VIA DELLA BATTAGLIA BOLOGNA 24.09.1944

(Bologna - Emilia-Romagna)

VIA DELLA BATTAGLIA BOLOGNA 24.09.1944

VIA DELLA BATTAGLIA BOLOGNA 24.09.1944
Descrizione

Località Via della Battaglia, Bologna, Bologna, Emilia-Romagna

Data 24 settembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Alceste Giovannini, commissario politico della 7 Brigata Garibaldi GAP Gianni, viene arrestato da una squadra di militi fascisti nella seconda metà del settembre 1944.
Dopo essere stato interrogato e seviziato per giorni, il suo corpo esanime è rinvenuto il 24 settembre 1944 in via della Battaglia, abbandonato ai margini del fiume Savena,.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: f. 374/1945 - Giovetti Giuseppe
sentenza n. 94 del 19/06/1946
L’imputato, sottufficiale BBNN, è accusato di sevizie a Alceste Giovannini in seguito trovato morto nel settembre 1944 via della Battaglia. Dolores Giovannini, sorella della vittima, dichiara di ritenere colpevole l’imputato come mandante dell’arresto che venne attuato - a suo dire - da un suo diretto sottoposto: tale Crovatti. Il quale, interrogato, a sua volta attribuisce l’arresto al «maresciallo Salmi delle SS» (probabilmente il ten. Amleto Salmi della GNR). Non avendo ottenuto riscontri di prova in merito al capo d’accusa, la corte assolve l’imputato per insufficienza di prove.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): La motivazione della Medaglia d’argento al valore fa riferimento ad un’azione partigiana contro un comando tedesco nel corso della quale Giovannini viene arrestato. Di tale circostanza specifica non è stato possibile trovare riscontri documentali.

Scheda compilata da Toni Rovatti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-09 10:05:58

Vittime

Elenco vittime

Alceste Giovannini ‘Gino’, n. il 28/7/1908 a Borgo Panigale - partigiano
Operaio. Residente a Bologna. Aderisce al PCI clandestino, in cui milita a partire dal 1936. Arrestato nel 1938 è deferito, assieme ad un consistente gruppo di antifascisti bolognesi, al Tribunale speciale e condannato per propaganda e adesione al PCI a 4 anni di carcere, che sconta nel carcere di Civitavecchia. Rientrato a Bologna nella fabbrica Grassigli è eletto fiduciario di fabbrica (secondo gli indirizzi dello stesso PCI di penetrazione nell?organizzazione sindacale fascista). Alla caduta del regime è tra gli organizzatori delle manifestazioni di esultanza, nel corso delle quali resta ferito in una sparatoria contro i lavoratori dell?officina Minganti.
Dopo l?8/09/1943 partecipa all?organizzazione dei primi gruppi partigiani. Milita nella 7 Brigata Garibaldi GAP Gianni, della quale diviene commissario politico.
E\' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Elenco vittime partigiani 1

Giovannini Alceste

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Giuseppe Giovetti

    Nome Giuseppe

    Cognome Giovetti

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile sottufficiale responsabile sevizie e ordine d’arresto

    Note procedimento f. 374/1945 - Giovetti Giuseppe sentenza n. 94 del 19/06/1946 L’imputato, sottufficiale BBNN, è accusato di sevizie a Alceste Giovannini in seguito trovato morto nel set-tembre 1944 via della Battaglia. Dolores Giovannini, sorella della vittima, dichiara di ritenere colpevole l’imputato come mandante dell’arresto che venne attuato - a suo dire - da un suo diretto sottoposto: tale Crovatti. Il quale, interrogato, a sua volta attribuisce l’arresto al «maresciallo Salmi delle SS» (probabilmente il ten. Amleto Salmi della GNR). Non avendo ottenuto riscontri di prova in merito al capo d’accusa, la corte assolve l’imputato per insufficienza di prove.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 23. Brigata nera “Eugenio Facchini” di Bologna

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Medaglia d?argento al valor militare alla memoria di Alceste Giovannini «Partigiano ardimentoso compiva numerosi atti di sabotaggio sulle linee di comunicazione avversarie interrompendo il traffico e provocava audacemente l?esplosione e l?incendio di un intero treno di carburante nemico. Con valore senza pari e con supremo sprezzo del pericolo dirigeva l?attacco ad un deposito di materiale di artiglieria e dopo aver eliminato il personale di guardia distruggeva con potenti cariche di esplosivo ben 36 cannoni anticarro. Catturato durante l?esecuzione di un ardito colpo di mano contro un Comando tedesco, benché sottoposto a disumane torture, manteneva fiero contegno e finiva massacrato per non tradire i suoi compagni di lotta». Bologna 8 settembre 1943 - 24 settembre 1944

  • luogo della memoria a

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Descrizione: Alla memoria di Giovannini è intitolata una strada e un circolo del PD di Bologna

  • monumento a Bologna, Certosa, cimitero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bologna, Certosa, cimitero

    Descrizione: Monumento Ossario ai Caduti Partigiani, cimitero della Certosa

  • altro a Bologna, piazza Nettuno

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Bologna, piazza Nettuno

    Descrizione: Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno

  • altro a Bologna, via Marzabotto 10/2

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Bologna, via Marzabotto 10/2

    Descrizione: Memoriali ai partigiani che combatterono i nazifascisti a Bologna via Marzabotto, 10/2 e 10

  • cippo a Bologna, via Luigi Longo 10-12

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Bologna, via Luigi Longo 10-12

    Descrizione: Cippo alla memoria di Alceste Giovannini [restaurato 1996], via Luigi Longo 10-12

Bibliografia


Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese (1919-1945), Dizionario biografico Vol. III, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1985-1998, ad nomen

Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna: settembre 1943-aprile 1945, Il Mulino, Bologna, 1998, p. 75

Sitografia


Storia Memoria di Bologna
Giovannini Alceste
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/giovannini-alceste-478246-persona

Biografie Anpi
Alceste Giovannini
http://www.anpi.it/donne-e-uomini/alceste-giovannini/

Monumenti che parlano - Quartiere Savena
Cippo Alceste Giovannini
http://www.comune.bologna.it/savena-resistenza/giovannini.php

Fonti archivistiche

Fonti

AS Bologna, Corte d’Appello penale, CAS Bologna, sentenze 1946, n. 94 del 19/06/1946