SMISTAMENTO FERROVIARIO SAN DONATO, BOLOGNA, 10.09.1943

(Bologna - Emilia-Romagna)

SMISTAMENTO FERROVIARIO SAN DONATO, BOLOGNA, 10.09.1943

SMISTAMENTO FERROVIARIO SAN DONATO, BOLOGNA, 10.09.1943
Descrizione

Località Smistamento Ferroviario San Donato, via del Crocione, Bologna, Bologna, Emilia-Romagna

Data 10 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Descrizione: A seguito dell’annuncio dell’armistizio, la sera dell'8 settembre 1943 un contingente di soldati tedeschi ac-quartierato a villa Boschi, in località Due Madonne, dà l’avvio all’occupazione di Bologna prendendo il controllo delle caserme, disarmando i militari italiani e sequestrandone le armi. Nell’intento di agevolare soldati e ufficiali, di attuare azioni di recupero di armi abbandonate nelle caserme e di derrate alimentari conservate negli ammassi, così da sottrarle al controllo nazista, Il direttivo del Partito Comunista bolognese indice uno sciopero generale nelle fabbriche e nei servizi pubblici che si protrae fino all’11 settembre. Agli scioperi, scoppiati negli impianti ferroviari e propagatisi nelle principali fabbriche cittadine, si accompagnano assalti popolari a magazzini, depositi, silos.
Nel corso delle proteste una folla affamata riesce a forzare alcuni vagoni merci contenenti olio d’oliva, fer-mi presso lo smistamento ferroviario di San Donato (nella parte terminale dell’impianto confinante con il comune di Castenaso) in attesa di essere inviati in Germania. I militari tedeschi di guardia al carico, accortisi dell’assalto, sopraggiungono di corsa sparando sulla folla di uomini e donne che si adopera con tegami a raccogliere l’olio che fuoriesce dai buchi praticati nelle cisterne. La scomposta fuga dei civili è immediata, ma un ragazzo di circa 20 anni resta a terra esanime, mentre altre persone sono ferite dai colpi d’arma da fuoco.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: violenze legate all’armistizio e all’occupazione del territorio

Scheda compilata da TONI ROVATTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-04-29 10:14:16

Vittime

Elenco vittime

Un ragazzo di 20 anni, n. 1923? - civile

Elenco vittime civili 1

Ignoto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di Liberazione nel bolognese Comune per comune, ANPI, Bologna, 1998, pp. 14-15
Luciano Bergonzini, Luigi Arbizzani, La Resistenza a Bologna. Testimonianze e documenti, vol. I [testimo-nianza di Arturo Colombi], Istituto per la storia di Bologna, Bologna,1967, pp. 101-105
Luciano Bergonzini, La lotta armata, De Donato, Bari, 1975, p. 30

Sitografia


Cronologia Sala Borsa
10 settembre 1943 - Scioperi e assalti ai magazzini alimentari
http://www.bibliotecasalaborsa.it/cronologia/bologna/1943/3722

Fonti archivistiche

Fonti