia, D’Incecco, Pescara, 1968, p. 118

Pagani Giovanni, Avezzano e la sua Storia, Abbazia di Casamari, 1968, p. 749

Palladini Pietrantonio, Cento metri di catene, Cartografital, Avezzano, 1977, p. 53

Rosini Antonio, Giustizia Negata, Aleph editrice, L'Aquila, 1998, p.52

Rosini Antonio, Otto mesi di ferro e fuoco (Avezzano e dintorni) 1943-1944, Grafiche Di Censo, Avezzano, 1994, p.138

Sitografia


http://ilcentro.gelocal.it/laquila/cronaca/2010/05/22/news/quando-la-citta-fini-sotto-le-bombe-1.4576323

Fonti archivistiche

Fonti

Registri atti di nascita e di morte dell\'ufficio anagrafe del comune di Avezzano.

AsAq, Fondo Prefettura, Atti di Gabinetto, II Vers., Cat. XIX b. 150