POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 30.09.1944 - 2

(Bologna - Emilia-Romagna)

POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 30.09.1944 - 2

POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 30.09.1944 - 2
Descrizione

Località Poligono di tiro, Bologna, Bologna, Emilia-Romagna

Data 30 settembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Bruno e Remo Mazzoni - entrambi partigiani della 4 Brigata Garibaldi Venturoli - sono fermati Il 16 settembre 1944 a Castel Maggiore da cinque militi della Brigata Nera guidati da un sergente tedesco delle Luftwaffe e dal vice brigadiere della GNR Giorgio Barbetti, alla ricerca di informazioni sul partigiano detto ‘Moro’ operante nella zona di Corticella (ritenuto dalla voce pubblica il responsabile della recente uccisione del cugino di Barbetti, Libero, anch’egli appartenente alla GNR).
Nel corso dell’operazione di polizia - predisposta per iniziativa personale del Barbetti - la squadra attua intorno alle 13 una perquisizione presso l’abitazione dei Mazzoni in via Ronco 4-12 a Castel Maggiore, nel corso della quale sono prelevati illegalmente diversi beni mobili; e sono arrestati i fratelli Mazzoni insieme a Armando Natali, Alfredo Ruggeri e Giancarlo Breviglieri, residenti nella stessa via. I prigionieri sono da prima tradotti presso la caserma della GNR di Castel Maggiore per essere interrogati, quindi condotti presso la caserma dei paracadutisti “Masi Torello” di Ferrara, infine trasferiti a Bologna e rinchiusi nel carcere di San Giovanni in Monte.
Dopo alcuni giorni Natali, Ruggeri e Breviglieri vengono liberati, mentre i fratelli Mazzoni il 30 settembre 1944 sono fucilati presso il Poligono di tiro di via Agucchi.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: CAS Bologna
f.212/1945 - Barbetti Giorgio
sentenza n. 164 dell’ 13/09/1945
Vice brigadiere GNR, è accusato dell’arresto a Castel Maggiore in collaborazione con un sergente della Luftwaffe di Bruno e Remo Mazzoni, poi fucilati a Bologna. Dichiarato colpevole
dell’arresto e di furto aggravato nel corso della perquisizione e di ulteriori capi d’accusa è condannato a 25 anni di reclusione.

Annotazioni: Per analogia di luogo e data dell’esecuzione, si veda anche la scheda Poligono di tiro, Bologna,30.09.1944- 1

Scheda compilata da Toni Rovatti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-04-29 13:11:22

Vittime

Elenco vittime

Bruno Mazzoni, n. 8/10/1920 a Bentivoglio - partigiano
Mezzadro. Nel 1943 residente a Castel Maggiore. Milita nella 4 Brigata Garibaldi Venturoli, operando a San Pietro in Casale.
E\' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.
Remo Mazzoni, n. 22/12/1923 a Castel Maggiore - partigiano
Militare. Nel 1943 residente a Castel Maggiore. Milita nella 4 Brigata Garibaldi Venturoli, operando a San Pietro in Casale. E\' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Elenco vittime partigiani 2

Mazzoni Bruno.
Mazzoni Remo.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Aussenkommando Sipo-SD Bologna

Tipo di reparto: Polizei
Appartenenza: Sicherheitspolizei u. SD

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Giorgio Barbetti

    Nome Giorgio

    Cognome Barbetti

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile vice brigadiere della GNR al comdando della squadra che dirige l\'arresto

    Note procedimento CAS Bologna f.212/1945 - Barbetti Giorgio sentenza n. 164 dell’ 13/09/1945 Vice brigadiere GNR, è accusato dell’arresto a Castel Maggiore in collaborazione con un sergente della Luf-twaffe di Bruno e Remo Mazzoni, poi fucilati a Bologna. Dichiarato colpevole dell’arresto e di furto aggravato nel corso della perquisizione e di ulteriori capi d’accusa è condannato a 25 anni di reclusione.

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Bologna, Certosa, cimitero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bologna, Certosa, cimitero

    Descrizione: Monumento Ossario ai Caduti Partigiani, cimitero della Certosa

  • altro a Bologna, piazza Nettuno

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Bologna, piazza Nettuno

    Descrizione: Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno

Bibliografia


Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese (1919-1945), Dizionario biografico Vol. IV, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1985-1998, ad nomen

Sitografia


Storia e Memoria di Bologna
Poligono di Tiro
http://www.storiaememoriadibologna.it/poligono-di-tiro-220-luogo
Bruno Mazzoni
http://www.storiaememoriadibologna.it/mazzoni-bruno-479730-persona
Remo Mazzoni
http://www.storiaememoriadibologna.it/mazzoni-remo-478967-persona

Fonti archivistiche

Fonti

AS Bologna, Corte d’Appello penale, CAS Bologna, sentenze 1945, n.164 del 13/09/1945
AS Bologna, Corte d’Appello penale, CAS Bologna, fascicoli 1945, b. 4, f. 212/1945