COMO 24.01.1945

(Como - Lombardia)

COMO 24.01.1945

COMO 24.01.1945
Descrizione

Località Como, Como, Como, Lombardia

Data 24 gennaio 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: La sera del 22 gennaio 1945, Luigi Ballerini, di anni 19, della brigata Gap/Sap “P.A. Perretta”, ed l’ex carabiniere Enrico Cantaluppi tentarono la cattura del maggiore della Gnr Mario Petrovich, per poi scambiarlo con l'allora segretario del Pci di Como, Dante Gorreri, catturato il giorno precedente.
Il comandante della Gnr allertò le guardie fasciste che attesero l'arrivo dei due giovani; i due partigiani furono facilmente arrestati e condotti nella caserma di via Lambertenghi; vennero sottoposti ad atroci torture e poi alle 5 del mattino del 24 gennaio 1945, vennero condotti in Via Barelli, lungo il torrente Cosia a Como, allora aperto.
Nei pressi della Officina del Gas, dove ora c'é una lapide che li ricorda, un plotone della Gnr compì l'esecuzione.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Il processo contro i responsabili della cattura e della fucilazione dei due partigiani si apre il 20 settembre 1946. Petrovich e Minnini vengono condannati a trent’anni di reclusione, Terenghi e Arezzi, assolti per insufficienza di prove.
Tribunale competente:
Corte d’assise di Como Sezione speciale

Scheda compilata da ROBERTA CAIROLI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-24 14:56:44

Vittime

Elenco vittime

Ballerini Luigi, di anni 19, nato ad Albate il 15 aprile 1925, operaio;
Cantaluppi Enrico, di anni 21, nato a Lipomo, 24 agosto 1923. Carabiniere, lascia l’arma nell’ottobre del 1943 ed entra nei Gap-Sap di pianura.

Elenco vittime partigiani 2

Ballerini Luigi,
Cantaluppi Enrico

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Alberigo Terenghi

    Nome Alberigo

    Cognome Terenghi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile classe 1909, milite Gnr;

    Note procedimento Il processo contro i responsabili della cattura e della fucilazione dei due partigiani si apre il 20 settembre 1946. Petrovich e Minnini vengono condannati a trent’anni di reclusione, Terenghi e Arezzi, assolti per insufficienza di prove. Tribunale competente: Corte d’assise di Como Sezione speciale

  • Emanuele Minniti

    Nome Emanuele

    Cognome Minniti

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile classe 1902, milite Gnr;

    Note procedimento Il processo contro i responsabili della cattura e della fucilazione dei due partigiani si apre il 20 settembre 1946. Petrovich e Minnini vengono condannati a trent’anni di reclusione, Terenghi e Arezzi, assolti per insufficienza di prove. Tribunale competente: Corte d’assise di Como Sezione speciale

  • Mario Petrovich

    Nome Mario

    Cognome Petrovich

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile classe 1900, maggiore della Gnr;

    Note procedimento Il processo contro i responsabili della cattura e della fucilazione dei due partigiani si apre il 20 settembre 1946. Petrovich e Minnini vengono condannati a trent’anni di reclusione, Terenghi e Arezzi, assolti per insufficienza di prove. Tribunale competente: Corte d’assise di Como Sezione speciale

  • Silvio Arezzi

    Nome Silvio

    Cognome Arezzi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile classe 1900, milite Gnr.

    Note procedimento Il processo contro i responsabili della cattura e della fucilazione dei due partigiani si apre il 20 settembre 1946. Petrovich e Minnini vengono condannati a trent’anni di reclusione, Terenghi e Arezzi, assolti per insufficienza di prove. Tribunale competente: Corte d’assise di Como Sezione speciale

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Como, viale Innocenzo XI

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Como, viale Innocenzo XI

    Descrizione: Lapide in Viale Innocenzo IX a Como: “Il 24 gennaio 1945 Ballerini Luigi di anni 19, Cantaluppi Enrico di anni 21 uniti nella lotta degli stessi ideali caddero per la libertà”.

Bibliografia


Giuseppe Coppeno, Como dalla dittatura alla libertà, ICSML, Como, 1989;
Memoria Resistente. Parole immagini e luoghi della Resistenza italiana ed europea in provincia di Como, a cura dell’Istituto di Storia Contemporanea “P.Amato Perretta” e del Comitato provinciale dell’Anpi, Como, 2012
Vittorio Roncacci, La calma apparente del lago. Como e il Comasco tra guerra e guerra civile 1940-1945, Macchione editore, Varese, 2003;
Ipsia Ripamonti, Storie della Resistenza Comasca a cura di Marina Caretto e Gavino Puggioni, redatto con il lavoro delle classi 3B, 3Y, 4B, 5N, inserite nel progetto: "I giovani dialogano con la storia".

Sitografia


http://www.anpisezionecomo.net/notizie-in-primo-piano/167-como-24-01-1945-24-01-2015-anniversario-fucilazione-dei-partigiani-luigi-ballerini-e-enrico-cantaluppi.html

Fonti archivistiche

Fonti

AS Como: Fondo Corte d’assise straordinaria. Sezioni di Como e di Lecco. Vol. II, Sentenze 1946.
Anpi di Como, Fondo Schede partigiani caduti.