PIAZZA DEL NETTUNO BOLOGNA, 03.07.1944

(Bologna - Emilia-Romagna)

PIAZZA DEL NETTUNO BOLOGNA, 03.07.1944

PIAZZA DEL NETTUNO BOLOGNA, 03.07.1944
Descrizione

Località Piazza del Nettuno, Bologna, Bologna, Emilia-Romagna

Data 29 giugno 1944 - 3 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 4

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: Il 6 luglio 1944 "il Resto del Carlino" pubblica un comunicato del Comando Sipo-SD di Bologna con il quale si annuncia che a seguito dell’uccisione con arma da fuoco di un soldato tedesco, avvenuta il 26 giugno in via del Pratello ad opera di sconosciuti, il comandante della polizia di sicurezza germanica ha disposto quale misura punitiva la fucilazione di 10 cittadini italiani precedentemente arrestati e di «comprovata attività comunista».
L’appello riproduce il testo del manifesto bilingue «Avviso- Bekanntmachung», affisso per le strade di Bo-logna il 3 luglio 1944, in cui sono riportati i nomi e le generalità delle 10 vittime.
L’articolo specifica che altre 10 persone scelte fra la popolazione bolognese sono state contemporanea-mente fermate e trattenute come ostaggi da fucilare immediatamente, qualora si ripetano nuovi attenta-ti contro gli appartenenti alle Forze Armate tedesche.
Nell’elenco dei fucilati sono compresi i nominativi di di Rino Balestrazzi (indicato erroneamente come Ba-lestratti), Cleto Casi, Dino Pancaldi, Silvano Rubbini e Gino Salmi, arrestati su delazione e fucilati il 1o luglio 1944 in località S. Martino in Pedriolo (Casalfiumanese). E di altri cinque patrioti di origine modenese: Giu-seppe Balocchi, Danilo Barca, Paolo Bononcini e Luigi Labandi uccisi in località ignota; e Cesare Palmini, par-tigiano inquadrato nella 7 Brigata Modena, arrestato a Pavullo, trasferito e detenuto nelle carceri di Bolo-gna e - secondo l’atto di morte redatto dall’Istituto di medicina legale di via Irnerio - fucilato il 3 luglio 1944 in piazza del Nettuno.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Si veda anche la scheda San Martino in Pedriolo, 1.07.1944

Scheda compilata da TONI ROVATTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-22 15:21:04

Vittime

Elenco vittime

Palmini Cesare ‘Palmieri’, n. il 24/9/1906 a Pavullo nel Frignano (MO) - partigiano
Operaio. Nel 1943 residente a Bologna. Milita nel Battaglione Comando della 7 Brigata Modena della Divi-sione Armando con funzione di ispettore organizzativo e poi di commissario politico del 3 Battaglione. E’ arrestato e incarcerate a Pavullo, quindi trasferito e detenuto a Bologna dal 16 giugno 1944.
E\' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.
[Diz. IV]
Balotti Giuseppe , n. a Sassoguidano (MO) nel 1910
Barca Danilo , n. a Modena nel 1923
Bononcini Paolo , n. a Sassoguidano (MO) nel 1906
Labandi Luigi , n. Zocca (MO) nel 1876

Elenco vittime partigiani 5

Palmini Cesare
Balotti Giuseppe ,
Barca Danilo ,
Bononcini Paolo ,
Labandi Luigi ,

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Aussenkommando Sipo-SD Bologna

Tipo di reparto: Polizei
Appartenenza: Sicherheitspolizei u. SD

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Bologna, piazza del Nettuno

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bologna, piazza del Nettuno

    Descrizione: Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno

  • monumento a Bologna, cimitero della Certosa

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bologna, cimitero della Certosa

    Descrizione: Monumento Ossario ai Caduti Partigiani, cimitero della Certosa

Bibliografia


Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fa-scismo nel Bolognese (1919-1945), Dizionario biografico Vol. II, IV, V, Istituto per la storia di Bologna, Bolo-gna, 1985-1998, ad nomen
Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna: settembre 1943-aprile 1945, Il Mulino, Bologna, 1998, p. 90
Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese (1919-1945), Vol. I Bologna dall’antifascismo alla Resistenza, ISREBO, Bologna, 2005, pp. 250, 374

Sitografia


Storia e Memoria di Bologna
Eccidi delle SD
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/resistenza/eccidi-delle-sd-90-evento

Balestrazzi Rino
http://www.storiaememoriadibologna.it/balestrazzi-rino-478041-persona

Casi Cleto
http://www.storiaememoriadibologna.it/casi-cleto-478640-persona

Pancaldi Dino
http://www.storiaememoriadibologna.it/pancaldi-dino-479031-persona

Rubini (Rubbini) Silvano
http://www.storiaememoriadibologna.it/rubini-rubbini-silvano-479638-persona

Palmini Cesare
http://www.storiaememoriadibologna.it/palmini-cesare-478382-persona

Fonti archivistiche

Fonti

BA-MA, RH 36/481, LB 13.07.1944 - Rappresaglia per attentato partigiano, BdS/Aussenkommando Bolo-gna, giugno/luglio 1944

Misura punitiva del Comando germanico. Fucilazione di dieci comunisti per l’uccisione di un militare tede-sco, «Il Resto del Carlino», 6 luglio 1944

«Necessità della lotta armata contro i tedeschi!», volantino dalla federazione del PCI, luglio 1944 (notizia del massacro di 5 patrioti a S. Martino in Pedriolo)