VIALE DEI CAPPUCCINI BOLOGNA 09.11.1943

(Bologna - Emilia-Romagna)

VIALE DEI CAPPUCCINI BOLOGNA 09.11.1943

VIALE DEI CAPPUCCINI BOLOGNA 09.11.1943
Descrizione

Località viale dei Cappuccini 5 (oggi via Putti), Bologna, Bologna, Emilia-Romagna

Data 9 novembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: Tra il 7 e il 9 novembre 1943 è eseguita la prima retata di ebrei in città ad opera delle SS tedesche. L’azione va in parte a vuoto, benché i nazisti abbiano a disposizione un accurato elenco con nomi e residenze fornito dalla Questura cittadina. Una ventina di ebrei, catturati e condotti nella sede delle SS, il 9 novembre sono caricati in-sieme ad altri ebrei arrestati a Firenze e Siena su un convoglio destinato ad Auschwitz.
Nel corso della retata in viale dei Cappuccini 5 (oggi via Putti) una pattuglia tedesca ferma nella loro villa fuori Porta Castiglione Moisè Alberto Rossi e la moglie Itala Resignani. L’anziano signore, bloccato dai soldati sotto la minaccia delle armi, fa resistenza all’arresto e tenta la fuga attraverso il parco. E’ immediatamente colpito da una raffica di proiettili che lo uccide sul posto, mentre la moglie viene condotta presso il luogo di raccolta adibito in città per i prigionieri ebrei ed è deportata ad Auschwitz, dove morirà il 14 novembre 1943.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: deportazione della popolazione

Tipo di massacro: massacro di stampo razziale

Annotazioni: La retata, coordinata insieme ad altre azioni di arresto e deportazione di ebrei dal capitano Theodor Dan-necker (Sipo SD - Verona), è attuata da un reparto SS con l'ausilio di agenti di polizia italiana e carabinieri.

Scheda compilata da TONI ROVATTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-26 23:13:01

Vittime

Elenco vittime

Rossi Moisè Alberto, n. il 18/04/1872 a Bologna, ebreo
Commerciante. Membro della Comunità israelitica bolognese.

Elenco vittime ebree 1

Rossi Moisè Alberto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Aussenkommando Sipo-SD Bologna

Tipo di reparto: Polizei
Appartenenza: Sicherheitspolizei u. SD

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Bologna, via Finzi 2

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Bologna, via Finzi 2

    Descrizione: Lapide commemorativa, via Finzi 2 Ricorda i nomi degli 85 ebrei bolognesi appartenenti alla comunità israelitica che dopo l’8 settembre 1943 furono deportati e trovarono la morte nei campi di sterminio nazisti.

Bibliografia


Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fasci-smo nel Bolognese (1919-1945), Dizionario biografico Vol. IV, Istituto per la storia di Bologna, Bologna, 1985-1998, ad nomen
Nazario Sauro Onofri, Ebrei e fascismo a Bologna, Bologna 1989, pp. 212-39
Liliana Picciotto, Il libro della memoria. Gli ebrei deportati dall’Italia (1943-1945), Milano 1991, pp. 884-89
Simon Levis Sullam, I carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei 1943-1945, Milano, 2015, p. 47

Sitografia


Storia e memoria di Bologna
Moisè Alberto Rossi
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/rossi-moise-alberto-486536-persona

Resignani Itala
http://memoriadibologna.comune.bologna.it/resignani-itala-486539-persona

Cronologia Sala Borsa
7 novembre 1943 - Retata ebrei da parte delle SS
http://www.bibliotecasalaborsa.it/cronologia/bologna/1943/294

CDEC
Moisè Alberto Rossi
http://digital-library.cdec.it/cdec-web/persone/detail/person-8684/rossi-moise-alberto.html

Resignani Itala
http://digital-library.cdec.it/cdec-web/persone/detail/person-6443/resignani-itala.html

Fonti archivistiche

Fonti