IMOLA 07.04.1945

(Bologna - Emilia-Romagna)

IMOLA 07.04.1945

IMOLA 07.04.1945
Descrizione

Località Imola, Imola, Bologna, Emilia-Romagna

Data 7 aprile 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: All’inizio di aprile del 1945 i fascisti imolesi, grazie a liste in loro possesso e all’azione di delatori, effettuarono una serie di arresti di antifascisti e membri del movimento partigiano e di opposizione. Il 6 aprile 1945 (secondo la dichiarazione del figlio di Alfredo Stignani, ma il 2 secondo Cenni, Galassi e il Dizionario) fascisti delle Brigate nere provenienti da Imola (BO) si recarono a casa di Alfredo Stignani a Castel Guelfo (BO) per arrestarlo, essendo egli un antifascista noto, e ottenere da lui informazioni sul movimento partigiano della zona di Castel Guelfo e Imola. Non avendolo trovato a casa lo cercarono in paese e, una volta trovatolo, lo arrestarono e lo condussero nella sede del Comune. Qui i fascisti interrogarono Stignani e poi lo portarono nelle carceri di Imola dove lo interrogarono e lo torturarono fino a gettarlo dalla torre della Rocca il 7 aprile 1945.

Modalità di uccisione: tortura a morte

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: punitivo
--> Per saperne di più sulle tipologie

Annotazioni: - Secondo il Dizionario Stignani si suicidò gettandosi dalla torre della Rocca di Imola perché non resisteva più alle torture. Per Cenni e Galassi morì tentando di evadere.
- La data di nascita indicata dal figlio di Stignani è 24/03/1889; quella indicata dal Dizionario è 24/05/1889.

Episodi collegati:
- Episodio di Castel Guelfo (BO), 6 aprile 1945.
- Episodio di Imola, Pozzo Becca (BO), 12-13 aprile 1945.

Scheda compilata da ROBERTA MIRA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-09 21:57:27

Vittime

Elenco vittime

Stignani Alfredo “Ignazio”, nato a Medicina (BO) nel 1889, residente a Castel Guelfo (BO), calzolaio. Comunista e iscritto al Pci dal 1921; iscritto nel registro dei sovversivi e sorvegliato dal 1939. Il figlio Ildebrando nel 1939 fu condannato a quattro anni di carcere dal tribunale speciale per ricostituzione del partito comunista e propaganda e dopo l’armistizio del 1943 partecipò alla Resistenza (riconosciuto nella 5ª brigata Matteotti Bonvicini). L’altro figlio, Leonida, era militare in Jugoslavia al momento dell’armistizio e si unì alle forze partigiane slave. Alfredo Stignani fu riconosciuto partigiano della 5ª brigata Matteotti Bonvicini dal 01/10/1943 al 07/04/1945.

Elenco vittime partigiani 1

Stignani Alfredo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919-1945), vol. II, Dizionario biografico A-C, Comune di Bologna, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1985, p. 467.
Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919-1945), vol. III, Dizionario biografico D-L, Comune di Bologna, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1986, pp. 266-267, 313.
Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919-1945), vol. V, Dizionario biografico R-Z, Comune di Bologna, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1998, pp. 77, 351.
Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919-1945), vol. VI, Dizionario biografico Appendice, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna “Luciano Bergonzini” - Isrebo, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Bologna, 2003, pp. 87-88.
Guglielmo Cenni, Imola sotto il terrore della guerra. 25 Luglio 1943-14 Aprile 1945, Tipografia SCOT, Banacavallo (RA), 1948, p. 138.
- Nazario Galassi, Imola dal fascismo alla Liberazione 1930-1945, University Press Bologna, Imola, 1995, p. 410.

Sitografia


- Storia e memoria di Bologna:
Stignani Alfredo
http://www.storiaememoriadibologna.it/stignani-alfredo-479493-persona

Fonti archivistiche

Fonti

- AISPER, Fondo Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause dell’occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti (Armadio della vergogna), 4 Docc. consegnati maggio 2009, doc. 44/1, f. 381, Legione territoriale dei Carabinieri Reali di Bologna, Compagnia di Imola, Statistica riguardante le violenze commesse da tedeschi e fascisti contro le popolazioni civili nella giurisdizione di questa Compagnia, 15/05/1946 e ff. 440-441 allegate Dichiarazioni di Ildebrando Stignani (figlio della vittima), ??/05/1946 e f. 442 dichiarazione di Ave Giusti (moglie di Giuliano Gardenghi), ??/05/1946.