ROCCA SAN CASCIANO 30.07.1944

(Forlì-Cesena - Emilia-Romagna)

ROCCA SAN CASCIANO 30.07.1944

ROCCA SAN CASCIANO 30.07.1944
Descrizione

Località Rocca San Casciano, Rocca San Casciano, Forlì-Cesena, Emilia-Romagna

Data 30 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Nel luglio 1944, Simoni, originario della provincia di Arezzo, era stato rastrellato dai tedeschi per essere deportato come lavoratore e si trovava in un campo temporaneo per la raccolta della manodopera allestito nel foro Boario alla periferia di Rocca San Casciano. Il 30 luglio 1944 Simoni tentò di fuggire con altri quattro uomini, tre dei quali riuscirono a scappare e uno fu ripreso immediatamente. Mentre fuggiva, Simoni si trovò in un punto di terreno scoperto in località Vigne di Ravacchiello (o Fossa Ridaccio) e fu colpito da una raffica di fucile mitragliatore sparata da un ufficiale tedesco addetto alle postazioni della contraerea che si era unito agli inseguitori. Il corpo fu inizialmente lasciato sul posto coperto da frasche e poi fu sepolto nel cimitero di Rocca San Casciano.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Roberta Mira
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-07-07 12:42:48

Vittime

Elenco vittime

Simoni Mario, nato a Castelfranco di Sopra (Arezzo) il 01/12/1907.

Elenco vittime civili 1

Simoni Mario

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AISPER, Fondo Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause dell’occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti (Armadio della vergogna), 4 Docc. consegnati maggio 2009, doc. 44/1, f. 54, Legione territoriale Carabinieri di Bologna, Compagnia di Forlì, Specchio delle violenze commesse dai tedeschi e dai fascisti contro le popolazioni civili, 18 febbraio 1945 e ff. 57-58, allegato interrogatorio del testimone Pini Michele, 12/02/1945.
AISRFC, Eccidi, b. 5, f. 6, sf. 1.