BORGO TOSSIGNANO 18.09.1944

(Bologna - Emilia-Romagna)

BORGO TOSSIGNANO 18.09.1944

BORGO TOSSIGNANO 18.09.1944
Descrizione

Località Borgo Tossignano, Borgo Tossignano, Bologna, Emilia-Romagna

Data 18 settembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 18 settembre 1944 un milite fascista si presentò nel podere Siepe di San Giovanni all’abitazione della famiglia Calderara e ordinò ad Attilio e Luigi Calderara, padre e figlio che stavano accudendo il bestiame, di non allontanarsi dalla stalla; poi il fascista perquisì la casa e ordinò ai membri della famiglia di radunarsi nell’aia, dove comunicò a Bruno Calderara, figlio di Attilio, che il suo comandante lo voleva interrogare e gli ordinò di precederlo verso la strada e il camion dei militi fascisti. Calderara obbedì, ma percorsi circa 200 metri, un altro fascista gli sparò ferendolo mortalmente e il milite che lo aveva prelevato da casa gli sparò un ulteriore colpo per finirlo. Il padre di Bruno Calderara ipotizzò che il figlio fosse stato ucciso perché era carabiniere e dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 si era nascosto a casa per non entrare nelle forze della Repubblica sociale.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: punitivo
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da Roberta Mira
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-27 13:53:23

Vittime

Elenco vittime

Calderara Bruno, nato a Borgo Tossignano il 27/01/1921. Carabiniere (dopo l’armistizio non si ripresentò in servizio).

Elenco vittime carabinieri 1

Calderara Bruno.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AISPER, Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause dell’occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti (Armadio della vergogna), 4 Docc. consegnati maggio 2009, doc. 44/1, f. 380, Legione territoriale dei Carabinieri Reali di Bologna, Compagnia di Imola, Statistica riguardante le violenze commesse da tedeschi e fascisti contro le popolazioni civili nella giurisdizione di questa Compagnia, 15/05/1946 e ff. 457-458 Dichiarazione di Attilio Calderara (padre della vittima), 22/03/1946.