Monteacuto, Lizzano in Belvedere, 16.09.1944

(Bologna - Emilia-Romagna)

Monteacuto, Lizzano in Belvedere, 16.09.1944

Monteacuto, Lizzano in Belvedere, 16.09.1944
Descrizione

Località Monteacuto, Lizzano in Belvedere, Lizzano in Belvedere, Bologna, Emilia-Romagna

Data 16 settembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Il 12 settembre 1944 i partigiani pistoiesi della Brigata "Bozzi" in un agguato a Forra degli Olivacci (Granaglione) uccidono il generale tedesco Wilhelm Crisolli, comandante della 20. Luftwaffe-Feld-Division; durante l'azione muore il partigiano Venturi. La reazione non si fa attendere: il giorno 13 inizia il rastrellamento da parte dei tedeschi provenienti da Monteacuto (Lizzano in Belvedere) che coglie di sorpresa i partigiani che si sono spostati sui monti di Maresca (San Marcello Pistoiese). Dopo lo scontro i tedeschi sono costretti a ritirarsi. Il giorno 16 il rastrellamento, questa volta adeguatamente preparato, viene ripetuto. L'operazione inizia all'alba con un intenso cannoneggiamento concentrato nella zona di Portafranca (Orsigna di San Marcello Pistoiese), zona dove si sono rifugiati i partigiani toscani. Nel frattempo una pattuglia di soldati del Grenadier-Regiment 1059, proveniente da Montacauto (Lizzano in Belveedere), irrompe nell'accampamento e cattura quattro partigiani: Giannini, Paccagnini, Santini e Soldati. Nel combattimento tre partigiani rimangono feriti (Iozzelli è molto grave e morirà poco dopo). I tedeschi, comandati da un ufficiale delle SS, radunano i prigionieri in una piazzola per fare il carbone, poi li costringono a portare munizioni fino a Monteacuto. Rinchiusi in una cantina del paesino vengono interrogati uno a uno, picchiati e insultati. La sera del 16 settembre, alle ore sette e trenta, Giannini, Paccagnini e Santini vengono condotti davanti al cimitero e fucilati. Soldati, invece, che aveva detto di venire da Maresca, viene portato al Comando che si trova in località Panigale (Lizzano in Belvedere) per essere nuovamente interrogato dallo stesso comandante. Dopo un duro interrogatorio Soldati viene rinchiuso in una stanza da cui, approfittando di un momento favorevole, riesce a scappare e a rientrare in formazione.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: L'episodio del 16 settembre altro non è che la ripetizione dell'operazione di "rappresaglia per attacco partigiano" del giorno 13 settembre.

Data: 13 settembre 1944
Area: Maresca, presso San Marcello Pistoiese (Pistoia)
Topo: rappresaglia per attacchi partigiani
Comando: Armeeoberkommando 14
Truppe: Grenadier-Regiment 1059
Perdite: a) 1 ferito, 1 prigioniero; b) cattura di ostaggi;

Scheda compilata da Massimo Turchi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-22 18:50:29

Vittime

Elenco vittime

1. Giannini Alberto 1928 16/09/1944 Pracchia (Pistoia) Lizzano in Belvedere Monteacuto
2. Paccagnini Augusto 01/05/1926 16/09/1944 Granaglione Lizzano in Belvedere Monteacuto
3. Santini Oscar 1925 16/09/1944 San Marcello P.se (Pistoia) Lizzano in Belvedere Monteacuto

Elenco vittime partigiani 3

Giannini Alberto,
Paccagnini Augusto,
Santini Oscar

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


AOK 14

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Grenadier-Regiment 1059/Armeeoberkommando 14

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a cimitero di Monteacuto (Lizzano in Belvedere)

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: cimitero di Monteacuto (Lizzano in Belvedere)

    Descrizione: I nomi dei tre partigiani sono ricordati con una lapide al cimitero di Monteacuto (Lizzano in Belvedere)

  • lapide a Maresca (San Marcello Pistoiese)

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Maresca (San Marcello Pistoiese)

    Descrizione: I tre nominativi sono presenti anche nella lapide a Maresca (San Marcello Pistoiese)

Bibliografia


Daniele Amicarella, "Sulla linea del fuoco. Storie di partigiani, soldati e gente comune sulla Linea gotica pistoiese, 1943-1944", Milano, Mursia, 2009
Vivarelli Giuseppe ("Peppone"), "Resistenza in montagna. Brigata Gino Bozzi", Amministrazione comunale di Pistoia, Pistoia 1974.
Giovanni Verni, "La brigata Bozzi", Milano, La Pietra, 1975
Massimo Turchi, "La linea Gotica e le stragi. Il fronte di guerra nell'Appennino bolognese, modenese e pistoiese. Cà Berna e Ronchidoso due stragi", Prospettivaeditrice, Civitavecchia (Roma), 2008
Pier Giorgio Ardeni, "Cento ragazzi e un capitano. La brigata Giustizia e Libertà "Montagna" e la Resistenza sui monti dell'alto Reno tra storia e memoria", Pendragon, Bologna, 2014
Dario Zanini, "Marzabotto e dintorni 1944", Ponte Nuovo, Bologna, 1996.
Elenco nominativo dei partigiani dell'Emilia Romagna - Bologna. Ricerca coordinata da Luciano Casali e Alberto Preti (ultimo aggiornamento 2013) www.storia-culture-civilta.unibo.it/it/biblioteca/fondi-1/partigiani

Sitografia


Progetto \"Storia e Memoria di Bologna\": www.storiaememoriadibologna.it

Fonti archivistiche

Fonti