VIA BEGATTO BOLOGNA 14.11.1944

(Bologna - Emilia-Romagna)

VIA BEGATTO BOLOGNA 14.11.1944

VIA BEGATTO BOLOGNA 14.11.1944
Descrizione

Località via Begatto 26, angolo via San Vitale, Bologna, Bologna, Emilia-Romagna

Data 14 novembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Giovanni Casoni – gravemente ferito da squadristi armati già nel 1937, più volte arrestato quale antifa-scista e partigiano inquadrato nella 2 Brigata Garibaldi Paolo – è assassinato a colpi di pistola il 14 novem-bre 1944 da una squadra fascista in via Begatto angolo via San Vitale, a poca distanza dal suo laboratorio odontotecnico divenuto base partigiana dall’autunno 1943.
Il dottor Filippo D'Aiutolo, esponente del Partito d'Azione, dalla finestra della sua abitazione di via San Vitale 57 riesce a fotografarne di nascosto il corpo esanime riverso lungo la strada.

Modalità di uccisione: fucilazione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Casoni era stato nel 1944 arrestato e in seguito rilasciato dal capitano Renato Tartarotti, comandante della Compagnia autonoma speciale della Polizia Ausiliaria di Bologna. Il coinvolgimento del reparto nell’episodio non è però confermato da alcun elemento e non risulta neanche inserito fra i capi d’imputazione di cui Tartarotti è chiamato a risponde d’avanti alla Corte d’Assise Straordinaria di Bologna il 4 luglio 1945 [CAS Bologna, RG 134/1945]

Scheda compilata da TONI ROVATTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-08 18:20:54

Vittime

Elenco vittime

Casoni Giovanni, n. il 9/5/1900 a Molinella - partigiano
Odontotecnico. Nel 1943 residente a Bologna. Nel 1931 è aggredito da quattro individui per aver espresso opinioni contrarie al regime. Il 10/12/1937 è arrestato a seguito di una perquisizione effettuata nella sua abitazione e incarcerato prima a San Giovanni in Monte (Bologna), quindi nel carcere di Castelfranco Emi-lia. Dopo alcuni mesi è rilasciato per mancanza di prove. Subito dopo l?8/09/1943 il suo laboratorio di odon-totecnico viene trasformato in base partigiana ed è utilizzato come deposito e luogo di smistamento di armi. Nel luglio 1944 è nuovamente arrestato dal capitano Renato Tartarotti, comandante della Compa-gnia autonoma speciale, ma è rilasciato dopo poco tempo. Inquadrato nella nella 2 Brigata Garibaldi Paolo.
E\' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.
[Diz.Vol. II]

Elenco vittime partigiani 1

Casoni Giovanni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a Bologna

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Bologna

    Descrizione: A Giovanni Casoni è intitolata una strada di Bologna

  • lapide a Bologna, via Begatto angolo via San Vitale

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Bologna, via Begatto angolo via San Vitale

    Descrizione: Lapide commemorativa sul luogo dell’uccisione

  • monumento a Bologna, piazza del Nettuno

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bologna, piazza del Nettuno

    Descrizione: Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno

  • monumento a Bologna, cimitero della Certosa

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bologna, cimitero della Certosa

    Descrizione: Monumento Ossario ai Caduti Partigiani, cimitero della Certosa

Bibliografia


Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fa-scismo nel Bolognese (1919-1945), Dizionario biografico Vol. II, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1985-1998, ad nomen

Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna: settembre 1943-aprile 1945, Il Mulino, Bologna, 1998, p. 271

Carlo D'Adamo, William Pedrini, Un passato che non passa. Il documentario fotografico di D'Aiutolo e Pa-risi, Pendragon, Bologna, 2012, p. 50

Sitografia


Cronologia Biblioteca Sala Borsa
Giovanni Casoni ucciso in strada dai fascisti
http://www.bibliotecasalaborsa.it/cronologia/bologna/1944/3178

Storia e Memoria di Bologna
Giovanni Casoni
http://www.storiaememoriadibologna.it/casoni-giovanni-478641-persona

Monumenti che parlano: la Resistenza a San Vitale
Lapide Giovanni Casoni
http://www.comune.bologna.it/sanvitale-resistenza/casoni.php

Fonti archivistiche

Fonti